Marco Cappelli Surf trio: Improvised Sicilian Tour – Catania, 27 aprile 2010

0
62
Improvised Sicilian Tour
Martedi 27 aprile 2010

Marco Cappelli Surf trio
Lomax
Via Fornai, 44 Catania
Ore 22, euro 6

Marco Cappelli, chitarra
Luca Lo Bianco, contrabbasso
Francesco Cusa, batteria

After concert selezioni di a.lapsus



A night of surf guitar music. Il sound fiammeggiante dall’american dream dei ’60 e ’70, reinterpretato dalle orecchie “malate” di uno straordinario trio di improvvisatori. Il chitarrista napoletano domiciliato da tempo a New York è protagonista di un singolare percorso artistico – che lo vede oramai passare con disinvoltura dall’esecuzione della scrittura musicale più rigorosa alla pratica dell’improvvisazione – lascia confluire nelle sue esecuzioni le eterogenee esperienze musicali di cui si va arricchendo, proponendo programmi che gettano un ponte fra il repertorio contemporaneo tradizionale e la più ardita sperimentazione. Il suo EGP (Extreme Guitar Project), 10 brani originali a lui dedicati da compositori della scena Downtown di New York, gia` registrato in cd per Mode Records nel 2006, diventa una serie di Nuove Musiche per sola chitarra che Marco Cappelli curerà per la prestigiosa casa editrice Edition Peters. Nel Surf trio “fingendo” di rivisitare il patrimonio tradizionale americano dei ’60 e ’70, sviluppa quel suono downtown, ormai celebrato marchio di fabbrica, che ha assimilato sperimentando al fianco dei più importanti nomi dell’area newyorchese, da John Zorn a Marc Ribot, Elliott Sharp, Anthony Coleman, Adam Rudolph… solo per citarne alcuni. Qui nel Surf Trio con il batterista e compositore Francesco Cusa, improvvisatore tra i più richiesti nella scena contemporanea, mente del collettivo “Improvvisatore Involontario”, fautore di tantissimi progetti nell’ambito dell’interdisciplinareità artistica e della ricerca, e il contrabbassista palermitano Luca Lo Bianco, che dopo una formazione classica, si è spinto sempre di più nei territori dell’improvvisazione, della conduction e nella commistione dei generi.

Marco Cappelli bio:
Dopo studi accademici di ottime referenze (Conservatorio di S. Cecilia di Roma e successivamente Musik Akademie di Basilea con Oscar Ghiglia), Marco Cappelli e` ormai da anni protagonista di un singolare percorso artistico, che lo vede passare con disinvoltura dall’esecuzione della scrittura musicale più rigorosa alla pratica dell’improvvisazione.
Dalla rosa delle sue collaborazioni (Anthony Coleman, Michel Godard, Butch Morris, Franco Piersanti, Jim Pugliese, Enrico Rava, Marc Ribot, Elliott Sharp, Giovanni Sollima, Markus Stockhausen, Cristina Zavalloni i…) emerge il respiro internazionale e trasversale della sua attivita` concertistica, che lo vede regolarmente protagonista sia in stagioni concertistiche di musica classica e contemporanea (Teatro Massimo di Palermo, Associazione A. Scarlatti di Napoli, Ravenna Festival, Festival Traiettorie di Parma, Cinque passi nel ‘900 al Teatro Lirico di Cagliari, Guggenheim Museum in New York, Italian Academy at Columbia University New York, Salzburg Festival, Ruhr Triennale…)  che da festival di jazz e di improvvisazione (Saalfelden Jazz Festival – Austria, Pomigliano Jazz – Italy, Grim in Marseille – France, Barnsdall Theatre in Los Angeles, Tonic in New York, OutPut Festival in Amsterdam….) tanto come solista che in diverse combinazioni di ensemble.
Socio fondatore dell’Associazione Dissonanzen di Napoli (e chitarrista dell’omonimo Ensemble) vive attualmente a New York per la maggior parte del tempo, interagendo attivamente con la ricchissima scena musicale dell’avanguardia newyokese: tra gli innumerevoli frutti di questa preziosa esperienza citiamo il solo EGP (Extreme Guitar Project: 10 brani originali a lui dedicati da compositori della scena Downtown di New York), il quintetto di Jim Pugliese Phase 3, la Go: Organic Orchestra diretta da Adam Rudolph e la band IDR – Italian Doc Remix.
Parallelamente al concertismo affianca un’ intensa attivita` didattica: titolare della cattedra di chitarra classica presso il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo e  Associate Professor presso il Music Department della Columbia University di New York, e` stato assistente di Sharon Isbin  presso  l’Aspen Summer School (2006),  e “guest professor” presso prestigiose scuole come la Julliard School, la New York University, la Cal Poly University di Pomona (Los Angeles), il DIM di Citta` del Messico e l’Universita` di Guadalajara.
Ha attualmente al suo attivo tre cd per chitarra sola: (Fantasia per Ensemble- su musiche di L. Brouwer – e Yun Mu incisi per l’etichetta Teatro Del Sole di Palermo) , ed EGP (Extreme Guitar Project: Music from Downtown New York) pubblicato dalla prestigiosa Mode Records di New York.
Gli anni 2006 e 2007 hanno visto la pubblicazione di “Los Angeles Tapes” ( Ictus Records, con Andrea Centazzo e Kato Hideki) ed il suo debutto su Tzadik in duo con Jim Pugliese in “Pushy Blueness” di Anthony Coleman.
Mode Records ha inoltre pubblicato due cd dell’Ensemble Dissonanzen, che vedono Cappelli coinvolto nell’esecuzione della musica da camera di Petrassi ed Henze. Infine nel 2008 ha registrato per l’etichetta Itinera il cd IDR, dell’omonima band di cui e` leader, con ospiti Marc Ribot e DJ Logic.

per purquapà
andrea pennisi
+39.3287534162
purquapa@lapisnet.it
www.myspace.com/andreapennisi
facebook: andrea pennisi