Prosegue l’avventura del ‘Palco libero’ al Trianon – Napoli, 25-26 luglio 2012

0
273

Nuovo appuntamento al Teatro Trianon di piazza Calenda a Napoli per la rassegna di musica indipendente “Palco libero al Trianon”. Due le serate in cui saranno ospitate le formazioni musicali, il giorno 25 luglio ad esibirsi saranno LaStè eamp;. Motorcycle Mama, C’è, M 52. Il giorno 26 luglio si esibiranno Sabba eamp; gli Incensurabili, Giorgia Del Mese, Sonatin for a jazz funeral. Le performance avranno inizio dalle ore 21.00 con ingresso gratuito ed ambiente climatizzato.
La rassegna è realizzata dal Teatro Trianon in collaborazione con la collaborazione del MEI di Faenza, Discodays e May Day News.

 
25 luglio 2012 ore 21.00
 
LASTE and Motorcycle Mama
Stefania Aprea, in arte LaStè, compie i primi passi in musica sin da giovanissima interpretando classici del repertorio italiano e internazionale, cantando in varie band ed ensemble musicali di stampo rock/blues/soul. L’incontro con i Pennelli di Vermeer apre a nuovi scenari che le consentono di partecipare alla Piedigrotta del 2009 e di aprire i concerti di Pino Daniele e della PFM. E’ accompagnata dalla Motorcycle Mama, la sua band composta da Marco Sorrentino alla batteria, Giuseppe Villano alla chitarra solista, Luigi Gennaro Izzo al basso e Antonella Bianco alla chitarra ritmica.
CE
Cesare Isernia, in arte Cè, cantautore sin da giovanissimo ha all’attivo un disco autoprodotto dal titolo Anime missato da Enzo Soulfingers Rizzo. L’album arriva dopo varie esperienze artistiche compresa la partecipazione al CET di Mogol, che gli hanno consentito di trovare un proprio percorso musicale. La line up del gruppo è composta da Cesare Isernia voce e chitarra acustica, Marco Salvatore alla batteria, Alessandro Morlando e Gaetano Fontanella alla chitarra elettrica e Diego Capone al basso.
M52
Gli  M52 sono una band alternative/rock della provincia di Napoli. Le loro canzoni variano tra ballate malinconiche ed impegnate a pezzi un po’ più energetici. Il loro sound molto ‘chitarroso’ accontenta gli amanti del genere, senza però mai tradire la melodia e l’equilibrio tra gli strumenti. La formazione è composta da Stefano Pelosi e Alberto Marzoni alle chitarre, Pasquale A. Veneruso alla batteria, Dario Riccardi alla voce e Dario De Simone al basso.
 
26 luglio 2012 ore 21.00

Sabba e gli Incensurabili
Il progetto nasce nel luglio 2010 da un obiettivo comune: l’utilizzo della musica come mezzo di denuncia. Si parla, con una scelta comunicativa molto diretta e un linguaggio volutamente “quotidiano”, di situazioni che vengono oscurate per fare spazio a cose ben più importanti per l’italiano medio: il Grande Fratello, la partita della nazionale, l’intreccio amoroso tra il V.I.P. di turno e la spogliarellista anonima che diventa celebrità tutto d’un tratto.
I testi del cantante Salvatore Sabba Lampitelli, già noto nell’hinterland napoletano come voce e chitarra dei Sud Express (il progetto di Franco Del Prete, ex Showmen e Napoli Centrale) e per altri progetti importanti, si sposano col sound che mettono insieme 4 musicisti con background diversi: un mix fresco e frizzante che la band riesce a trasmettere con l’energia e la rabbia di chi non vuole abbassare la testa di fronte ai silenzi e alla rassegnazione che stanno conducendo in Paese inesorabilmente alla deriva.
Giorgia del Mese
Giorgia Del Mese nasce ad Avellino nel 1977. Dopo studi classici al conservatorio nel 2000 si trasferisce da Salerno a Firenze ed inizia la propria carriera di cantautrice. Dopo una lunga collaborazione con Enzo Miceli, produttore di Daniele Silvestri e dopo numerosi riconoscimenti nazionali come cantautrice (Premio Bianca d’Aponte, Premio Bindi, Premio Poggiobustone), ha pubblicato il primo disco autoprodotto per il quale è stata invitata al prestigioso Premio Tenco nel 2011. Il disco contiene 10 tracce e vede la produzione artistica di Gianfilippo Boni e la partecipazione di Bruno Mariani, produttore artistico di Lucio Dalla, Samuele Bersani e Luca Carboni; Bernardo Baglioni, chitarrista di Noemi; Lorenzo Forti, bassista che ha partecipato alle tournè di Irene Grandi e Laura Pausini.
Sonatin for a jazz funeral
Il sound dei Sonatin gioca su chitarre minimali e nervose, debitrici alla tensione elettrica della scena post, alle armonie di certo rock che affonda le radici nella ricerca dei primi Velvet underground, alle derive psichedeliche dei Television oltre che allo shoegaze più Dreamy e alle scosse nervose del post punk. La sessione ritmica, fantasiosa e dal sound cristallino cerca una propria indipendenza dal classico ruolo strettamente percussivo per contribuire a creare scenari a tratti quasi visivi. A completare la proposta il cantato si inserisce nella migliore tradizione della psichedelia (da Alan Sorrenti ai Pink Floyd di Waters, fino a lambire terreni scoperti da Buckley padre) pur rimanendo ancorata ad una lettura potente e diretta dei testi; dedicati questi a tematiche quali l’alienazione, la fuga e la follia. Il tutto frullato in un concentrato che cerca di esplorare la carcassa della forma canzone e tirarne fuori nuova linfa.
L’attuale Line-up della band è composta da Luigi Impagliazzo – (Lead voice,Second guitar, Flute), Pierluigi Patitucci – (Bass, voice), Maurizio Milano – (Drums an Synth) Gen Cotena (Lead guitar).
 
www.teatrotrianon.org
www.maydaynews.it
www.discodays.it