BEPPE SCARDINO ORANGE ROOM @ AN INSOLENT NOISE FESTIVAL – Pisa, 1 novembre 2009

0
175
BEPPE SCARDINO ORANGE ROOM
@
AN INSOLENT NOISE FESTIVAL
Domenica 1 novembre
h. 21.30 – Cinema Lumiè re – Pisa

Beppe Scardino: sax baritono, clarinetto basso
Francesco Bigoni: sax tenore, clarinetto
Piero Bittolo Bon: sax alto, flauto, clarinetto contralto
Pasquale Mirra: vibrafono
Antonio Borghini: contrabbasso
Federico Scettri: batteria


Orange Room, il sestetto guidato dal baritonista livornese Beppe Scardino, è un concentrato di talenti emergenti della musica d’improvvisazione in Italia. Costruita sulla potente batteria dei tre sassofoni e su una sezione ritmica in cui figurano vibrafono, contrabbasso e batteria, la musica di Orange Room si è imposta fin dalla sua prima uscita per la forza e la freschezza con cui ha proposto un free jazz che riprende in modo personale il lascito della ricerca afroamericana: le composizioni di Scardino hanno come punti di riferimento autori come Eric Dolphy, Julius Hemphill, Charles Mingus e Roscoe Mitchell, ma guardano anche alla tradizione orchestrale europea e all’ambito della musica colta contemporanea. Anche questo progetto è nato nel contesto dell’attività di un importante giovane collettivo italiano di musicisti, El Gallo Rojo, per la cui etichetta è uscito nel 2007 il disco d’esordio del gruppo: del collettivo veneto fanno parte i tre sassofonisti della formazione, oltre a Scardino, Piero Bittolo Bon e Francesco Bigoni; sono impegnati invece nel collettivo Bassesfere
di Bologna Pasquale Mirra e Antonio Borghini.

Beppe Scardino Orange Room invites the AACM musicians:
con gli ospiti dell’AACM
Leon Q Allen: tromba
Justin Dillard: pianoforte
Khari B: voce, parola, poesia
Edwin Daugherty: sassofoni


Completano il già ricco programma sostanziosi eventi collaterali: proiezione di documentari e film d’arte, presentazioni di libri e conversazioni sulla Storia del Jazz, e nei giorni del festival due incontri importanti:
– Venerdì 30 ottobre, ore 18.00 presso la Sala Multimediale Cinema Lumière:
un colloquio pubblico con Fred Anderson sulla sua storia e sul jazz a Chicago.
– Domenica 1 novembre, ore 15.00 presso la Sala Multimediale Cinema Lumière:
un incontro dei collettivi italiani con i musicisti della AACM e in particolare con Douglas Ewart, ex presidente della Associazione. A questo incontro, che integra e completa quello musicale realizzato sul palco rafforzando l’elemento caratterizzante del programma del festival, prenderanno parte delegazioni rappresentative dei collettivi e associazioni Bassesfere (Bologna), Casa del Popolo (Lodi), El Gallo Rojo (Venezia), Iato (Roma), Improvvisatore Involontario (Catania).


INFO su www.aninsolentnoise.com
mail:info@aninsolentnoise.com
infoline: +39 333 8660842

Biglietteria: Cinema Lumière, Vicolo del Tidi 6 (Lungarno Pacinotti – Palazzo
Agostini).Tel. 050-9711532
Prevendita: Presso il Cinema Lumière a partire dal 20 ottobre – feriali dalle 18.30
alle 22.30 (lunedì escluso), sabato e festivi dalle 16.30 alle 22.30.

Proiezioni, incontri, conversazioni a ingresso libero fino a esaurimento posti.