THOMAS | Mr Thomas’s Travelogue Fantastic

0
264

Thomas
Mr Thomas’s Travelogue Fantastic
Automatic - Goodfellas
2012

Dieci tracce in cui il pop, il rock, il funky e la dance music ricoprono un ruolo da protagonisti. Si riassume in questo modo Mr Thomas’s Travelogue Fantastic, nuovo cd dei Thomas. La band e’ nata in una sala prove nel marzo 2001 e la formazione iniziale era composta da Massimiliano Zaccone alla batteria (ora alla voce e ai giocattoli elettronici), da Giordano Menegazzi alla tastiera (keyboards, cori) e da Walter Menegazzi alla chitarra (chitarra elettrica, cori); il gruppo ha poi trovato negli anni successivi un suo assetto stabile con l’ingresso di Enrico Di Marzio alla chitarra elettrica e ai cori, di Nicolo’ Gallo al basso e di Sergio Sciammacca alla batteria. Nell’ottobre 2010 i Thomas hanno esordito con il mini cd autoprodotto, Space Harp, e nel dicembre dello stesso anno hanno pubblicato uno split single su vinile a 45 giri con il dj genovese Tarick1, nel quale si remixano a vicenda.



 


Tutti i pezzi di Mr. Thomas’s Travelogue Fantastic sono stati scritti ed arrangiati dalla band, cosi’ come tutta la produzione artistica e’ stata curata dal gruppo. L’album si apre con “Freakin’ Monsters”, brano di pregevolissima fattura che diviene scanzonato all’occorrenza, e prosegue con “Bee Hive”, pezzo dal carattere piu’ duro che nel ritornello si apre solo apparentemente, poiche’ mantiene comunque una sua austerita’. “43 Sunsets” rappresenta quasi una liberazione definitiva incanalata in un pensiero funky-rock sfrontato e assolutamente godibile, mentre “Rollercoaster” e’ un omaggio al pop e alla dance music anni ’80 in cui pero’ i Thomas appaiono piu’ limitati e meno incisivi, a differenza di cio’ che si evince dalla chitarrina funky della ballabile “Sunshine”. La tenebrosa e ritmica “True Romance” lascia poi il posto alla rarefatta, elettrica e curatissima “Clogged”. La solarita’ di “Monolab” e’ necessaria prima di “Hey!”, brano rock condito da una suadente elettronica e infine “Santhe” e’ una ballata soffice e delicata che assume a tratti le sembianze di una ninna nanna; in altri termini: e’ la perla che il gruppo ha tenuto in serbo per la fine del cd.



 


I Thomas sono liberi ed istintivi dal punto di vista musicale e forse perdono una minima parte della loro forza creativa nel momento in cui si soffermano in situazioni piu’ riflessive e sperimentali. Negli ascolti successivi permane la stessa sensazione, ma allo stesso tempo si comprende che la band ha lavorato per liberare ulteriormente ed in prospettiva futura il proprio sound. Mr. Thomas’s Travelogue Fantastic e’ dunque un album da gustare cosi’ com’e’, perche’ e’ libero da qualsiasi schema artistico precostituito. Ascoltare per credere.




 


Musicisti:


THOMAS are: Enrico Di Marzio, Nicolo’ Gallo, Giordano Menegazzi, Walter Menegazzi, Sergio Sciammacca, Massimiliano Zaccone



 


Produced, recorded and mixed by Massimiliano Zaccone at Francòs, Acqui Terme, in March 2011. All Songs written by THOMAS except “Clogged” by Massimiliano Zaccone.


Saxophone solo on track 1 by Roberto Lazzarino.


Mastering by Maci.


Illustrations by Giordano Menegazzi.



 


Brani:


01. Freakin’ Monsters


02. Bee Hive


03. 43 Sunsets


04. Rollercoaster


05. Sunshine


06. True Romance


07. Clogged


08. Monolab


09. Hey!


10. Santhe



 


Link:


www.thomastheband.com


www.facebook.com/thomastheband

Video ufficiale di “Freakin’ Monsters”: http://www.youtube.com/watch?v=iFKkBfEsYi4