Il pianista Craig Taborn al Teatro Metastasio

0
214

Data: 09/02/2015
Città : Prato - Prato (Toscana)

Il secondo concerto della XX edizione di Metastasio Jazz vedrà salire sul palco del Teatro Metastasio, lunedì 9 febbraio alle ore 21, il pianista Craig Taborn con il suo quartetto, Heroics, tra le punte di diamante della scena statunitense.

Nelle sue formazioni Taborn ha sempre oscillato tra il trio e il quartetto (con alcune puntate sul piano solo); il nuovo gruppo lo vede al fianco di vecchie conoscenze, su tutti il batterista Dave King dei Bad Plus e Chris Speed, tra i più brillanti sassofonisti di oggi che saranno accompagnati da Chris Lightcap al contrabbasso.

La presenza di Taborn completa un olimpo di eccellenti pianisti che hanno caratterizzato i vent’anni della rassegna.
“A Metastasio Jazz sono passati tutti i più grandi pianisti, da Randy Weston a Cecil Taylor, da Franco D’Andrea a Andrew Hill, da Martial Solal e Vijay Iyer – spiega il direttore artistico della manifestazione, Stefano Zenni -. Mancava all’appello Craig Taborn, che negli ultimi anni si è conquistato una posizione di assoluta originalità, per lucidità poetica e singolarità di approccio”.

Il secondo concerto è stato reso possibile grazie alla collaborazione, che prosegue da anni, con un’altra delle rassegne del territorio, il Musicus Concentus e con Network Sonoro.

C’è voluto del tempo prima che critica e pubblico si accorgessero della statura di Craig Taborn (Minneapolis, Minnesota, 1970). A lungo sottovalutato in Italia – dove è stato per primo valorizzato da Pino Saulo di Radio3 – Taborn si è distinto come eccellente accompagnatore di musicisti come James Carter, Tim Berne, Dave Holland, ma la sua carriera di leader ha avuto un’impennata solo negli ultimi anni. Pianista dal tocco limpido, luminoso, Taborn è anche un maestro del ritmo e soprattutto di una concezione armonica nuova. Il modo in cui ha sintetizzato le varie direzioni del pianismo contemporaneo lo pone una spanna sopra a molti più celebrati colleghi. Il senso di apertura, la focalizzazione ritmica, l’energia ritmica e un sottile, inestinguibile lirismo, lo rendono inconfondibile. Taborn ama improvvisare in senso modulare, partendo da piccole idee, che varia ed espande. Al tempo stesso, parte sempre dalla composizione, che è il cuore del suo pensiero musicale. Anzi, in una certa fase della sua carriera comporre ogni dettaglio era stata la sua principale preoccupazione, temperata in seguito da una più piena consapevolezza del valore dell’improvvisazione. Come per Tim Berne, in questa musica la fanno da padroni ritmi complessi, spesso asimmetrici, innervati da una grande energia esecutiva. Al tempo stesso in Taborn c’è un tratto minimale e intimista, quasi ipnotico, che aggiunge una nota delicata alle sue narrazioni.

 

Prossimi appuntamenti di Metastasio Jazz 2015

Lunedì 9 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro Metastasio.
Craig Taborn Heroics. Chris Speed al sax tenore e clarinettoCraig Taborn al pianoforteChris Lightcap al contrabbasso e Dave King alla batteria.
In collaborazione con Musicus Concentus e Network Sonoro.

Lunedì 16 febbraio 2015 ore 21 presso il Teatro Fabbricone.
On Dog. Piero Bittolo Bon al sax alto, clarinetto basso, flauto; Francesco Bigoni al sax tenore, e clarinetto; Beppe Scardino al sax baritono e clarinetto basso; Mark Solborg alla chitarra e elettronica e Marc Lohr alla batteria e elettronica.

Lunedì 23 febbaio 2015 ore 21 presso il Teatro Metastasio.
Ravi Coltrane Quartet. Ravi Coltrane al sax tenore, David Virelles al pianoforte, Dezron Douglas al contrabbasso e Jonathan Blake alla batteria.

Eventi collaterali

Da giovedì 29 gennaio a 23 febbraio 2015
Mostra “Uno scatto con Duke. Fotografie e materiali storici del jazz al Metastasio, 1967-1972” a cura di Fabrizia Bettazzi e Stefano Zenni. Ingresso libero.
Tutti giorni dal lunedì al sabato 9.30/12.30 e 16.00/19.00 e durante l’apertura del teatro per i concerti.

Domenica 8 febbraio 2015 alle ore 11 presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi”
Conferenza di Stefano Zenni: “Coleman Hawkins e Lester Young: storie parallele del sax tenore”. Ingresso libero.

Domenica 15 febbraio 2015 alle ore 11 presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi”
Per il centenario di Billy Strayhorn Fabrizio Puglisi piano solo
Produzione originale Metastasio Jazz. Ingresso libero.

Domenica 22 febbraio 2015 ore 11 presso la scuola di musica “Giuseppe Verdi”
Presentazione del dvd “Jazz e altre visioni” di Gianni Amico con Olmo Amico e Stefano Zenni. Ingresso libero.

 

PREZZI SINGOLI BIGLIETTI intero: 18 euro; gruppi, soci Coop, over 65: 14 euro;    under 25: 10 euro.

PREZZI ABBONAMENTO 4 CONCERTI intero: 55 euro; gruppi, soci Coop, over 65:  40 euro; under 25: 35 euro.

Per ulteriori informazioni: www.metastasio.it

 

prossimi luoghi di questa edizione di Metastasio Jazz

Teatro Metastasio
Via B. Cairoli, 59
59100 Prato
Telefono + 39 0574 6084
http://www.metastasio.it/it/met-jazz/
https://www.facebook.com/metastasiojazz

Fabbricone
Via Targetti, 10/12
59100 Prato
Telefono +39 0574 690962

Scuola comunale di musica “G. Verdi”
Via Santa Trinità, 2
59100 Prato (PO)
Telefono +39 0574 612111
http://www.scuolaverdi.it/