Beat Onto JF: Luigi Campoccia 4tet – Giacomo Desiante – Bitonto, 2 agosto 2010

0
497
BEAT ONTO JAZZ FESTIVAL  2010
“IL DECENNALE (2001 – 2010)”
BITONTO – P.zza Cattedrale
1 – 4 agosto 2010

2 agosto ore 21,00 – 1  set
SUR LE MANEGE
Giacomo Desiante, fisarmonica
Tommaso Colafiglio, chitarre
Paolo Romano, basso
Cesare Pastanella, percussioni
Saverio Petruzzelli, batteria

2  set: ore 22,00
“On The Way To Damascus”
Luigi Campoccia 4tet
Luigi Campoccia, pianoforte e voce
Daniele Malvisi, sassofoni
Rossano Gasperini, contrabbasso
Paolo Corsi, batteria

INGRESSO LIBERO


                            
Seconda intensa giornata della Decima Edizione del Beat Onto Jazz Festival, organizzato dall’Associazione InJazz con la direzione artistica di Emanuele Dimundo, realizzato con il contributo della Regione Puglia e finanziato dai numerosi sostenitori privati  che con il loro sostegno hanno confermato l’importanza della rassegna e con il supporto promozionale di Jazzitalia, Granieri.it, Bitonto Primo Piano, Comma 3, BitontoTv, Bitontolive, Ueffilo Jazz Club.

Un avvincente ed inedito doppio set, per due distinte ed interessanti proposte, caratterizzerà lunedì 2 agosto: in prima battuta (ore 21,00), il palcoscenico sarà appannaggio del progetto “Sur Le Manege” del fisarmonicista Giacomo Desiante  con Tommaso Colafiglio alle chitarre, Paolo Romano al basso, Saverio Petruzzellis alla batteria e Cesare Pastanella alle percussioni. Sur le Manège nasce dall’esplorazione di forme e tecniche appartenenti alla musica etnica, jazz e popolare. L’immagine della giostra francese (le Manège) richiama l’idea di alternanza armonica e di circolarità ritmica costituendosi come il Leitmotiv dell’intero progetto. Un viaggio circolare attraverso la musica e i suoi colori che emana una forza espressiva che  favorisce la percezione e l’ascolto attivo; esso fa in modo che chi ascolta si senta in movimento come se stesse su una giostra, sulla quale tuttavia ogni giro, sebbene parta e arrivi nello stesso punto, è sempre diverso dall’altro.

Di seguito (ore 22) sarà la volta di un gradito ed atteso ritorno: il pianista Luigi Campoccia, presenterà – per la prima volta in assoluto in Terra di Puglia – il suo nuovissimo progetto ” On The Way To Damascus”, licenziato per l’etichetta pugliese Dodicilune. Un progetto interamente originale in cui la miscela, l’intreccio di storie, conoscenze e suoni sono la struttura portante di un sound profondamente coinvolgente. Fantasie e sogni che sono parte integrante del nostro comune patrimonio di “abitanti del Mediterraneo” prendono forma nei suoni, ritmi e colori di una cultura, di una conoscenza, di un sentire che, in ogni loro evoluzione continuano ad appartenerci. Luigi Campoccia, pianista, cantante, arrangiatore, da trent’anni sulle scene internazionali a fianco dei più grandi musicisti. Quindici anni passati con Giorgio Gaber e con la musica d’autore, quella vera. L’esperienza, la professionalità, l’innato talento musicale gli hanno consentito di elaborare progetti artistici di spessore frutto dell’aggregazione misurata di musiche, suoni, immagini e parole. Il musicista toscano sarà affiancato da Daniele Malvisi al sax, Rossano Gasperini al contrabbasso e Paolo Corsi alla batteria.

Nell’ambito del programma Città Aperte 2010, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Bitonto, il Beat Onto Jazz Festival ospiterà il “Rosati in Tour”, con una eccezionale degustazione dei migliori vini di Puglia (inizio ore 20,30).
L’evento sarà introdotto da Alceste Ayroldi, critico musicale.

I prossimi appuntamenti: 3 agosto: Salvatore Russo Gipsy Jazz Trio feat. Stochelo Rosenberg (ore 21,00); 4 agosto doppio set: Awa Ly Duo (ore 21,00); Hadrien Feraud Trio (ore 22,00).

Tutti gli eventi sono gratuiti.

