laFeltrinelli: presentato il calendario dei live di luglio presso le Librerie Feltrinelli di Milano

0
94

Proseguiranno per l’intero mese di luglio negli spazi delle Librerie Feltrinelli di Milano gli appuntamenti con artisti musicali della scena nazionale e internazionale, all’interno della cornice dei format LiveInRed e I Venerdì del Babitonga, che uniscono l’esperienza della musica dal vivo con quella enogastronomica all’ora dell’aperitivo. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.


Tornano gli aperitivi in musica di RED: nella cornice unica del Bistrot Libreria, un momento unico di cultura e convivialità in cui ospiti internazionali si alternano ad artisti emergenti in una proposta musicale sempre nuova, che non si pone limiti di genere.

RED Bistrot Libreria
Tutti i giovedì, dalle ore 19:00
Libreria Feltrinelli, piazza Gae Aulenti 1, Milano
Ingresso gratuito

7 luglio – Raffaele Kohler Swing Trio

Lo swing trio del trombettista Raffaele Kohler, diventato durante il 2020, con la musica suonata dalla sua finestra, uno dei simboli milanesi della reazione alla paura, è un trio ‘portatile’ che insieme a Kohler include Luciano Macchia al trombone e Francesco Moglia al banjo. I tre si sono esibiti sui grattacieli di Milano, su una gondola nel naviglio, sui rifugi di montagna e in piazze e teatri di tutta Italia, alternando brani swing originali tratti dagli album della Raffaele Kohler Swing Band (“Musiche di scena”, “Una sera in Balera” e “Rondini”) a grandi classici della musica italiana, francese e americana.

14 luglio – John Strada

Songwriter emiliano attivo dagli anni ‘90, ha all’attivo otto album e svariati tour fra Italia, Stati Uniti e Inghilterra, nel corso dei quali ha condiviso il palco con artisti quali i Jefferson Starship, Southside Johnny & the Asbury Jukes e i Commitments. Il suo ultimo album, Fra rovi e rose, si discosta dal blue collar rock delle precedenti produzioni per abbracciare il cantautorato italiano, mantenendo sonorità roots rock e sfiorando atmosfere francesi di inizio ‘900

21 luglio – Tonino Carotone

Tonino Carotone è uno dei cantautori più apprezzati in Italia negli ultimi vent’anni. L’artista spagnolo ha di recente proseguito la propria navigazione controcorrente, lontano dalle mode del momento e coerente ai propri valori che lo vedono ancora una volta tra la gente, nei quartieri popolari, seduto al bar raccontando e ascoltando storie di vita: è quanto ha fatto con il suo nuovo album Whisky facile, in cui Tonino ha voluto omaggiare il suo idolo e beniamino Fred Buscaglione, in occasione dell’anniversario della nascita con un album ricco di brani rivisitati nel pieno stile istrionico del maestro dell’ora brava.

28 luglio – Chiara Vidonis

Cantautrice triestina, fermamente radicata nella propria identità culturale fatta di scambi di umanità varia e di lingue, scrive testi di grande respiro, capaci di affrontare le diverse sfaccettature dell’intimo umano, su un tessuto musicale dai confini abbattuti, che guarda l’orizzonte a polmoni gonfi. Debutta nel 2015 con Tutto il resto non so dove e ottiene un ampio consenso da parte della critica specializzata. Anticipato dai singoli Lontano da me e Quello che ho nella testa, nell’aprile del 2022 pubblica il suo secondo lavoro, La fame, prodotto da Karim Qqru (The Zen Circus). L’album è una prova di maturità, profondo nelle parole che declinano amore ed esistenza, accurato nei suoni, contemporaneo e dall’attitudine rock, incisivo ma anche intimo; uno scossone e una carezza.


