ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO | Corde Alterne

0
482

ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO
Corde Alterne
nusica.org
2014

Reca sempre un gran piacere parlare di una produzione targata nusica.org. L’etichetta trevigiana è il primo esempio italiano di “free & open content” musicale che sfrutta la rete per promuovere e diffondere liberamente artisti, dischi e iniziative. Ad esservi strettamente collegato è il Sile Jazz Festival, esclusivamente dedicato ad artisti e progetti italiani. Per quanto riguarda il catalogo c’è la possibilità di scaricare gratuitamente dal sito ogni titolo pubblicato, corredato da spartiti, informazioni dettagliate sulle composizioni, video e foto. I dischi sono però anche confezionati su CD in tiratura limitata numerata (200 copie ognuno), accompagnati da una bella grafica stilizzata realizzata su cartoncino riciclato, acquistabili tramite donazione libera a supporto di questa ammirevole associazione senza fini di lucro.

 

“Corde Alterne” è la sesta pubblicazione dell’etichetta, intestata a un progetto in duo davvero bello e alquanto singolare. Protagonisti e artefici sono il chitarrista Roberto Gemo e il bassista Alessandro Fedrigo, quest’ultimo mente e anima di nusica.org, oltre che leader insieme a Nicola Fazzini dell’XY Quartet, formazione che grazie ai lusinghieri consensi di critica, ricevuti un po’ ovunque l’anno scorso, ha avuto il merito di focalizzare l’attenzione sul catalogo e sui musicisti promossi da nusica.org.

Essendo pleonastico parlare delle composizioni e da dove traggano ispirazione sia i loro fantasiosi titoli sia i criteri scelti per la loro esecuzione (dettagli già presenti sul sito, che anzi invitiamo a visitare), preme tuttavia sottolineare la duplice natura del progetto e dell’operazione. Da una parte insiste l’idea di un discorso improvvisativo nella prassi ma compositivo nella riflessione sui modelli di partenza, dall’altra si estrinseca un discorso sonoro suggestivo dove si equilibrano al meglio gusto e spirito di ricerca. L’indagine su timbro e armonia passa per lo più attraverso strumenti non tanto usuali quali il basso acustico di Fedrigo e la chitarra soprano o baritono di Gemo, ma anche quando ad essere impiegati sono basso e chitarra elettrici l’ascolto resta ricco di spunti e soluzioni ardite, specie in quelle tracce più spigolose che vestono abiti di contrappunto fantasy-ambient-noise (vedi le bellissime Isaac, Paranoid e Arresto del Treno). Non un disco facile, d’accordo, ma almeno diverso e magnificamente suonato, considerato che in “Corde Alterne” Gemo e Fredrigo espongono un bagaglio tecnico audace e sopraffino, memore delle prodezze radical-impro di Derek Bailey e Fred Frith, come pure del fingerpicking surreale di Gary Lucas e del leggiadro etno-folk di Ralph Towner.

 

Voto: 8/10

Genere: Impro / Electroacoustic

 

 

Musicisti:

Roberto Gemo – baritone guitar, soprano guitar, electric guitar, acoustic guitar, effects

Alessandro Fedrigo – acoustic bass guitar, electric bass, voice, effects

 

 

Brani:

01. Corde alterne 1

02. Per sempre

03. Model 1561

04. De Molen

05. Bar Uf

06. Obscurio

07. Paranoid

08. Valzer amabile

09. Isaac

10. Due lune

11. Corde alterne 2

12. Falesie

13. Zeppelin

14. Binario del treno

15. Arresto del treno

 

 

Links:

nusica.org

Alessandro Fedrigo

Roberto Gemo

ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO | Corde Alterne   ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO | Corde Alterne   ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO | Corde Alterne   ROBERTO GEMO & ALESSANDRO FEDRIGO | Corde Alterne