Info: www.bitontojazz.com
Infotel: 080.374.21.99



BIOGRAFIE


LUIGI CAMPOCCIA

Pianista, cantante, compositore e arrangiatore di esperienza internazionale nel panorama della musica di qualità, intraprende fin dalla più tenera età lo studio del pianoforte con indirizzo classico. Si specializza in pianoforte jazz e canto con il M  Stall presso il Mercy College di New York e, nel 1976 al suo ritorno in Italia, collabora con il bassista Franco Caroni alla fondazione dell’Accademia Internazionale “SIENA JAZZ”. Nel 1985 incide il disco “BINDI PLAYS AMERICA” in collaborazione con il flautista classico Cesare Bindi e nel 1986 il suo primo disco “FORMALMENTE COINVOLTI”, entrambi per la EMI Italia. Organizza, inoltre, un nonetto per la prima storica tournèe italiana di SERGIO CAPUTO “Sabato Italiano”
Nel 1987, inizia la sua vita teatrale con il TEATRO SISTINA di Roma, sotto la direzione del regista PIETRO GARINEI. Trascorre i successivi 15 anni al fianco del grande cantante e attore GIORGIO GABER in qualità di pianista, arrangiatore e vocalist per tutte le sue tournèe teatrali e tutti i suoi dischi. Compone, inoltre, canzoni e musiche di scena per spettacoli teatrali quali “IL SANTO E L’AUTOMOBILE” di P.Pasqui, “GIULIA, UNA NOTTE STRAORDINARIA” di E.Bonelli e “CANZONI CORSARE” di L.Campoccia/L.Corsini. Dal 2000 inizia una lunga collaborazione con l’UFFICIO CULTURA DELL’AMBASCIATA ITALIANA, tenendo concerti in molti paesi del mondo (Svizzera, Francia, Turchia, Stati Uniti, Canada, Indonesia, Australia, Corea, Giappone). Contemporaneamente, torna all’insegnamento presso l’Accademia Siena Jazz tenendo, inoltre, lezioni aperte di “Musica e comunicazione” per l’università di Siena – Facoltà di Scienza della Comunicazione”.

Nel 2006 incide il suo cd  “4 U”, dedicato a Giorgio Gaber. Nel 2007, dopo concerti in Polonia e Turchia, debutta al Teatro Sistina di Roma con la cantante E. Bonelli, accompagnato dall’orchestra sinfonica “AMADEUS” diretta dal  M  STELVIO CIPRIANI. Nell’autunno dello stesso anno debutta al TEATRO PUCCINI di Firenze con lo spettacolo “CANZONI CORSARE” con il quale partecipa a festival nazionali quali: “MOONTALE FESTIVAL” e “PIEVI E CASTELLI IN MUSICA”

Dall’ottobre del 2007 assume l’incarico di Direttore Artistico della I  Edizione di ELBA JAZZ  CONTEST (luglio 2008). Nel maggio 2008 debutta a Siena con il nuovo spettacolo “I SING AMORE” (canzoni a cavallo fra due mondi). Replica nel luglio 2008 a Elba Jazz.  Nel luglio 2008, al termine di Elba Jazz Contest, è invitato dalla Fondazione Giorgio Gaber a partecipare alla IV edizione del FESTIVAL TEATRO CANZONE GIORGIO GABER, curando gli arrangiamenti e l’esecuzione di brani e monologhi storici di Gaber al fianco dei cantanti MIETTA e GRIGNANI e degli attori PAOLO KESSISOGLU e LUCA BIZZARRI.  Nel gennaio del 2009 incide il nuovo CD dal titolo “WALKING ABOUT JAZZ” per l’etichetta DRYCASTLE con: Marco Tamburini trumpet Damiano Niccolini sax Rossano Gasperini bass Paolo Corsi drum con il quale partecipa a Festival Jazz nazionali quali AREZZO WINTER JAZZ FESTIVAL – MEDITERRANEO JAZZ FESTIVAL – VALDARNO JAZZ FESTIVAL – BEAT ONTO JAZZ FESTIVAL e si esibisce nello storico LE SCIMMIE di Milano.

DAL 2009 trasforma e dirige Il Festival Elba Jazz in “MEDITERRANEO JAZZ FESTIVAL Isola D’elba, sviluppando la sua vocazione all’internazionalità e allo scambio culturale fra i popoli dell’area del Mediterraneo. Per la prossima edizione 2010, organizza scambi e “contaminazioni” con: Turchia, Malta, Grecia, Egitto. Nel dicembre 2009, con il patrocinio del Mediterraneo Jazz Festival e con l’obiettivo di rappresentarne la vocazione multiculturale, registra il suo nuovo cd “ON THE WAY TO DAMASCUS” con il suo quartetto e la partecipazione  di 2 straordinari musicisti turchi: Onder Focan e A.Senol Filiz.

Con questa formazione e questo progetto, si esibirà in estate

in Italia: BEAT ONTO Jazz festival , ORIENTE E OCCIDENTE Jazz festival, MEDITERRANEO JAZZ FESTIVAL – Marciana Marina, Marina di Campo, ISOLA DI CAPRAIA e all’estero: EUROPEAN JAZZ FESTIVAL di Izmir , NARDIS JAZZ CLUB di Istanbul., GINEVRA JAZZ FESTIVAL



GIACOMO DESIANTE

Nato il 4 maggio 1967 e cresciuto a Gravina, Giacomo Desiante si è avvicinato alla musica giovanissimo grazie al contatto diretto con la realtà bandistica attiva nella cittadina pugliese.
Amante delle tradizioni popolari, ha collaborato come fisarmonicista con il gruppo folkloristico presente nel territorio con il quale ha viaggiato in tutto il mondo ricercando e scoprendo il fascino della musica popolare.
Polistrumentista e conoscitore dei diversi generi ha potuto arricchire notevolmente il suo linguaggio musicale collaborando con musicisti specializzati nell’ambito della musica brasiliana, cubana, blues, leggera ed esibendosi con artisti di chiara fama internazionale fra cui Michael Godard e Nathalie Lhermitte.
Nel panorama concertistico ha saputo distinguersi in qualità di raffinato compositore e attento direttore d’orchestra grazie agli studi compiuti con i Maestri Nicola Hans