Tutti i venerdì spazio a un mini-live, allestito in mezzo ai libri. Cantautori e gruppi provenienti dal panorama indipendente, milanese ma non solo: dall’acustico all’elettronica, gli eventi live del Babitonga sono all’insegna del sound autentico e della varietà. In sala, o meglio, in libreria, la musica è protagonista di una serata che trascorre gustando un drink o sfogliando un buon libro.

Babitonga Café
Tutti i venerdì
Libreria Feltrinelli, viale Pasubio 5, Milano
Ingresso gratuito

8 luglio – Luca Marino, inizio ore 18:00

Classe 1981, cantautore errante, “una carriera alla rovescia”: Luca Marino esordisce al festival di Sanremo nel 2010, calca il palco di XFactor come autore l’anno successivo e infine sceglie la strada come suo palco principale diventando busker. A oggi ha all’attivo quattro album, uno con una major (Warner Music) e tre da indipendente con relativi singoli. L’ultima sua uscita discografica, Una musica più umana, risale a novembre 2021.

15 luglio – Eileen Rose, inizio ore 20:00

Definita di volta in volta come la nuova Patti Smith, la nuova Lucinda Williams, la nuova Ani DiFranco e la nuova Sheryl Crow, Eileen Rose si è imposta negli anni come un’artista eclettica, di livello assoluto e di difficile categorizzazione, guadagnandosi numerosi fan su entrambe le sponde dell’Atlantico grazie alle sue canzoni dal forte impatto emotivo e ai suoi show elettrizzanti. Originaria di Boston, Eileen Rose Giadone (il cognome tradisce chiare discendenze italiane) è penultima di nove figli e cresce in una famiglia di appassionati di musica e danza. Inizia a scrivere a 14 anni e pubblica il suo primo disco autoprodotto nel 1991. La sua carriera professionista inizia con il trasferimento in Inghilterra, dove è notata in un locale di Camden Town da Geoff Travis della Rough Trade, con cui pubblica i suoi primi due album, a cui partecipano personaggi del calibro di Glen Matlock dei Sex Pistols, i Del Amitri e i The Ruts. In questo periodo suona in tour con Ryan Adams, frequenta Ozzy Osbourne e lo scrittore Nick Hornby, che la cita nel suo romanzo 31 canzoni. Nel 2003 torna negli stati uniti, prima a Boston e poi a Nashville, città che influenza moltissimo la sua musicalità: in questi anni Eileen Rose ha saputo miscelare sapientemente rock, pop, blues, folk, gospel, rockabilly, roots e country per approdare a un suono molto personale e caratterizzato dalla sua possente voce.

22 luglio – Open Road, inizio ore 19:00

Il progetto Open Road nasce dalla collaborazione fra la cantautrice e violinista Lucia Comnes e il cantautore John Palmer, incontratisi a Nashville sotto l’egida di Rodney Crowell, e propone musica originale dei due musicisti insieme ad una selezione di grandi classici che portano la firma di Larry Campbell, Emmylou Harris, Rodney Crowell e Townes Van Zandt.

29 luglio – Lorenzo Bertocchini, inizio ore 19:00

Lorenzo Bertocchini scrive canzoni da sempre e suona dal vivo dal 1990. Le sue canzoni sono profondamente radicate in tutta la grande musica americana – il folk, il country, il rockabilly, il blues. I suoi brani sono originali – per davvero: ascoltate Whatever Happens Next…, I Left My Pants in Buguggiate, Happy Island o You Like, I Like per averne la prova. Lorenzo suona chitarra, ukulele e armonica, si è esibito ovunque in Italia, Europa e USA, ed ha pubblicato sei CD, cinque di brani originali e uno con canzoni di Bruce Springsteen, artista con il quale si è ritrovato sul palco qualche anno fa, nel New Jersey. Tra gli altri artisti che Lorenzo ama “rivisitare” dal vivo ci sono Bob Dylan, Cat Stevens, gli Eagles, Jerry Lee Lewis e Chuck Berry. Il 29 si esibirà accompagnato dal virtuoso Giorgio Caserini alla chitarra, cajon e cori.