FRANCESCA REMIGI ARCHIPÉLAGOS | Il labirinto dei topi

0
558

FRANCESCA REMIGI ARCHIPÉLAGOS
Il Labirinto dei Topi
Emme Record Label
2021

Se siete alla ricerca di musica consolatoria, questo disco non fa per voi. Questa è musica che graffia l’anima, mette a disagio, turba la coscienza. Cellule ritmiche rigorose e incalzanti mediate dalla musica carnatica indiana, che saturano lo spazio sonoro in maniera quasi claustrofobica, si contrappongono a momenti di radicale improvvisazione free. Tutto questo con un intento preciso, perchè questa musica ha scelto da che parte stare. “Il Labirinto Dei Topi” si ispira infatti ad alcuni scritti di sociologi e storici fra cui Noam Chomsky, Zygmunt Bauman, Roberto Saviano, Samuel Huntington e William McNeill, con l’obiettivo di esprimere tramite la musica alcune delle nozioni chiave del loro pensiero, come la liquidità delle relazioni sociali, il decadimento della società contemporanea, la crisi dell’economia capitalista legata all’idea di libero mercato, l’evoluzione della criminalità organizzata, la crescita del mercato d’ armi, l’acutizzarsi di un individualismo sfrenato e onnipotente…

Se poi a mettere insieme un progetto di questa caratura musicale ed ideologica è una giovane musicista al suo esordio discografico, facciamo fatica a tenere a freno l’entusiasmo. Francesca Remigi, classe 1996, batterista, compositrice e band leader, non nasconde le proprie ambizioni, riunendo intorno a sé, in Archipélagos, musicisti del calibro di Federico Calcagno ai clarinetti, vincitore del Top Jazz 2020 come “miglior nuovo talento italiano”, Simon Groppe al piano, Ramon Van Merkenstein al basso, Niran Dasika alla tromba, la voce è di Claire Parsons. Siamo di fronte ad una band in grado di esprimere un’estetica decisamente contemporanea, mettendo sapientemente a frutto le diverse culture ed i diversi background musicali dei suoi componenti. Con Archipélagos Francesca vince  nel 2019 il contest “All You Have to do is Play”, indetto dall’etichetta romana EMME Produzioni Musicali, che pubblica quindi il suo primo album come leader nel gennaio 2021.

Perchè “Il Labirinto dei Topi”? Il singolo che dà il titolo all’album rappresenta una descrizione sonora dei vari passaggi di un esperimento sociologico eseguito sui topi, raccontato da Zygmunt Bauman nel suo libro “Società Sotto Assedio” e sperimentato dallo psicologo cognitivo-comportamentale Edward C. Tolman: tre gruppi di ratti vengono introdotti in un labirinto alla cui uscita viene disposto del cibo. I sociologi osservano il comportamento dei ratti nel labirinto, mentre gli animali cercano disperatamente il cibo imparando velocemente la strada verso l’uscita.

L’obiettivo dichiarato di questo progetto artistico è quello trasmettere un messaggio positivo di solidarietà e di speranza nel genere umano, in cui la musica rappresenti uno strumento di coesione sociale tramite il quale denunciare eventuali prevaricazioni e disfunzioni legate alla sfera socio politica ed economica. Lo stesso nome del complesso musicale Archipélagos indica il tentativo di ricongiungimento e associazione di diverse personalità musicali (singole isole) all’interno di un’unica comunità (arcipelago).

Messaggi di cui, ora più che mai, c’è un gran bisogno.

 

Musicisti:

Claire Parsons, voce, effetti (LUX)
Federico Calcagno, clarinetto basso (IT)
Niran Dasika, tromba (AUS)
Simon Groppe, pianoforte (FR)
Ramon van Merkenstein, contrabbasso (NL)
Francesca Remigi, batteria, composizioni (IT)

Tracklist:

01. Il Labirinto dei Topi 07:58
02. Gomorra 06:42
03. Scherzo 11:44
04. Intermezzo 03:08
05. Tiger Study 06:38
06. The Shooting 07:58
07. To Vijay 04:50
08. Be Bear Aware 07:16

Link:

Emme Record Label

Francesca Remigi