CETTINA DONATO – ZOE PIA | Mito

0
1463

CETTINA DONATO – ZOE PIA
Mito
ALFA MUSIC Studio
2023

Si possono far risalire ai primi anni ’60, ai tempi di “Kind Of Blue” di Miles Davis e Bill Evans, i primi esempi concreti di sinergie e contaminazioni tra la musica “colta” e quella popolare americana (qual’era il jazz in quegli anni), tra musica bianca e nera – peraltro osteggiata dai neri per il timore (in tempi di apartheid) che i musicisti bianchi (più “colti”) volessero impadronirsi della musica dei musicisti neri (meno “ferrati” ma più istintivi, fantasiosi e talentuosi).

Da allora, mille sono state le collaborazioni e le contaminazioni del jazz con ogni altro genere, e mille i rivoli stilistici che se ne sono sviluppati e affermati.

Arriviamo così subito ai giorni nostri e al progetto Mito, del duo formato Cettina Donato e da Zoe Pia.

Pianista siciliana, direttrice d’orchestra, docente di piano e composizione la prima, clarinettista e ricercatrice musicale sarda la seconda, ambedue rivenienti da studi classici e da specializzazioni in musica jazz, ambedue compositrici e arrangiatrici, ambedue donne giovani ma già ampiamente affermate e stimate in campo professionale, ambedue provenienti da due grandi isole, ricche di cultura e contaminazioni risalenti ad epoche molto antiche ma ricche di testimonianze persistenti nell’attualità dei nostri tempi.

Mito è stato dunque concepito come un concept-album il cui filo conduttore è rappresentato dalle diverse e variegate contaminazioni culturali dei luoghi e delle figure alla base dei contenuti, innestato sulla commistione musicale tra gli studi classici e jazz delle due protagoniste.

Il tutto è frutto di attenzione e rigore nella ricerca di sonorità e costrutti armonici di sapore antico, di incastri tra un passato ed un presente che si confondono tra storie e leggende mitologiche, amori e tragedie, unite ad elementi delle credenze popolari e religiose dei tempi lontani che rievocano scenari ancestrali.

A testimonianza e sugello di tutte queste contaminazioni ci sono l’accostamento – o, se si preferisce, il “contrasto” – tra la “modernità” dello strumento pianoforte, cui è demandato quasi interamente l’impegno di sostenere la ritmica e la base armonica del progetto, e l’antico strumento launeddas oppure, in alternativa, il clarinetto, uno dei suoi “moderni” successori.

Diversi sono i “camei” presenti in questo disco, l’omaggio del notissimo attore e regista Ninni Bruschetta, che recita alcuni versi nel brano Arianna, Teseo, Dioniso e la partecipazione offerta dal compositore e ricercatore musicale Elio Martusciello ai brani Antas, Afrodionisiaco e Arianna, Teseo, Dioniso.

Le ispirazioni per la composizione dei brani del progetto – tutti originali a firma di Cettina Donato e di Zoe  Pia – sono nate tra la Valle dei Templi di Agrigento e l’antico tempio di Antas di Fluminimaggiore, dalla grandiosità, dalla forza e dal fascino coinvolgente delle vestigia dei monumenti immortali dell’antichità, testimonianze di due grandi civiltà che si sono sviluppate ed evolute parallelamente, per moltissimi anni, grazie alle influenze degli antichi popoli greci, nordafricani e medio-orientali che, spinti dai venti del Mediterraneo, navigavano alla ricerca di scambi economici e culturali.

L’esito di tutto questo lavoro meticoloso e capillare, tra l’antico e il moderno, è così sorprendentemente fluido da far quasi dimenticare che quello che per noi oggi è “classico” ai suoi tempi era “attuale e moderno”, ciò che per noi è leggenda a quei tempi era storia, quello che ci sembra profano era religiosità profonda e per essa venivano profuse risorse, ricchezze e sforzi immensi, e si consumavano sacrifici estremi. E allo stesso modo, quello che era credenza radicata, per noi oggi si chiama “Mito”.

 

Genere: Contemporary Jazz, World Music

Musicisti:

Zoe Pia – Clarinet, launeddas, compositions and arrangements
Cettina Donato – Piano, Fender Rodhes, percussions, compositions and arrangements
Special Guests:
Ninni Bruschetta – Vocal (track 01)
Elio Martusciello – Extended guitar (tracks 01, 02, 07)

Tracklist:

01. Arianna, Teseo, Dioniso (C. Donato)
02. Afrodionisiaco (Z. Pia)
03. Circe (C. Donato)
04. Atena (Z. Pia)
05. Donas De Fuera (C. Donato)
06. Duida, il canto di Afrodite (Z. Pia)
07. Antas (Z. Pia)
08. Medusa (C. Donato)
09. Dea Madre, la Venere di Macomer (Z. Pia)
10. Lettera di Nausicaa ad Ulisse (C. Donato)
11. Clitemnestra, la guerriera (Z. Pia)
12. Oreste (C. Donato)

Links:

Cettina Donato