MAFALDA MINNOZZI | Cinema City – Jazz Scenes From Italian Film

0
182

MAFALDA MINNOZZI
Cinema City - Jazz Scenes From Italian Film
Musica Popolare Italiana
2022

Con Cinema City – Jazz Scenes From Italian Film, Mafalda Minnozzi rende omaggio ai grandi autori di colonne sonore del cinema italiano.

 

Mafalda Minnozzi ha messo questa volta un po’ da parte – ma solo un poco e non proprio del tutto – la sua consuetudine con la Bossa Nova e con la musica latino-americana in generale.

Con quest’ultimo suo lavoro discografico, Cinema City – Jazz Scenes From Italian Film, ha inteso infatti rendere uno splendido omaggio agli innumerevoli grandi autori di colonne sonore che hanno contribuito a rendere immortale e unico il grande cinema italiano, riconosciuto in tutto il mondo, oltre che per le sue ottime storie, gli attori stupendi e le impareggiabili regie, anche molto per l’unicità nella levatura artistica delle composizioni musicali che hanno accompagnato e accompagnano le storie impresse sulle pellicole delineandone profili e contorni al punto tale da diventare, nell’immaginario collettivo, icone esse stesse delle storie.

Non sorprende più l’ormai conosciutissima e apprezzatissima classe interpretativa della Minnozzi quanto il bouquet delle accurate scelte artistiche, ad iniziare dalla playlist del disco e dall’attenzione per gli arrangiamenti, curati dalla stessa Mafalda assieme a Paul Ricci, il suo fidato collaboratore artistico di sempre, in cui ritroviamo spesso pulsare la ritmica latina che continua a scorrere, assieme al sangue, nelle vene della nostra Mafalda, all’oculata scelta degli ospiti che si alternano per donare dei camei artistici in alcuni dei brani.

Esordisce con La Dolce Vita, brano con cui il compianto maestro Nino Rota delineò le scene oniriche dell’omonimo capolavoro del genio Federico Fellini, accompagnata da Graham Haynes al flicorno, e Loss Of Love, composta da Henry Mancini e Bob Merrill, dal film I Girasoli di Vittorio De Sica.

Seguono  Amapola, composta negli anni ’20 del secolo scorso da Josè Maria Lacalle Garcia e Giorgio Iacono ma divenuta poi, per mano di Ennio Morricone, parte della colonna sonora del film C’era Una Volta In America, per la regia di Sergio Leone; Amici Miei, di Carlo Rustichelli e Silvestro Longo, dall’omonimo film di Mario  Monicelli e Pietro Germi, con il contributo Graham Haynes alla cornetta; Anonimo Veneziano, composta da Stelvio Cipriani per l’omonimo film di Enrico Maria Salerno, e la ben nota E La Chiamano Estate, di Bruno Martino e Franco Califano, ripresa tra le musiche della colonna sonora del film Il Divo, del regista Paolo Sorrentino, ambedue accompagnate dall’organo Hammond di Art Hirahara.

Troviamo ancora L’Appuntamento, di Roberto ed Erasmo Carlos col testo di Bruno Lauzi, che ha accompagnato il film Ocean’s Twelve diretto da Steven Soderbergh, Arrivederci Roma, di Renato Rascel, Pietro Garinei e Sandro Giovannini, tratta dall’omonimo film, interpretata col supporto al trombone di Jorginho Neto.

Ma, inutile nasconderlo – e come, d’altronde, poteva essere diversamente? – la parte del leone la fanno le composizioni del compianto Ennio Morricone, “Deus Ex Machina”, protagonista incontrastato e Maestro universalmente riconosciuto delle colonne sonora del cinema, italiano e non solo.

Tra le innumerevoli composizioni grande Maestro troviamo infatti Metti Una Sera a Cena, dall’omonimo film di Giuseppe Patroni Griffi, con la partecipazione di Dave Liebman al sax soprano; Love Theme, Se e Maturity, dal film Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore; Nella Fantasia, col testo di Chiara Ferraù e con i preziosismi di Luca Aquino al flicorno, dal film The Mission diretto da Roland Joffé e, infine, Deborah’s Theme, ancora da C’era Una Volta In America.

Le interpretazioni della Minnozzi in questo suo Cinema City, impreziosite dalla classe dei diversi ospiti e dalle delicate atmosfere di sapore latino-americano, caposaldo irrinunciabile del suo stile, e l’impressione generale per tutto l’album risultano come sempre impeccabili e al limite della perfezione.

 

Musicisti:

Paul Ricci, Electric, Baritone and Classic Guitar
Tiago Costa, Piano
Sidiel Vieira, Acoustic Piano
Ricardo Mosca, Drums
Art Hirahara, Hammond Organ

Special Guests:
Dave Liebman, Sax soprano
Graham Haynes
, Flugelhorn, Cornet and Electronics
Art Hirahara, Hammond Organ
Luca Aquino, Flugelhorn
Jorginho Neto, Trombone

TrackList:

01. La Dolce Vita (Nino Rota)
02. Loss Of Love (Henry Mancini, Bob Merrill)
03. Metti Una Sera a Cena (Ennio Morricone, Giuseppe Patroni Griffi)
04. Love Theme – Nuovo Cinema Paradiso (Ennio Morricone)
05. Amapola (Josè Maria Lacalle Garcia, Giorgio Iacono)
06. Amici Miei (Carlo Rustichelli, Silvestro Longo)
07. Anonimo Veneziano (Stelvio Cipriani, Luciano Beretta, Mario Coppola)
08. E La Chiamano Estate (Bruno Martino, Franco Califano)
09. Nella Fantasia (Ennio Morricone, Chiara Ferraù)
10. L’Appuntamento (Roberto Carlos Braga, Erasmo Carlos, Bruno Lauzi)
11. Arrivederci Roma (Renato Rascel, Pietro Garinei, Sandro Giovannini)
12. Se – Nuovo Cinema Paradiso (Ennio Morricone, Alessio De Sensi)
13. Deborah’s Theme (Ennio Morricone)
14. Maturity – Nuovo Cinema Paradiso (Ennio Morricone)

Link:

Mafalda Minnozzi