MAFALDA MINNOZZI | Natural Impression

0
316

MAFALDA MINNOZZI
Natural Impression
MPI – Musica Popolare Italiana
2023

Un nuovo omaggio alla bossanova firmato da una delle più accreditate cantanti interpreti di musica jazz latino-americano, italiana di nascita ma ormai quasi “naturalizzata” brasiliana

 

Come di consueto, c’è un caleidoscopio di classe ed eleganza in questo Natural Impression, la nuova raccolta di brani che Mafalda Minnozzi ha voluto dedicare – com’è ormai una sua piacevole consuetudine – alla musica latino americana in generale ed a quella brasiliana in particolare.

Intanto la nostra Mafalda ci ha abituato da sempre ad una copertina che, in un’esplosione di fiori e di colori pastello, trascina subito l’ascoltatore in una calda e piacevole atmosfera caraibica.

La scelta stilistica non stupisce in quanto la Minnozzi è, ormai da anni, considerata una delle maggiori interpreti di musica brasiliana nello stesso Brasile e questa considerazione è certificata dai molteplici premi, riconoscimenti ed attestazioni ricevuti direttamente in terra carioca e dalle svariate collaborazioni con i più grandi e riconosciuti artisti di origine brasiliana.

La scelta degli autori e dei relativi brani che sono rientrati nella scaletta di questo album è stata, in parte, rivolta ad alcuni tra i più classici e riconosciuti nell’immaginario collettivo, i cosiddetti “standards”, tra essi citiamo a caso Aguas De Marco e  Samba De Uma Nota So di Antonio Carlos Jobim , oppure Manha De Carnaval di Luis Bonfa.

Sono stati aggiunti poi altri brani, sia di musica brasiliana meno “commerciale”, quindi meno conosciuti, ma composti comunque da autori di altissimo livello, sia produzioni di musica italiana piuttosto che francese o internazionale che, pur non essendo prodotti “originali” della musica brasiliana, sono divenuti di fatto degli standards riconosciuti in ambito latin-jazz oppure che hanno ricevuto una spinta sorprendente ed imprevista dalla contaminazione con gli stili musicali di origine latino-americani; tra essi Mafalda ci propone Ne Me Quitte Pas di Jacques Brel, Estate di Bruno Martino, e E Penso A Te di Lucio Battisti.

Tra le cose che davvero più sorprendono ed avvincono in questo album spiccano la qualità, la raffinatezza e l’attenzione in ogni singola nota, passaggio e sfumatura degli arrangiamenti curati, come di consueto, dalla stessa Mafalda e dal suo imprescindibile collaboratore Paul Ricci, e l’alto livello artistico degli ospiti che hanno partecipato al progetto, Roberto Menescal in BrumaDoug Beavers, trombone in Mas Que Nada, Joe LocKe, vibrafonista in Carnival, Don Byron, clarinetto in Ne Me Quitte Pas, e Michael Wolff alle tastiere assieme a John Patitucci al basso in Coracao Vagabundo.

Ma la vera cifra del disco resta racchiusa nell’insieme della sensualità, del calore e della classe che la voce di Mafalda Minnozzi sa esprimere sempre impeccabilmente.

 

Musicisti:

Mafalda Minnozzi, voice
Paul Ricci, guitars
Helio Alves – piano
Eduardo Belo – acoustic bass
Rogerio Boccato, drums, percussion
Kassin – percussion

Special Guests:

Roberto Menescal – vocal duet on Bruma
Joe Locke – vibraphone on Carnival
Don Byron – clarinet on Ne Me Quitte Pas
Doug Beavers – trombone on Mas Que Nada
Michael Wolff – keyboards on Coração Vagabundo
John Patitucci – acoustic bass on Coração Vagabundo

Tracklist:

01. Águas De Março
02. Começar De Novo
03. Mas Que Nada
04. Useless Landscape (Inútil Paisagem)
05. Samba De Verão
06. Ne Me Quitte Pas
07. Carnival (Manhã De Carnaval)
08. Coração Vagabundo
09. Estate
10. Dois Pra Lá, Dois Pra Cá
11. E Penso a Te
12. Estamos Aí
13. Só Tinha De Ser Com Você
14. Bruma
15. Samba De Uma Nota Só
Produced by Paul Ricci – Stringsong Music

Links:

Mafalda Minnozzi
Mafalda Minnozzi on IG
Mafalda Minnozzi on Twitter