MARCO SMORRA | Marco Smorra e I Tempi Moderni

0
273

Marco Smorra
Marco Smorra e I Tempi Moderni

2012

I percorsi tracciati da Marco Smorra in Marco Smorra e I Tempi Moderni sono prevalentemente pop e rock e sono caratterizzati da testi in cui l’attualita’ viene trattata in modo ironico e pungente.



 


Il cantautore e scrittore Marco Smorra e’ nato a Pomigliano d’Arco il 24 dicembre 1976. Ha studiato da autodidatta il pianoforte e la chitarra, per poi appassionarsi al basso elettrico e alla fine degli anni novanta ha collaborato con diverse band della provincia napoletana tra cui gli Hueco. Nel 2005 ha dato vita ad Asse Mediano, progetto musicale che proponeva brani inediti in dialetto napoletano e in stile folk-rock suonati nei locali campani fino al 2007 con Gianmarco Volpe (violino/chitarre) e con Massimo Goglia (percussioni). Nel 2006, il singolo tratto da questo progetto, “Sante e Maronne”, viene selezionato da Michael Pergolani e Renato Marengo per la messa in onda su Radio 1 Rai. Marco Smorra ha poi abbandonato la produzione di brani in napoletano e si e’ avvicinato alla scrittura cantautorale italiana dopo essere rimasto folgorato dal concetto-opera del teatro-canzone di Gaber e Luporini. Tra il 2008 ed il 2009 il cantautore-scrittore si e’ esibito in un progetto-performance intitolato Concerto Precario in Sol maggiore, spettacolo costituito da testi e musica inediti e da cover sul tema del precariato, non solo lavorativo, descritto con ironia. Nel gennaio 2010 viene finalmente registrato Marco Smorra e I Tempi Moderni, vero e proprio album d’esordio, mentre quest’anno l’artista ha partecipato alla realizzazione del progetto della band salernitana Annessi e Connessi e ha scritto il singolo “Viaggio stupendo” dell’omonimo album, in programmazione su diverse radio locali e nazionali; il 2011 e’ anche l’anno in cui due brani del progetto ciclotimia, “Precario Rock and Roll” e “La gobba”, sono stati trasmessi a ripetizione su Radio 1 Rai. Da sempre, inoltre, il percorso musicale di Smorra si intreccia con quello letterario e infatti il cantautore-scrittore ha ben due blog sui quali pubblica i suoi versi e i suoi racconti.



 


Marco Smorra e I Tempi Moderni si apre con “Alle sei di mattina”, brano in cui si mette in risalto l’attuale situazione di precariato occupazionale in Italia. La seconda traccia e’ “Colpo di stato”, cover di Stefano Rosso, mentre “Il potere delle donne” ed “Il mio bar” sono due pezzi che condannano in maniera ironica ed allo stesso tempo riflessiva alcuni luoghi comuni della societa’ odierna: nell’uno infatti si prende di mira la mercificazione dell’immagine femminile, nell’altro si prendono le distanze dalla smania di apparire. Ne “L’amore essenziale” il ritmo dance prende in giro il trash musicale che scala le vette delle classifiche. Da “La gobba”, brano allucinato, si giunge al serioso “Che fregatura” non prima dell’intervallo piu’ divertente di “Precario rock and roll”. Infine “Sono cosi'” e’ il pezzo musicalmente piu’ intenso del cd per quel funk convinto e ben gestito dal punto di vista delle dinamiche; il testo e’ senza dubbio un autoritratto autentico.



 


Marco Smorra e’ molto attento all’attualita’ e i concetti che esprime, sebbene gia’ sentiti, non sono assolutamente banali; il suo sound, pero’, potrebbe essere piu’ maturo e meno prevedibile, se non altro perche’ conferirebbe maggior vigore alla sua satira e alla sua ironia. Bisogna crederci di piu’.



 



 


Musicisti:


Marco Smorra: voce/chitarre acustiche/cori


Angelo La Pietra: chitarre/cori


Vincenzo Tammaro: tastiere/piano


Umberto Spiniello: batteria/cori


Giovanni Montesano: basso



 


Gianmarco Volpe (violino/mandolino su “Colpo di stato” “Che fregatura”), Michele Napolitano Voltini (programmazione, sequenze e produzione di “L’amore essenziale”), Saverio Giugliano (sax su “Il potere delle donne” e “L’amore essenziale”), Luigi Tarallo (voce fuori campo in “Il potere delle donne”)



 


Prodotto e realizzato a La Bottega del Suono di Gianmarco Volpe


Testi e musiche: Marco Smorra, eccetto “Colpo di stato”, un brano di Stefano Rosso


Arrangiamenti: Marco Smorra


Registrazione, editing e missaggio: Marco Ruggiero (giugno 2011)


Progetto grafico: Dario Volpe


Foto: Giuseppe Barbato



 


Brani:


01.Alle sei di mattina


02.Colpo di stato


03.Il potere delle donne


04.Il mio bar


05.L’amore essenziale


06.La gobba


07.Precario rock and roll


08.Che fregatura


09.Sono cosi’



 


Link:


www.myspace.com/marcosmorra


Racconti e versi di Marco Smorra: http://smorra.blogspot.com


Romanzo “Eroe nella mia stanza”: http://eroenellamiastanza.blogspot.com