La band Il Vertice ci racconta il suo progetto musicale

0
138

Esce venerdì 5 maggio 2023 il nuovo EP de Il Vertice dal titolo “Quando te ne andrai”. Una raccolta di 5 tracce rigorosamente rock realizzata con la produzione di Marco Ulcigrai, con cui la band si fa strada nei pensieri che ci attraversano la mente ogni qualvolta che rinunciamo a vivere il presente per la paura della perdita.

 

 

Come sentite di essere evoluti da quando avete cominciato a fare musica a oggi?

Da quando abbiamo iniziato siamo cresciuti e ci siamo evoluti sotto molti aspetti, la cosa che però forse ci rende più fieri per il passo notevole in avanti è il sound, grazie soprattutto a Marco Ulcigrai che ha lavorato con noi alle produzioni di questo disco, ora ci identifica meglio, ci dà più spinta e lucidità nel remare verso la stessa direzione.

 

 

In che modo il vostro nuovo disco vi rappresenta come band e come persone?

Questo nuovo disco parla di situazioni, riflessioni personali che spesso tendiamo a non esternare per comodità degli altri, del metro quadrato che quotidianamente ti ritrovi a vivere a 30 anni in questi tempi luccicanti e bui allo stesso tempo. Il fatto che a tutti noi della band sia entrato sottopelle mentre lo scrivevamo ci ha dato la certezza che fosse quello di cui avevamo bisogno, che quelle tematiche ci riguardassero e rappresentassero al meglio, così come il sound e le melodie fresche e di impatto.

 

Che musica state ascoltando in questo periodo?

A livello di band, in questo periodo stiamo divorando come sempre quantità industriali di musica che spazia tra vari generi ma con una ancora più particolare attenzione verso la musica rock italiana emergente, forse perché un po’ ci sentiamo dentro e perché forse lo spirito di condivisione e calore che c’ è ai concerti da 300 persone ci piace da morire.

 

C’è un artista con cui vorreste condividere il palco?

Dare un nome su tutti risulta difficile, ma forse condividere il palco con i Ministri ci metterebbe tutti d’ accordo.