I Rocket House debuttano con un self-title album dal sapore groove, funk e jazz

0
148

E’ uscito il 18 marzo 2022 il self-title debut album di Rocket House. Il disco, autoprodotto, contiene 7 brani originali ed è stato registrato a Boston e mixato da Rodrigo Martins e masterizzato da Leonardo Bertinelli al Bertinelli Sound Studio a Los Angeles.

La fusione tra Groove, Funk e Jazz ha dato vita all’incontro tra il chitarrista Francesco Staccioli ed il pianista Riccardo Gresino. Entrambi musicisti precedentemente attivi in Italia, si sono trasferiti a Boston (US) dopo aver vinto una borsa di studio al Berklee College of Music.

A partire da settembre 2018 hanno fondato Rocket House, un collettivo che unisce musicisti provenienti da tutto il mondo (US, Ghana, Indonesia), attualmente stabilito a Los Angeles.

Le melodie accattivanti offrono naturalezza e freschezza alle composizioni riuscendo a coinvolgere un ampio ventaglio di ascoltatori.

«La nostra musica è sincera e ci rispecchia nel profondo – spiegano Francesco e Riccardo – siamo sempre pronti ad accogliere nuove tendenze e ci evolviamo ad un ritmo veloce».

Francesco Staccioli e Riccardo Gresino
Francesco Staccioli e Riccardo Gresino

Il progetto ha ricevuto un immediato apprezzamento da parte del pubblico americano e li ha portati in poco tempo ad esibirsi in location quale Salem Jazz e Soul Festival.

Rocket House self titled album è stato la naturale conseguenza per il gruppo dettata dall’aver suonato molto dal vivo.

Ascolta il disco Rocket House su Spotify

«Dall’affiatamento che si è creato è nata infatti l’esigenza di registrare i nostri brani per poter immortalare l’energia del gruppo ed espandere la portata degli ascolti».

Rocket House collettivo
Rocket House

La set list del disco è pensata in modo circolare, l’ascoltatore vi può trovare analogie sonore ed elementi caratteristici che vengono riproposti e sviluppati. Groove, armonie brillanti e bluesy sono i fili conduttori di questo percorso, che incontra anche sonorità elettroniche in tracce come “Drill A Star” e “Brian”.

Vivamente consigliato l’ascolto dell’album dall’inizio alla fine per una full sound immersion!

Il self-title debut album di Rocket House è disponibile sulle migliori piattaforme di streaming musicali internazionali ed in versione fisica come custom usb a forma di razzo.

Line Up Rocket House

Shaddy Oppong (Ghana)
Aubrey Situmorang (Indonesia)
Tristan Simone (Spagna)
Craig Jackson, Will Mallard, Yves Delice, Miles Thompson (Usa)
Ricky Matute (Colombia)
Christiàn Tamblay (Cile)
Sunny Lai (Hong Kong)
Daniel Sky (Polonia)
Samuel Cerra, Matteo Cutello, Giovanni Cutello, Manfredi Caputo (Italia)

Credits

Mix di Rodrigo Martins (Brasile)
Master di Leonardo Bertinelli (Italia)

Contatti