MUSICULTURA XX EDIZIONE, successo di share radiofonico te le trasmissioni di Musicultura

0
226

Flavio Mucciante (Vice Direttore Radio Uno Rai):
“Quest’anno Musicultura si e’ rivelata una scommessa di palinsesto”


Francesco Di Giacomo (Banco Del Mutuo Soccorso):
“Musicultura e’ una delle pochissime situazioni in cui si puo’ andare a sentire qualcuno che ti racconta davvero quello che e’.  Di karaoke di lusso ne abbiamo abbastanza”


 


“Quest’anno Musicultura si e’ rivelata una scommessa di palinsesto”. Con queste parole il vice direttore di Radio Uno Rai Flavio Mucciante ha aperto la conferenza stampa del festival che si e’ tenuta il 10 giugno negli studi Rai di Via Asiago. Un commento di soddisfazione che il vice direttore ha voluto sottolineare prima di passare alla presentazione delle serate finali della prossima edizione.
“Abbiamo, infatti, evitato la commistione di diverse trasmissioni per votare, creando degli spazi ad hoc per Musicultura. – ha continuato Mucciante – I numeri ci danno ragione col 34% di share in piu’ e, nell’ultima settimana di trasmissione, oltre 18 milioni di ascoltatori.  Insomma, questa  partnership funziona”.
A conferma, in una nota diffusa da Radio Uno Rai in conferenza, si legge infatti “i dati d’ascolto diffusi non piu’ di 48 ore fa da “Audiradio” relativi al secondo bimestre 2009 (proprio il periodo di programmazione di Musicultura festival)   hanno confermato la crescita di Radio 1 con 6 milioni e 301 mila ascoltatori  nel giorno medio, saldamente la radio piu’ ascoltata d’Italia con punte di oltre 18 milioni se si prendono in esame gli ultimi 28 giorni d’ascolto. Abbiamo voluto riportare questo risultato perche’ dimostra ancora una volta  che si possono fare ascolti e vincere la scommessa dell’audience anche e soprattutto con musica di qualita’  puntando su talenti ancora sconosciuti al grande pubblico  e proponendo  format nuovi ma efficaci all’ascolto”.
Alla soddisfazione di Mucciante si e’ aggiunta poi quella delle voci storiche di Radio Uno Rai, Gianmaurizio Foderaro e Carlotta Tedeschi,  e del Direttore Artistico di Musicultura Piero Cesanelli che ha definito la Rai “la nostra casa da molti anni”. Tracciando un profilo dei venti edizioni, ha raccontato “in questi anni sono successe molte cose. Tra queste, il proseguimento della strada verso i nostri due traguardi: creare nuova generazione della canzone popolare e d’autore e far frequentare il palco da arti diverse: letteratura, teatro, musica. Abbiamo creato una piccola popolazione di artigiani della canzone, che sono riusciti a conquistare posti preziosi nell’ambito della musica”.


Tra gli ospiti presenti in conferenza, anche Francesco Di Giacomo, lo storico frontman del Banco Del Mutuo Soccorso che sara’ ospite al festival: “Musicultura e’ una delle pochissime situazioni in cui si puo’ andare a sentire qualcuno che ti racconta davvero quello che e’.  Di karaoke di lusso ne abbiamo abbastanza”.


Dopo gli interventi sono stati presentati gli 8 vincitori del 2009: Paola Angeli (Bologna) con “Il Corpo di Venere”, Giovanni Block (Napoli) con “L’Aquilone”, Cordepazze (Palermo) con “Sono morto da 5 minuti”, Manupuma and TheBulletz (Milano) con “Charleston”, Naif (Quart-Ao) con “Io sono il mare”, Jacopo Ratini (Roma) con “Studiare, lavoro, pensione e poi muoio”, Paolo Simoni (Comacchio-Fe) con “Fiori su sassi”, Carmine Torchia (Sersale-Cz) con “Quest’amore”.
Gli otto artisti vincitori si esibiranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata nelle serate finali della XX edizione di Musicultura,  il 26, 27, 28 giugno per affrontare l’ultima fase del concorso ed aggiudicarsi i 20.000,00 euro del “Premio UBI – Banca Popolare di Ancona” in palio per chi verra’ proclamato il vincitore assoluto.
Tanti gli ospiti che si alterneranno sul palco dello Sferisterio alle esibizioni de concorrenti, Vinicio Capossela, Beatrice Antolini, Gocoo, Joumana Haddad e Banco del Mutuo Soccorso, Irene Grandi, Paola Turci, Simone Cristicchi eamp; La Leggenda New Trolls, Donovan,Cristiano De Andre’, Alice, Premiata Forneria Marconi.
Anticipato anche il programma de “La Controra” cioe’ gli innumerevoli concerti live, le presentazioni di libri, i reading poetici, le performance teatrali, i laboratori sensoriali, tutti ad ingresso gratuito, che animeranno la citta’ di Macerata dal 24 al 28 giugno.