PROGRAMMAZIONE ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB di Roma dal 15 aprile al 2 maggio

0
553

Mercoledì 15 Aprile
MARCO  ACQUARELLI 4ET
Marco Acquarelli: chitarra
Marco Loddo: contrabbasso
Domenico Sanna: pianoforte
Marco Valeri: batteria

La band, con Marco Loddo al contrabbasso, Domenico Sanna al pianoforte e Marco Valeri alla batteria, è nata due anni fa, dopo una lunga collaborazione dei suoi membri con altre formazioni musicali. Il lavoro a stretto contatto è lo stimolo principale che muove il leader ad avvalersi della collaborazione di un trio più che collaudato. Nel concerto del jazz club più importante della capitale, Acquarelli e la sua band proporranno un repertorio basato essenzialmente su composizioni originali del leader, alle quali le interpretazioni del gruppo garantiscono un suono compatto, dinamico e mai banale. E’ in uscita la loro prima registrazione che vede la partecipazione del tenor sassofonista newyorkese JD Allen.

Giovedì 16 -venerdì 17- sabato 18 Aprile
FABIO ZEPPETELLA QUARTET FEATURING ARUAN ORTIZ
Fabio Zeppetella: chitarra
Arun Ortiz : pianoforte
Dario Deidda:  basso
Matteo Fraboni : batteria

Fabio Zeppetella è uno tra i migliori chitarristi e compositori italiani affermatosi nell’attuale scena jazz nazionale ed europea. Dotato di una tecnica ineccepibile e di grande sensibilità musicale, si avvale di un linguaggio unico e molto personale, frutto di uno studio sempre votato alla ricerca di uno stile che negli anni ha reso proprio. È arrivato all’elaborazione di un suono del tutto originale passando dalla tradizione e dalla musica di maestri come Charlie Cristian e Wes Montgomery all’evocazione del be-bop e dell’hard-bop degli anni sessanta. Nel suo fraseggio si scoprono gli aspetti dominanti di un linguaggio mai scontato, a volte virtuoso a volte dolce ma sempre essenziale, dimostrando una particolare attenzione al significato delle singole note e delle “linee in movimento” che da esse vengono prodotte. Le sue caratteristiche dominanti sono costituite dalla freschezza e dalla forza insite nel modo originale di interpretare la musica, e da un particolare lirismo nel quale appare evidente la volontà di ricercare un legame tra poesia e musica. Il suo dinamismo e la sua poliedricità si concretizzano nell’adesione a numerosi progetti musicali che vanno dal jazz puro alle contaminazioni con il Funk e l’Reamp;B.

Domenica 19 Aprile
TANGO FUGATO QUARTET
Francesco Venerucci : pianoforte
Gianni Iorio: bandoneon
Marco Siniscalco: basso
Michele Rabbia: percussioni

Dopo il felice esordio del cd Tango fugato  Francesco Venerucci presenta le sue nuove composizioni. Con il compositore e pianista romano si esibiscono musicisti straordinari come Michele Rabbia, Gianni Iorio e Marco Siniscalco.

Lunedì 20 Aprile
Blahl-Scarpato-Valeri” Tribute to Monk
Karim Blahl: piano
Giulio Scarpato: contrabbasso
Marco Valeri :batteria

A Team 5tet
Francesco Poeti:chitarra
Tiziano Ruggeri: tromba
Domenico Sanna: piano
Giulio Scarpato : contrabbasso
Andrea Nunzi:batteria

Giulio Scarpato, giovane contrabbassista romano propone due formazioni formate da alcuni fra i migliori musicisti appartenenti a quella che può essere considerata la nuova generazione del jazz romano,si passera da un genere  ad un altro proponendo repertori di vario tipo  che  spazieranno dall”Hard Bop moderno alla musica del grande “Thelonius Monk”.
 
Martedì 21- mercoledì 22 Aprile
ROSARIO BONACCORSO presenta TRAVEL NOTES
Rosario Bonaccorso: contrabbasso
Andy Gravish: tromba
Andrea Pozza: piano
Nicola Angelucci: batteria

Rosario Bonaccorso è uno dei protagonisti della musica jazz di oggi e si sta affermando come una delle figure più autorevoli e rappresentative del jazz europeo. Insieme al suo quartetto il nuovo disco  “Travel Notes”, un vero e proprio viaggio attraverso undici brani che ricompongono il “percorso” musicale di Bonaccorso e che per la prima volta vengono incisi sotto la sua guida artistica: “…mi piace comunicare con la magia delle note, riaprire gli “appunti di viaggio” è come un ripartire tra i colori, le passioni, le complicità e gli amori di una vita in musica…”.Bonaccorso mette insieme in questo disco la sua esperienza venticinquennale di sideman al fianco di grandi nomi della musica internazionale con la sua straordinaria inventiva e fantasia compositiva. Ad accompagnarlo straordinari talenti come il pianista Andrea Pozza, il trombettista Andy Gravish e il batterista Nicola Angelucci. Rosario Bonaccorso è un musicista di grande comunicazione, assai apprezzato fin dall’inizio della sua carriera per le sue naturali doti, la spiccata creatività la conoscenza della tradizione e per quella carica di energia che sa imprimere alla sezione ritmica, tutte qualità che ne hanno fatto negli anni uno tra i più richiesti contrabbassisti del settore.

