OSTINATI! 2009 continua con il sestetto “Jump the Shark” – Padova, 5 novembre 2009

0
215
Piero Bittolo Bon “Jump the Shark”

Giovedì 5 novembre 2009 ore 21 – Cinema Lux, Padova


Piero Bittolo Bon: sax alto, clarinetto contralto, flauto


Domenico Caliri: chitarre


Pasquale Mirra: vibrafono


Danilo Gallo: contrabbasso


Federico Scettri: batteria


+


Gerhard Gschloessl: trombone, tuba




Interi: 10 € – Ridotti: 8 €


Dopo il tutto esaurito di Bill Frisell Quartet, continua la rassegna Ostinati! 2009 del Centro d’Arte dell’Università di Padova. Il 5 novembre prossimo, sarà di scena Piero Bittolo Bon, sassofonista e clarinettista emergente del jazz italiano più innovativo. Bittolo Bon fa parte del collettivo “El Gallo Rojo”, già protagonista di un mini-Festival del Centro d’Arte nell’ottobre 2008.
Bittolo Bon guida JUMP THE SHARK, uno straordinario sestetto (Pasquale Mirra, Domenico Caliri, Federico Scettri, Danilo Gallo, Gerhard Gschloessl) che presenta il nuovo cd, Sugoi Sentai! Gattai!!

JUMP THE SHARK, guidato dal sassofonista veneziano Piero Bittolo Bon, è tra i recenti gruppi italiani uno tra i più brillanti e sorprendenti.
Sembra che per questo quintetto niente sia precluso dal punto di vista compositivo e stilistico. Il codice comune ai compagni di viaggio di Bittolo Bon sembra essere quello svelato nei primi anni e#821660; da Eric Dolphy, dove la tradizione del jazz veniva scossa da fremiti inauditi.
Accanto a questo dolce estremismo sonoro, Bittolo Bon costruisce un sistema fondato sulla continua variazione ritmica, accogliendo le lezioni di compositori come Steve Coleman, Henry Threadgill, Ken Vandermark. Il risultato di questo montaggio permette a JUMP THE SHARK di esporre in rapide sequenze una quantità notevole di idee, che avvicinano il jazz alla musica contemporanea, ma anche al funk urbano, non perdendo mai di vista l’immediatezza melodica.
Piero Bittolo Bon è cresciuto musicalmente a Venezia, dove ha suonato sia in ambito jazzistico che rock e reggae (anche come bassista). Dopo aver partecipato ai seminari di Siena Jazz e di S. Anna Arresi, la sua personalità di sassofonista e clarinettista è emersa con forza. E’ elemento stabile di diversi organici come “Orange Room”, “Skrunch”, “Rollerball”, “To Be Or-Net To Be”, dell’Orchestra “Il Suono Improvviso” e del collettivo “El Gallo Rojo”.
Suona anche nel gruppo “Dolphiana”, accanto a John Tchicai, in un progetto dedicato al repertorio di Eric Dolphy.
JUMP THE SHARK allinea solisti di primo piano della musica jazz e improvvisata italiana, come il chitarrista Domenico Caliri, il vibrafonista Pasquale Mirra, il bassista Danilo Gallo e il batterista Federico Scettri.
Per questa occasione si unisce come ospite speciale il trombonista Gerhard Gschloessl.

CENTRO D’ARTE DEGLI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI PADOVA
via S. Massimo, 37- 35128 Padova – tel. 049 8071370 fax 049 8070068
web www.centrodarte.it e-mail info@centrodarte.it