FEDERICO DE BIASE | Pezzi di Musica

0
168

Federico De Biase
Pezzi di Musica
Improvvisatore Involontario - distr. JTD
2009

A certe operazioni domestiche il buon Federico De Biase (giovanissimo chitarrista e pianista romano, affiliato al collettivo Improvvisatore Involontario) non e’ affatto nuovo. Dopo esperimenti quali 9:98 (2007) e Allarmi per Venezia (2008) ora e’ la volta di questi Pezzi di musica infilati in 100 copie numerate e singolarmente personalizzate per grafica e sottotitolo (“Storie” e’ quello dell’esemplare che gira adesso nel lettore), musica elettroacustica (nel senso piu’ vero e genuino del genere) pensata e composta dall’autore nelle proprie stanze di casa. Sei tracce per complessivi sedici minuti di accordi e arpeggi acustici, effetti artificiali e intrusioni naturali a meta’ strada tra il rilassato solipsismo di Jim O’ Rourke e David Grubbs. Quella di De Biase e’ pero’ una concezione aurale talmente spontanea e trasparente che nulla sembra stridere tra gli elementi interattivi di ogni composizione, anzi, la loro perfetta osmosi si traduce in una quieta metafora ritmica in sinergia con le molteplici tonalita’ ambientali e i rumori circostanziali del vivere e dell’agire quotidiano. Cosi’ il picchiettare di un martello e il digitare sui tasti di un’obsoleta macchina da scrivere divengono, insieme a rivoli di loop e glitch (una puntina che salta), una brillante base percussiva per la prima traccia. Nella successiva Memories Of Mr. Mongolfier le aperte e faheyane trame pastoral-folk della sei corde accompagnano sensazioni primaverili (battiti d’ali, cinguettii e rombi temporaleschi) e fruscianti effetti color alluminio, mentre in In And Out la medesima base acustica diviene soundtrack cinematico di rumori urbani e movimenti domestici che insieme rendono interessante e narrativo cio’ che nella realta’ sembrerebbe ovvio e banale. La quinta traccia si sviluppa principalmente per algoritmi irregolari e minimali mentre nell’ultima l’obliquo motivo melodico della chitarra commenta le ronzanti e accidentali evoluzioni aeree di una mosca, apportatrice di un pizzico di geniale ironia a un prodotto il cui unico difetto e’ quello d’esser troppo breve.


 




Voto: 7/10


Genere: Electroacoustic


 


 




Musicisti:


Federico De Biase – acoustic guitar, field recordings, digital processing


 


 


 


 




Brani:


01. Untitled 1


02. Memories Of Mr. Mongolfier


03. Untitled 3


04. In And Out


05. Untitled 5


06. A Mosca


 




Links:


Federico De Biase: www.myspace.com/federicodebiase


Improvvisatore Involontario: www.improvvisatoreinvolontario.com