Giovedì 23 Aprile
LORENZO TUCCI TRIO
Lorenzo Tucci : batteria
Pietro Ciancaglini: basso
Max Ionata :sax

Lorenzo Tucci con questo progetto sceglie di eseguire brani tra i più rappresentativi del magnifico repertorio degli anni d’oro del jazz: Rollins, Monk, Coltrane, unitamente a brani originali.  Avvalendosi di musicisti Pietro Ciancaglini  e Max Ionata , che suonano e si esprimono ognuno con la propria libertà e creatività, ci regala momenti di puro piacere e di grande feeling. La peculiarità di questo trio, con Lorenzo Tucci leader, è quella di mettere in luce tutti gli aspetti di un trio piano-less, armonizzando il tutto con la batteria stessa, e sfruttando tutte le possibilità ritmiche e timbriche che questo strumento può offrire.

Venerdì 24 Aprile
AMEDEO TOMMASI TRIO
Amedeo Tommasi: pianoforte
Francesco Puglisi: contrabbasso
Marco Valeri: batteria

All’ Alexanderplatz suona il pianista Amedeo Tommasi in Trio con franceco Puglisi al contrabbasso e Marco Valeri batteria. Tommasi è una figura di spicco nel jazz internazionale. Nel ‘ 61 conosce Chet Baker e da allora fa parte del suo gruppo. Lavora come arrangiatore dalla RCA Italiana, scrive musica da film, collabora da 20 anni con Ennio Morricone.

Sabato 25 Aprile
MARCELLO ROSA “JAZZ A LA CARTE”
Marcello Rosa: trombone
Paolo Tombolesi:piano
Francesco Puglisi: contrabbasso
Alessandro Marzi: batteria

Un progetto sperimentale mai tentato prima d’ora. Verrà distribuito al pubblico un “jazz menù”in cui sono elencati sia brani originali composti da Marcello Rosa sia brani classici. Sarete voi stessi i responsabili del programma musicale della serata scegliendo direttamente il repertorio che preferite. Un modo sicuramente originale di interagire con i musicisti e di vivere la musica.

Domenica 26 Aprile
ANTONELLA VITALE “WALKIN’ ON THE JAZZ”
Antonella Vitale: voce
Andrea Beneventano: pianoforte
Francesco Puglisi: contrabbasso
Alessandro Marzi: batteria

Così… con “Walkin’ on The Jazz” la vocalist  Antonella Vitale, con una pregevole versatilità vocale ed una raffinata  capacità interpretativa, si muove abilmente all’interno di  un percorso dove jazz tradizionale e jazz di estrazione più moderna si incontrano e si armonizzano.Il risultato è una miscela fluida composta da ritmi swing, cadenze più incalzanti e di tendenza, alternati a momenti di atmosfera rarefatta,  grazie a sofisticate riletture di standards americani, l’esecuzione di  composizioni autografe e brani originali inediti. Ad accompagnarla sarà il suo trio composto da musicisti di tutto rispetto con i quali ha una solida collaborazione e con cui ha realizzato il suo ultimo CD “Raindrops”.

Lunedì 27 Aprile
STEFANO SABATINI TRIO
Stefano Sabatini:
Francesco Puglisi:contrabbasso
Lorenzo Tucci:batteria

Musicista versatile e raffinato, propone un repertorio formato prevalentemente da brani originali che mettono in evidenza, oltre alle capacità individuali dei singoli musicisti, anche una particolare ricerca a livello compositivo, dal punto di vista sia melodico che armonico, ed un ottimo affiatamento e un “sound” di gruppo che opera nell’ambito di un jazz moderno molto elegante, a tratti grintoso e a tratti lirico e sognante che cerca sempre di comunicare emozioni diverse all’ascoltatore.

Martedì 28- mercoledì 29- giovedì 30- venerdì 1-sabato 2
ROBERTO GATTO QUINTET  “REMEMBERING SHELLY”
Roberto Gatto: batteria
Marco Tamburini:tromba
Max Ionata: sax
Luca Mannutza: pianoforte
Giuseppe Bassi: contrabbasso

Il gruppo che presenta Roberto Gatto in questa serie di appuntamenti rende omaggio ad uno dei più importanti batteristi e band leader della storia del jazz:Shelly Manne,batterista,compositore,arrangiatore,sicuramente uno dei più versatili musicisti in attività dagli 30 fino alla metà degli anni 80.Le sue qualità gli diedero la possibilità di collaborare con musicisti molto diversi tra loro:da Lester Young a Stan Kenton,da Sonny Rollins ad Andrè Previn,da Ornette Coleman a Bill Evans e molti altri.Tra decine di progetti a suo nome,sicuramente uno dei più rappresentativi è stato il quintetto con cui a dato alla luce cinque meravigliosi live  nel famoso club di San Francisco “The Black Hawk” nel 59.Nel gruppo figuravano Joe Gordon o Conte Candoli alla tromba,Richie Kamuca al sax,Victor Feldman o Russ Freeman al piano,Monty Budwig al basso,e appunto Shelly Manne alla batteria.Pur essendo considerata musica della west coast o jazz californiano ,in realtà il gruppo produceva un musica ricca di swing ed energia molto più simile alla musica che si suonava a New York,in larga parte fatta di brani originali composti da alcuni componenti del gruppo.Roberto Gatto ha trascritto da qui dischi più di quindici brani.Tra l’altro dopo alcune indagini presso amici e collaboratori di Shelly Manne si è scoperto che non esiste più traccia di quelle partiture e  non risulta nemmeno che altri gruppi abbiano suonato mai quel repertorio.Roberto Gatto ha riunito per questa occasione alcuni dei musicisti più interessanti del panorama jazzistico Italiano:Marco Tamburini alla tromba,Max Ionata al sax,Luca Mannutza al pianoforte,Giuseppe Bassi al contrabasso.



Alexanderplatz Jazz Club
Via Ostia, 9 – Roma 00199
per informazioni e prenotazioni: 06.39742171
apertura ore 20:30 – inizio concerti ore22:00
Ufficio stampa Marina Luca 339 7716731