ANDREA BRAIDO | Una folla di appassionati al Guitar Sciò

0
268

Una sfida vinta quella del Guitar Sciò, il primo festival dedicato alla chitarra al Sud Italia, che si è tenuto lo scorso 9 e 10 luglio all’interno della villa comunale di via Clarizia a Battipaglia (SA). Sono sopraggiunti in centinaia da tutta Italia per l’evento. Numerosi gli spettacoli e i momenti di formazione con esperti del settore, nei vari stand ed espositori all’interno dello spazio, trasformato in una “casa” della chitarra a cielo aperto.

Il festival, organizzato dall’associazione di promozione sociale Miusic, con la direzione artistica del maestro Ciro Manna, ha visto alternarsi sul palco artisti di spessore come Andrea Braido, Matteo Mancuso, Ciro Manna con Walter Ricci, il Bermuda Acoustic Trio e Pierangelo Mugavero. Per introdurre la serata sono stati ingaggiati due volti noti del panorama musicale italiano, Giuseppe Fiori e Kali, presentatori dell’emittente televisiva RockerTv. A chiudere la due giorni è stato il chitarrista hard rock statunitense Paul Gilbert (Mr. Big).

I pomeriggi della manifestazione sono stati introdotti da un “aperitivo” musicale nell’area stand, tante demo e clinic con grandi nomi della scena chitarristica del territorio come Carlo Fimiani, Pietro Condorelli, Andrea Palazzo, Marco Gentile, Carmine Santimone, Mimmo Langella, Carmine Migliore, Marco Laurenza.

«Il festival – spiega il presidente dell’associazione Gianluca Lenza – viene dal desiderio di vivere un “mondo migliore”. Ciò che si vuole realizzare è riaccendere un “faro” sulla musica suonata dal vivo, sull’importanza che essa rappresenta, sulla disciplina che sottintende, sull’emozione che solo quest’arte può trasmettere».

Il nome GuitarSció parte dall’assonanza del termine inglese “show” con l’esclamazione scaramantica campana “sciò”, utilizzata tradizionalmente per allontanare il malocchio. Già da questo gioco di parole, gli organizzatori hanno voluto dare un’impronta ad un tempo locale e internazionale, che fosse in particolare legata al buonumore nonostante il periodo buio che si sta vivendo.

Ospiti della manifestazione, siamo riusciti a scambiare qualche battuta con il grande Andrea Braido, chitarrista e polistrumentista attivo da oltre 25 anni, considerato tra i musicisti più versatili della scena italiana.