Kevin Follet – Binary Kingdom esce il 24 dicembre

0
173

KEVIN FOLLET

Esce il 24 dicembre

BINARY KINGDOM

Il regno dei codici si rivela

Quale data migliore, forse la più inusuale di tutte, forse la più azzeccata per regalare al mondo la nuova opera del producer Kevin Follet. “Binary Kingdom”, il nuovo album, uscirà il 24 dicembre su tutti i principali canali di distribuzione digitali, per l’etichetta Drummond Records e comprende alcuni dei brani che durante tutto il 2021 ci hanno accompagnati per presentarci questa produzione mese per mese.

Un album che vede moltissime collaborazioni quasi a voler affermare ogni volta le infinite sfaccettature dell’abile musicista veronese.

Sono 6 i singoli che ne hanno preceduto l’uscita e sono 17 le tracce totali che compongono il disco.

Il producer si riconferma, ancora una volta, privo di limiti e canoni in cui rientrare, realizzando una produzione musicale estremamente varia e trasversale, capace di toccare i più svariati generi e strumenti musicali da accoppiare ai suoi strumenti da lavoro. Viaggia, si sposta, ricerca, scava e sperimenta in continuazione per dare vita a esperienze musicali uniche.

Il percorso deciso ora arriva a compimento per lasciare spazio alla nuova creatura. Un singolo al mese, il disco ha cominciato a mostrarsi in alcuni dei suoi aspetti per concludersi, e al contempo iniziarsi, a un altro percorso: l’opera completa.

Kevin Follet è un esponente veronese della musica elettronica contemporanea distintosi per ricerca, innovazione e sperimentazione. Un artista dalle molteplici identità, che gli hanno permesso di prendere parte a numerosi progetti, proponendo un ventaglio di esperienze sonore incredibilmente vasto. Polistrumentista, dal ’92 ad oggi, ha fatto suoi i più svariati generi: elettronica, edm, idm, trip hop, sperimentale, drone, ambient, punk, jazz, crossover, post metal, sludge. Tra i progetti che lo vedono tuttora impegnato citiamo le band WOWS e Dark Inc., come solista invece citiamo Viscera AV Show e Sleep Disorder AV Show, progetti che gli hanno consentito di esibirsi in tutta Italia ed anche all’estero. Dal 2010 è socio fondatore di Drummond Records, etichetta discografica di musica elettronica che ha all’attivo numerose produzioni ed un roster di oltre 25 artisti tra nazionali ed internazionali. Ha condiviso il palco con: Shigeto, Superpitcher, Petar Dundov, Arturo Hevia, Einmusik, Tim Paris, Brando Lupi, Ricardo Tobar, Ryan Davis, Tiger Rose, Eraldo Bernocchi, Naresh Ran, Hate & Merda, Bologna Violenta, Chrch, Mayhem, Storm{o}, Estatic Vision solo per citarne alcuni.