FRANCESCO CALIGIURI ORCHESTRA | Arcaico Mare

0
331

FRANCESCO CALIGIURI ORCHESTRA
Arcaico Mare
Dodicilune Edizioni Discografiche e Musicali
2020

Un fulgido esempio di melting pot musicale, un succulento mélange di suoni, colori e atmosfere dallo spirito aggregante. “Arcaico Mare” è la nuova fatica discografica partorita dal talentuoso e intraprendente polistrumentista Francesco Caligiuri (flauti, sax baritono e clarinetto basso), qui brillantemente accompagnato dal suo ensemble formato da Federica Perre (voce), Alessandro Castriota Scanderbeg (voce), Paolo Bennardo (tromba), Luigi Paese (tromba e flicorno), Gianluca Bennardo (trombone), Giuseppe Oliveto (trombone e conchiglia), Mario Gallo (tuba), Giuseppe Santelli (pianoforte), Carlo Cimino (contrabbasso) e Francesco Montebello (batteria). Il CD contiene dieci brani, di cui solo due sono le composizioni originali: Rupella Antica (Francesco Caligiuri) e Roccellanea (Gianluigi Tovesi-Paolo Damiani). Mentre Völuspà (Duivelspack), Fly Me To The Moon (Bart Howard), Carols of the Bells (Peter Wilhousky), God Rest Ye Merry Gentleman (tradizionale), Nature Boy (Eden Ahbez), Self Portrait in Three Colours (Charles Mingus), La Follia (George Russell) e Nostalgia in Time Square (Charles Mingus) completano la tracklist. Ad eccezione di Rupella Antica, gli arrangiamenti sono frutto dell’ispirazione di Caligiuri. Il climax crepuscolare (soprattutto nelle prime misure) di Rupella Antica sortisce un effetto pervasivo. L’eloquio di Francesco Caligiuri è sinuoso, zigzagante, intriso di energia comunicativa e verace musicalità, nonché impreziosito da ricche esplorazioni timbriche e inebrianti cenni di sheets of sound, molto ben sostenuto dalla puntuale sezione ritmica. In Roccellanea il mood è marcatamente folk. Qui il discorso improvvisativo di Caligiuri è adamantino, brioso. Dai maliardi echi ancestrali, “Arcaico Mare” è un album dal quale emerge il viscerale amore e il profondo rispetto per tutta la tradizione, a 360 gradi, senza alcun tipo di distinzione, dal folk al jazz, fino alla musica mediterranea. Un disco che profuma di autenticità interpretativa, di genuinità espressiva, ma concepito anche (al tempo stesso) orientandosi verso la modernità.

 

Genere: Contemporary Jazz / Modern Jazz

Musicisti:

Federica Perre, voic
Alessandro Castriota Scanderbeg, voice
Francesco Caligiuri, flutes, baritone sax and bass clarinet
Paolo Bennardo, trumpet
Luigi Paese, trumpet and flugelhorn
Gianluca Bennardo, trombone
Giuseppe Oliveto, trombone and seashell
Mario Gallo, tuba
Giuseppe Santelli, piano
Carlo Cimino, double bass
Francesco Montebello, drums

Tracklist:

01. Völusp
02. Fly Me To The Moon
03. Rupella Antica
04. Carols of the Bells
05. God Rest Ye Merry Gentlemen
06. Nature Boy
07. Self Portrait in Three Colours
08. La Follia
09. Nostalgia in Time Square
10. Roccellanea

Link:

Francesco Galigiuri

Dodicilune Edizioni Discografiche e Musicali