Paradise Box per la chiusura del Ra.i.d di Altri Orizzonti

0
240

Comunicato stampa

CHIUDE LA 1  EDIZIONE DI RA.I.D





Cala il sipario su Ra.i.d., la rassegna interregionale di danza ideata e diretta nell’ambito del calendario di iniziative di Altri Orizzonti. Per l’evento conclusivo, previsto per sabato 9 aprile, andranno in scena due spettacoli; ad aprire sara’ la rappresentazione itinerante di danza contemporanea “Paradise Box”: una produzione a cura della compagnia rAn Network di Prato, per la regia della coreografa Sara Nesti. Paradise box e’ un lavoro improntato sullo spazio che contiene ed avvicina i corpi che lo coabitano, condividendo fisicita’, idee ed emozioni: tutto converge in un punto, e l’infinitamente grande si confonde e si fonde con l’infinitamente piccolo in un equilibrio vacillante. Sul palco saliranno: Mariagiulia Da Riva, Mario Ghezzi, Olimpia Merciai, e Sara Nesti. A porre il sigillo su questa 1^ edizione, sara’ un lavoro del coreografo Fortunato Angelini, dal titolo “A Stream Of Waiting”. Liberamente ispirato a “Waiting For Godot”, manifesto del teatro dell’assurdo di Samuel Beckett, “A Stream of Waiting” si avvale del potere comunicativo delle arti visive per esplorare, attraverso il movimento, le relazioni e gli interscambi umani evidenziandone le complessita’. Membro dell’ International Dance Council – CID, Angelini ha portato a termine il suo percorso formativo nelle aule della London Contemporary Dance School, ottenendo una borsa di studio dalla Robin Howard Foundation. Fra i suoi insegnanti sono annoverabili grandi nomi dello scenario della danza contemporanea quali: Juliet Fisher, Kate Price e Patricia Rianne. Ha militato all’interno di compagnie di rilievo in Europa tra cui: la Euregio Tanz Forum in Olanda, l’Opera Royal de Wallonie di Liegi e la Richard Alston Company in Gran Bretagna.


Ingresso: 10 Euro; 8 Euro il ridotto.



Ricordiamo le offerte promozionali per le rassegne di teatro e danza di Altri Orizzonti: si potra’ prendere posto nell’auditorium del Centro Sociale acquistando due biglietti per il costo complessivo di 8 Euro. Per ottenere lo sconto e’ necessario consegnare alla cassa dei coupons reperibili presso alcune strutture promotrici l’evento tra cui: il Convento di S. Michele, l’Hotel Mediterraneo, L’ostello della gioventu’. Altri coupons potranno ritirarsi direttamente al botteghino del centro sociale.



In attesa dell’evento di chiusura, patrocinato dal MIBAC nell’ambito della settimana della cultura, la fondazione Le’onide Massine presenta Goya, la quinta del sordo, in scena venerdi’ 8 aprile sul palcoscenico del centro sociale “Cantarella” in via G. Vestuti. L’evento e’ ospitato da Altri Orizzonti, la piattaforma di arti contemporanee diretta da Anna Nisivoccia, Antonello De Rosa e Claudio Malangone nell’ambito dei progetti di residenza. Uno spettacolo che porta in scena il dramma esistenziale di uno dei maggiori pittori di tutti i tempi: la vita, l’arte, la passione del grande pittore aragonese nella performance straordinaria di Paolo Perelli e Lorena Coppola, su testi di Gennaro Francione.
Info e prenotazioni: fondazionemassine@fastwebnet.it


Ingresso: 10 €

Sono intanto aperte le iscrizioni al laboratorio con Susan Kempster, “Il corpo coreografico”, che si terra’ nei giorni dal 15 al 17 aprile all’interno del Centro Sociale “Cantarella” di Salerno.


Per info e iscrizioni:


costo dell’intero seminario (12 ore di lavoro): 100 €
partner ra.i.d. e visioni coreografiche 70 €
claudio.malangone@altriorizzonti.it


Direzione artistica: Antonello De Rosa, Anna Nisivoccia, Claudio Malangone.


L’addetto stampa


Alessandra De Vita
349 8709870