Francesco Nicolosi a VILLA GUARIGLIA

0
148

Comunicato Stampa

CONCERTI
D’ESTATE DI VILLA GUARIGLIA:

Francesco Nicolosi omaggia
Sigismund Thalberg

Nell’anno celebrativo del bicentenario
della nascita del padre della scuola pianistica napoletana, sarà il musicista
siciliano, nonchè presidente del prestigioso Centro studi a lui dedicato, a
schizzarne il profilo artistico in una lezion- concerto, evento clou della XV
edizione dei “Concerti d’Estate di Villa Guariglia”

L’omaggio a Sigismund Thalberg, nell’anno del bicentenario della
nascita, sarà offerto giovedì 26 luglio, alle ore 21, nell’ambito della XV
edizione dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia”
, promossi da Antonia
Willburger, da uno dei suoi massimi interpreti
internazionali, nonchè presidente del Centro Studi Internazionali  a lui
dedicato, il pianista catanese, depositario dei segreti della scuola
napoletana, affidatigli da Vincenzo Vitale, Francesco
Nicolosi
. Il solista ci inizierà all’opera del grande virtuoso, con una
particolare e affascinante lezione-concerto, nel corso della quale rivelerà
documenti inediti, lettere, aneddoti, senza tralasciare, di interpretare le
gemme più luminose della letteratura thalberghiana. L’arma vincente del
pianismo di Thalberg fu la “Musique en travesti” per eccellenza, le fantasie su
temi di opere liriche, il tema originale e Studio op. 45, una raccolta di
trascrizioni intitolata “L’arte del canto applicata al pianoforte” . Le
fantasie drammatiche che rapirono i sensi ai pubblici di tutto il globo – egli
peregrinò fino agli Stati Uniti e al Brasile – furono quelle su “La donna del
Lago” e su “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, sulla “Sonnambula”
e sulla “Norma” di Vincenzo Bellini, sul “Don Giovanni” di Wolfgang Amadeus
Mozart, sul “Don Pasquale” di Gaetano Donizetti e, fra tutte, come champagne
inebriante, sul “Mose” di Gioacchino Rossini, che il Maestro Francesco
Nicolosi, non mancherà di eseguire. Thalberg si presentò con la Fantasia sul
Mosè a Parigi, centro massimo del virtuosismo, nel 1835, e lasciò di marmo un
pubblico non certo avvezzo a impietrirsi facilmente. Francesco Nicolosi ci dirà
anche dell’ “Arte del canto applicata al pianoforte” i 24 pezzi ritenuti il
compimento dell’utopia del Cristofori. La raccolta comprende brani da Pergolesi
a Rossini, da Bellini a Verdi, da Mozart a Weber, da un’aria dei bardi del
Galles a “Fenesta vascia”, un’arte del canto molto varia stilisticamente, che
Thalberg mette in riga sotto la ferula di una vocalità atemporale o supposta
tale. Come declamava l’editore Francesco Lucca, Thalberg era colui “che i
diritti del canto traditi oggidì nella musica vocale coll’ispirazione della
teoria e coll’ efficacia incomparabile dell’esecuzione difende e ricovera nella
musica strumentale”.

Il
festival organizzato da Antonia Willburger con il contributo della Regione
Campania-Assessorato Agricoltura, della Provincia di Salerno, del Centro Studi
“Raffaele Guariglia”, del Comune di Vietri sul Mare, della Camera di Commercio
di Salerno-Intertrade, dell’Ente Provinciale per il Turismo, del Conservatorio
Statale di Musica “Giuseppe Martucci”, della Fondazione Cassa di Risparmio
Salernitana, della Coldiretti Salerno e dell’Enoteca Provinciale di Salerno. La
direzione artistica della sezione jazz è firmata dal Conservatorio di Musica
“Giuseppe Martucci” di Salerno; la direzione artistica della sezione classica,
invece, è a cura del M  Francesco Nicolosi.

Alle ore 19 anteprima con l’educazione al gusto del formaggio e
del miele con le aziende di qualità certificata della Campania in
collaborazione con lo Stapa CePica di Salerno.

Per info.:

CTA di
Vietri sul Mare
Piazza
Matteotti 84019 Vietri sul Mare
tel.:
e fax 089 211285
ctavietri@libero.it
cta@comune.vietri-sul-mare.sa.it
www.eventsandmusic.it

E’
disponibile una navetta per i concerti in partenza alle ore 20 dal teatro Verdi
di Salerno, con ritorno dopo il termine del concerto.

L’INGRESSO
E’ GRATUITO

L’ ufficio stampa:
Concita
De Luca cell.: 393/9034488
Olga
Chieffi cell.: 347/8814172