ELIAS LAPIA | The Acid Sound

0
27

Elias Lapia
The Acid Sound
Emme Record Label
2020

Il sassofonista Elias Lapia, studente del Conservatorio de L’Aia in Olanda e vincitore della XXIII edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani nel 2019 esprime al meglio le sue qualità artistiche in “The Acid Sound”, il suo disco d’esordio.

Il lavoro racchiude otto brani editi dalla Emme Record Label nel febbraio 2020: essi rappresentano una ottima sintesi delle esperienze musicali e di vita di Lapia, che conduce una esistenza costellata da viaggi e da permanenze di studio all’estero, che lo vedono soggiornare e formarsi a Parigi prima ed in Olanda poi.

Ne risulta una perfetta commistione tra il jazz espressivo e l’hard bop, con larghi sprazzi regalati alla melodia.

Si spazia dal bebop alla bossa nova, con i tratti distintivi dello swing che rappresentano una costante dell’intero lavoro.

Oltre a Lapia, la formazione in quartetto vede Mariano Tedde al pianoforte, Salvatore Maltana al contrabbasso e Massimo Russino alla batteria.

 

L’apertura è affidata a Pumping At Blackgate, uno swing ammiccante e cadenzato, che ricorda gli allenamenti con i pesi fatti da Lapia nell’omonima palestra: un brano che ci coinvolge subito e ci induce a portare il ritmo con il piede o schioccando le dita.

Un incalzante sax ci introduce a Doctor’s, anch’essa ritmata e godibile; più delicata e suadente è la bossa nova di King’s Day mentre Blues Song For Mental Healt ci sorprende sul nascere con una cascata di note che urgono e catturano l’attenzione, catalizzandola.

Romantica e dolcissima è Girl’s Mood, caratterizzata da suoni spazzolati della batteria e da una atmosfera eterea e rilassante.

Il piano incalza nell’intro di The House, per lasciare subito spazio a sax e batteria che sembrano ‘inseguirsi’ a colpi di note in una gara – vinta- alla ricerca della soddisfazione dell’ascoltatore.

E mentre lo swing di Out Of Samsara ci conquista definitivamente, ecco il preciso e chiaro ricordo in musica che descrive le tante serate trascorse da Lapia all’ Hotel Pierre di New York, luogo in cui si ha l’opportunità di incontrare moltissimi musicisti e di sperimentare la magica alchimia che si crea durante le occasioni che si hanno per poter suonare insieme.

Interessante è pure la fonte dell’ispirazione di Lapia, che si sofferma su momenti e fatti della sua vita quotidiana e li traduce perfettamente in musica, in maniera passionale ed attenta.

 

Buona la prima!

 

 

Musicisti:

Elias Lapia, sassofono
Mariano Tedde, pianoforte
Salvatore Maltana, contrabbasso
Massimo Russino, batteria

 

Brani:

01. Pumping At Blackgate
02. Doctor’s
03. King’s Day
04. Blues Song For Mental Healt
05. Girl’s Mood
06. The House
07. Out Of Samsara
08. One Night At The Pierre

 

Link:

Emme Record Label