LAURA SCIOCCHETTI | Characters

0
199

LAURA SCIOCCHETTI
Characters
Filibusta Records
2020

Un tourbillon di sonorità evocative, immersive e cosmiche che magnetizzano la mente, adornato da un mood cangiante, maliardo. “Characters” è la nuova creatura discografica partorita dall’ardimentosa e talentuosa cantante/compositrice Laura Sciocchetti (al suo debutto assoluto da leader). La musicista romana è coadiuvata da tre brillanti compagni di viaggio come Lewis Saccocci (pianoforte, Fender Rhodes e synth), Giuseppe Romagnoli (contrabbasso) e Valerio Vantaggio (batteria). Il CD è formato da nove brani, di cui Emily (testo di Emily Dickinson), Images, Glimpse, Four In The Morning, Medo (testo di Chiara Viola), Felix, The Witch (testo di Chiara Morucci) sono composizioni originali figlie della feracità di Laura Sciocchetti, mentre Ugly Beauty (Thelonious MonkMike Ferro) e The Circle Game (Joni Mitchell) completano la tracklist. In Medo l’atmosfera è crepuscolare.

L’eloquio improvvisativo della Sciocchetti è avvolgente, gestito con gusto anche dal punto di vista della dinamica. Saccocci  (al pianoforte) snocciola un discorso improvvisativo colmo di fervore interpretativo, ma per nulla sopra le righe, sostenuto dallo stimolante comping intessuto dal tandem Romagnoli-Vantaggio. L’impatto sonoro di Felix, soprattutto nelle prime misure, è particolarmente tensivo, sidereo, denso di suspense, dalle colorazioni avant-garde jazz. Qui, con lodevole sobrietà, la cantante interpreta il brano con il suo timbro riscaldante e ammantante. The Witch è una composizione assai accattivante, di grande appeal. Ancora una volta al pianoforte, Lewis Saccocci cesella un’elocuzione molto interessante ritmicamente, nonchè impreziosita da inebrianti incursioni nell’out playing. Laura Sciocchetti dà vita a un peculiare scat, arioso, intriso di trasporto emotivo, incalzata dall’incisivo costrutto ritmico creato dalla coppia Romagnoli-Vantaggio.

“Characters” è un album dai continui tramutamenti di climax, pregno di preziosismi armonici e ritmici, che non lascia nell’oblio gli elementi imprescindibili della tradizione jazzistica, ma al tempo stesso è fortemente orientato verso la modernità, sotto ogni singolo aspetto. Un disco che rappresenta un ritratto interiore, una fotografia intimistica, nel segno di una profonda sensibilità comunicativa.

Genere: Contemporary Jazz

Musicisti:

Laura Sciocchetti, voice
Lewis Saccocci, piano, Fender Rhodes, synth
Giuseppe Romagnoli, double bass
Valerio Vantaggio, drums

Brani:

01. Emily
02. Images
03. Glimpse
04. Four In The Morning
05. Ugly Beauty
06. Medo
07. Felix
08. The Witch
09. The Circle Game