TOMMASO TALARICO | “Il giorno prima di partire” è il nuovo singolo

0
113

Sembra avere delle sfumature jazz quando ci si avvicina dentro le piccole soluzioni di questo nuovo singolo del cantautore calabrese ormai di stanza a Firenze. Tommaso Talarico promette di tornare con un nuovo disco a breve e intanto ci lascia pregustare la dolcissima “Il giorno prima di partire”. Parla di migrazione ma anche di morte che non si deve solo identificare con la fine del corpo ma anche con l’allegoria potente della fine di un viaggio. La coda strumentale che ascolteremo sul finale a cura del grande Bruno Mariani è sinonimo però di rinascita, di vita, di respiro.

«C’è, nella canzone, una parte composta nel dialetto del mio paese. È un canto, una preghiera quasi, di una donna di fronte al mare. Dopo aver cercato a lungo la voce adatta, Gianfilippo mi ha proposto Marilena Catapano, forse una delle interpreti toscane di maggior valore. Toscana ma di origini campane, infatti ha capito immediatamente come cantare in un dialetto non troppo dissimile da quello napoletano. E Marilena ha fatto una cosa strepitosa. Non ha solo cantato il pezzo in modo commovente, lo ha impreziosito inventando lei stessa delle armonie sovrapposte alla mia voce. È una cantante incredibile e una persona di grande disponibilità». Tommaso Talarico

Dunque, trasferiamoci sulle coste calabresi, suggestiva per quello che purtroppo conosciamo è quella di Steccato di Cutro. Trasferiamoci anche dentro la tradizione popolare con l’eleganza teatrale di Marilena Catapano che impreziosisce di vita queste liriche. Un primo tassello di un mosaico d’autore che oggi più di ieri rischia di lasciarsi sporcare di piombo e di macchine infernali dedite al virtuale. Ci sono poi artisti che scelgono di tornare alle origini, del suono, della storia, della forma.