SILKE EBERHARD TRIO | Being The Up And Down

0
506

SILKE EBERHARD TRIO
Being The Up And Down
Intakt Records
2021

Quarto album in trio per la giovane Silke Eberhard, sassofonista e clarinettista di Berlino che con “Being The Up And Down” declina il repertorio e il progetto che l’hanno condotta a vincere, lo scorso anno, il prestigioso Berlin Jazz Price. Oltre a tale trio, che vede coinvolti gli stessi partner del disco di debutto (“Being” del 2008, su etichetta Jazzwerkstatt), ossia il contrabbassista Jan Roder e il batterista Kay Lübke, la musicista ha nel suo palmares anche splendide collaborazioni con Talibam!, Aki Takase, Nikolaus Neuser, Maggie Nicols, Ulrich Gumpert, Wayne Horvitz e Gerry Hemingway, mentre di più largo respiro è il variabile progetto in ensemble Potsa Lotsa, ispirato dalla rilettura, espansa e personale, del workbook di Eric Dolphy.

 

Quella di Dolphy è, difatti, una delle direttrici cardine su cui fanno leva la scrittura e la prassi esecutiva di “Being The Up And Down”, accoglienti anche evidenti influssi mingusiani e colemaniani. Tuttavia, nelle nove tracce originali (tutte firmate dalla leader) si scopre molto altro.

In primo luogo vige un calibrato equilibro tra retroavanguardia e contemporaneità. Così, lungi dall’essere una pedissequa operazione revivalista, la proposta del trio abbraccia l’urgenza e l’esplosività (anche melodica) del free e del post-bop allineandole a temi e climi obliquamente moderni e inconsueti (vedi il procedere frenetico e battente di Hymne, che scalza, all’improvviso, il flemmatico soliloquio del contrabbasso oppure la serica tropicalità  di Zeitlupenbossa).

In secondo ed ultimo luogo, il repertorio (registrato parte in studio e parte dal vivo presso l’A-Trane di Berlino) esprime il superbo interplay del trio, rodato da quasi dieci anni di attività e votato a declinare in modo estremamente fruibile e godibile un idioma jazzistico “sempreverde”, in cui la qualità spettacolare degli spunti tecnici (sia individuali sia collettivi) si lega in modo esemplare al valore squisitamente musicale dell’opera.

Voto: 8/10
Genere: Avant Jazz / Impro

Musicisti:

Silke Eberhard – alto sax, bass clarinet
Jan Roder – double bass
Kay Lübke – drums

Tracklist:

01. U11
02. Strudel
03. Von A nach B
04. Laika’s Descent
05. Hymne
06. Zeitlupenbossa
07. Damenschrank
08. Stray Around
09. Yuki Neko

Links:
Silke Eberhard
Intakt Records