AUTOREVOLE: Carlo Lucarelli ed altri scrittori trasformano il radiodramma in audiodramma

0
282

Il radiodramma diventa audiodramma, lascia la radio, passa in teatro, esce sul web. Questo e’ in sintesi Autorevole, progetto nato grazie a cinque autori contemporanei che hanno scritto cinque storie originali concepite esclusivamente per l’oralita’; mediante l’adattamento e la regia di Sergio Ferrentino verranno infatti narrati in teatro alcuni racconti con suoni, parole, musiche ed effetti che daranno vita a un’immagine acustica che permettera’ allo spettatore e ascoltatore di vedere con le parole. Gli autori coinvolti nell’iniziativa sono Carlo Lucarelli, Pino Corrias, Sandrone Dazieri, Andrea Bajani e Massimo Carlotto. L’obiettivo e’ trasformare il radiodramma in audiodramma, trasferendolo dalla radio al web. I podcast di tutti gli audiodrammi saranno acquistabili sul sito www.fonderiamercury.it.

Il regista e i cinque autori coinvolti in Autorevole hanno presentato il progetto nel corso di una conferenza stampa tenutasi mercoledi’ 1  febbraio a Milano presso la Fonderia Napoleonica di via Thaon di Revel 21. L’idea, come ha spiegato Sergio Ferrentino, nasce prendendo spunto da Orson Welles, il quale, nel lontano 30 ottobre del 1938, trasmise lo sceneggiato radiofonico ‘La guerra dei mondi’. La sua compagnia di teatro, la Mercury Theatre, recito’ negli studi della CBS, creando la piu’ famosa trasmissione mai realizzata e fu in tale occasione che la fusione tra teatro e radio entro’ nella storia. Nel febbraio del 2011, all’interno degli spazi della Fonderia Napoleonica, produttrice di campane, viene fondata da Sergio Ferrentino la Fonderia Mercury. Questo spazio oggi diviene dunque il luogo nel quale fondere i linguaggi e sperimentare contaminando. In altri termini, la ricerca di nuovi modi di comunicare parte dalla fusione e passa attraverso la ricerca del suono.

Nel corso della conferenza stampa hanno preso la parola anche gli autori delle varie storie. Carlo Lucarelli ha affermato che quella per il radiodramma o per l’audiodramma e’