Pietro Gatto a VILLA GUARIGLIA

0
292

Comunicato Stampa

CONCERTI D’ESTATE DI VILLA GUARIGLIA:


Pietro Gatto vincitore del Premio di esecuzione pianistica “A.Napolitano” Citta’ di Salerno in concerto martedi’ 19 luglio a Villa Guarigla




Martedi’ 19 luglio (Ingresso Libero), il
terzo appuntamento della sezione classica de’ I “Concerti d’estate di Villa Guariglia” organizzati da Tonia Willburger, con il contributo della Provincia di Salerno, del Centro Studi “Raffaele Guariglia”, del Comune di Vietri sul Mare, della Camera di Commercio di Salerno,della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, dell’Ept di Salerno e con la collaborazione tecnica e’ della Regione Campania, della Coldiretti Salerno e dell’Enoteca Provinciale di Salerno, accendera’, alle ore 21, i riflettori del palcoscenico di Villa Guariglia sul vincitore del premio di esecuzione pianistica “A.Napolitano” Citta’ di Salerno 2011 Pietro Gatto, un prodotto del conservatorio di Salerno e della nostra Costiera.


Pietro Gatto ha scelto d’iniziare il suo re’cital con la Sonata n 3 di Frydryk Chopin op.58 in Si Minore, datata 1844, un anno di grande prostrazione spirituale e singolarmente povero dal punto di vista compositivo, che praticamente non vide la nascita di nessun altro lavoro ad eccezione di questo. Rispetto a quel grande e straordinario precedente costituito dalla Sonata n. 2 in Si bemolle minore op. 35, quest’ opera si pone come parziale superamento o, almeno, come recupero di una concezione piu’ meditata e meno autobiografica, stilisticamente piu’ unitaria, depurata di quegli elementi “morbosi” che, nella Sonata op. 35, avevano suscitato le perplessita’ di un sincero ammiratore di Chopin come Robert Schumann. Formata dai tradizionali quattro movimenti, la Sonata op. 58 fu dedicata da Chopin alla contessa de Perthuis, moglie di quel conte de Perthuis cui Chopin aveva dedicato, anni prima, le Quattro Mazurke op. 24. Il pianista proporra’ poi, la Sonata in do diesis minore op. 27 n. 2