CARLO ACTIS DATO & ENZO ROCCO | Noise From The Neighbours

0
193

CARLO ACTIS DATO & ENZO ROCCO
Noise From The Neighbours
Setola di Maiale
2016

Come raccontare e descrivere certi dischi? Proporrei innanzitutto una “standing ovation” al connubio artistico di questo duo che tira avanti da ben vent’anni. Tanti concerti e collaborazioni ma appena quattro incisioni documentate di cui “Noise From The Neighbours” è l’ultima che risponde all’appello. Esce per i tipi di Setola di Maiale, il che dice tutto e garantisce il prodotto. Una registrazione dal vivo, tanto per non smentire l’indole funambolica e la predilezione per certi “lanci senza paracadute” della coppia. La chitarra elettrica di Enzo Rocco e le ance di Carlo Actis Dato sono adoperate come dei giocattoli per inventare, smontare e costruire sia mondi che esperienze dentro e oltre la realtà. Dodici titoli (alcuni già noti e pubblicati altrove in passato) dove fantasia creativa e bravura tecnica vanno di pari passo. Ascoltare per credere. Nell’iniziale Atomico l’onomatopeico bordone-raga di Actis Dato sparge un tappetto radioattivo sotto e anche sopra i fraseggi frenetici e irregolari di Rocco. Accade per diversi frangenti anche nella più estesa Kumano ma poi sia il tenore che la sei corde si avventurano su scale melodiche che sanno di pacata ascesi orientale.

Immancabile la proverbiale irruenza giocosa (ora spiazzante ora cabarettistica) dei due sagaci musicisti che si divertono insieme a vitaminizzare di ritmo ed energia Au Grand Bal Des Asperges (un brioso collage di polka, mazurca e fanfara paesana) e Rumbabamba (il titolo spiega già tutto!). Fraseggi poliritimici di natura prettamente Mali-tuareg si aprono dopo l’intro “bluesy” di Rocco in Fango bollente, mentre in Apolide l’ancia di Actis Dato tratteggia una spirale acida circondata dall’incedere velatamente “thriller” e sinistro della sei corde di Rocco. Quasi folli e spietati nella loro grana free-form sono al contrario la veemente Duro&Puro e la più articolata Briciole, ricca di effetti atonali e timbri dal grave al lancinante che in corso d’opera riescono a mutarsi in una gradevole trama armonica. Sghemba, beffarda e intellettuale, La ronda del Visconte è un altro bel colpo messo a segno mentre la melodia popular-folk disegnata in Setubal richiama alla mente il lirismo aperto e cantabile di un Marco Zurzolo. “Noise From The Neighbours” è un disco che poggia su una miriade di accenti e suggestioni, colori e sensazioni. A parte la vena folle e ironica che ne sottende tutto il discorso, la sua qualità maggiore è ravvisabile in un diplomatico (e vincente) compromesso tra convenzione e sperimentazione.

 

Voto: 7,5/10

Genere: Impro / Avant Jazz / Creative Music

 

 

Musicisti:

Carlo Actis Dato – baritone sax, tenor sax, bass clarinet

Enzo Rocco – electric guitar

 

 

Brani:

01. Atomico

02. Au Grand Bal Des Asperges

03. Briciole

04. Duro&Puro

05. Kumano

06. La ronda del Visconte

07. Frottole

08. Setubal

09. Fango bollente

10. Apolide

11. Taxfrei

12. Rumbabamba

 

 

Links:

Carlo Actis Dato

Setola di Maiale