URI CAINE, UN TITANO DEL JAZZ IN CONCERTO A SAN MARINO

0
213

COMUNICATO STAMPA


URI CAINE, UN TITANO DEL JAZZ IN CONCERTO A SAN MARINO


Il pianista e compositore statunitense, compositore dei brani d’obbligo della quarta edizione del Concorso Pianistico Internazionale della Repubblica di San Marino, omaggia la manifestazione con un concerto a ingresso gratuito.


Venerdi’ 17 settembre, Borgo Maggiore (San Marino)
Teatro Concordia, Via Concordia, ore 21.00


Venerdi’ 17 settembre, quasi a voler allontanare ogni ombra dai concorrenti del Concorso Pianistico Internazionale della Repubblica di San Marino, Uri Caine, “musa contemporanea” della manifestazione, in quanto compositore dei brani d’obbligo in programma (Double Helix, per la sezione Duo Pianistico, e Aria per pianoforte e orchestra, per la sezione Solisti), si esibira’ un concerto a ingresso gratuito presso il Teatro Concordia di Borgo Maggiore (ore 21.00).
Il programma percorra’ un excursus storico “Secondo Caine” di piu’ di duecento anni: dall’Allegro dalla Sonata in do maggiore e il Turkish Rondo di Mozart, il Mahler medley e l’Othello medley, Honeysuckle Rose (Fats Walzer), Round Midnight (Thelonious Monk) a Blackbird (Lenon/ McCartney).
A pochi giorni dall’avvio della quarta edizione della competizione, il concerto di Uri Caine si pone come un’ideale, un possibile punto d’arrivo, estetico e di partenza, “didattico”, per le nuove generazioni di pianisti “di stanza” in questi giorni sulle pendici del Monte Titano. Le sue “riletture”, infatti, strutturate come decostruzione e libera re-invenzione – in questo caso, di Verdi, Mahler, Mozart, ma anche di Bach, Beethoven, Schumann – lo rendono uno degli artisti piu’ poliedrici e originali del nostro tempo, fra i pochi che hanno coniugato la libera improvvisazione jazzistica con il rigore delle tecniche compositive piu’ innovative.
Uri Caine, entusiasta della manifestazione, unica nel panorama internazionale delle competizioni strumentali ad avallare l’incontro tra generi – la classica e il jazz – originariamente lontani, racconta: