Antonio Forcione – Raffaello Pareti duo aprono la stagione del Ueffilo Jazz Club –

0
180

Domenica 18 ottobre – ore 21,00
Antonio Forcione – Raffaello Pareti


Antonio Forcione, chitarra acustica
Raffaello Pareti, contrabbasso



Al via la sesta stagione del Ueffilo Jazz Club (Via Donato Boscia 21, Gioia del Colle), sempre in collaborazione con Jazzitalia: domenica 18 ottobre (inizio ore 21,00) il prestigioso palco del cinquecentesco club gioiese vedrà in scena l’ inedito progetto del duo Antonio Forcione e Raffaello Pareti.
Antonio Forcione, considerato come uno dei più carismatici e creativi chitarristi venuti alla ribalta in Europa negli ultimi anni, incontra Raffaello Pareti, validissimo contrabbassista ed apprezzato compositore, per molti anni al fianco di Stefano Bollani e Antonello Salis. Molti gli elementi che accomunano i due musicisti; la musica prodotta da entrambi con i rispettivi progetti è una mirabile miscela  di delicatezza, humour e passione. Forcione, già protagonista di un bellissimo disco in duo con  Charlie Haden (Heartplay, 2006), unisce all’uso percussivo della chitarra una straordinaria capacità di invenzione melodica e  Pareti, musicista creativo, è pronto al dialogo e con grandi capacità di sostegno. Questo incontro è un’occasione per vederli insieme in un concerto che si preannuncia intenso ed imprevedibile.
Il concerto sarà anche l’occasione per la direzione del Ueffilo Jazz Club per presentare la programmazione della sessione autunnale/invernale ed anche delle anticipazioni relative al cartellone della sessione primaverile.
Il prossimo appuntamento, sempre in esclusiva regionale, è per domenica 25 ottobre con il nuovo e travolgente progetto di Lorenzo Tucci: Touch. Il batterista atessano sarà accompagnato da Fabrizio Bosso alla tromba, Daniele Scannapieco al sassofono tenore, Luca Mannutza all’Hammond ed il vocalist Walter Paoli.



Unico set: ore 21.
Food and Music: 15 euro.
Il Ueffilo – Cantina a Sud è in Gioia del Colle(Ba)-via Donato Boscia 21.
Info e prevendite: 339/8613434 – 080/3430946  – Centro Musica : 080 – 521.17.77
web:
www.ueffilo.com. info@ueffilo.com


 


BREVI NOTE BIOGRAFICHE


ANTONIO FORCIONE


“Hai un tocco bellissimo” (Paul McCartney)


“Un musicista di statura mondiale … dotato di una tecnica invidiabile, porta la chitarra a nuovi livelli di espressione grazie a una miscela di forza melodica e sensazionali effetti di percussione. Forcione si e addentrato in territori che, prima di lui, nessun chitarrista aveva osato esplorare, con risultati davvero straordinari: se mancate la sua performance, lo fate a vostro rischio e pericolo!” (The Stage)
Nato in Molise, si e’ diplomato in arte applicata all’Istituto d’Arte di Ancona distinguendosi particolarmente nella scultura e nel disegno. Dopo aver trascorso trascorso due anni a Roma, studiando armonia e insegnando chitarra, nel 1983 si e trasferito in Gran Bretagna alla ricerca di ispirazione. Entro un anno aveva gia registrato il suo primo album (Light and Shade), seguito da altri tredici album, in gran parte composti da materiale originale, per etichette discografiche quali Virgin Venture Jazzpoint e Naim. I suoi ultimi lavori sono entrate nella top 10 di varie classifiche di musica jazz del Regno Unito. Le sue composizioni piu evocative sono anche state utilizzate per film e per programmi televisivi.
Acclamato come uno dei musicisti piu versatili d’Europa, Antonio Forcione esce dagli schemi convenzionali della musica per chitarra, si avventura in una ricerca che va oltre al linguaggio armonico-melodico, esplora ossessivamente lo strumento fino a ricavarne una sonorita che diventa impronte digitale, la sua firma sonora se si puo dire..
Servendosi di una consapevolezza jezzistica con influenze brasiliane, spagnole, folkloristiche e nord africane.
Gira il mondo in lungo e largo partecipando ai festival internazionali, come Womad UK,Womad Sicilia,BreconJazz festival, Delhi, Bombay, Melbourne,Sidney, Adelaide, Ankara, Istanbul,Harare, Beirut, Roma, Verona,Milano, Parigi, Edinburgo, Montreal,Cordoba, Madrid, Arts Festival di Hong Kong,Singapore, Montreux,Jakarta, e in numerosi festival della chitarra internationazionale con Martin Taylor, Bireli Lagrene, Barney Kessel, Dominic Miller, Chano Dominguez, Ed Jones, Rossana Casale, Erkan Ogur,Trilok Gurtu, Bosco de Oliviera, Neil Stacey, Andy Sheppard, Joji Hirota, Steve Lodder, Alex Wilson, , John Etheridge, Vic Juris, Ronu Majumdar , Jason Rebello, Augusto Mancinelli ecc. Ha aperto come solista per John Scofield, Phil Collins, John McLaughlin, Zucchero, Bobby McFerrin, Pino Daniele, Van Morrison e altri.
Intenso e straordinariamente creativo, Antonio Forcione e’ un artista che si distingue dagli altri musicisti. Imprevedibile, rappresenta la celebrazione di cio che la vita stessa contiene di inaspettato. La sua musica ha una delicatezza rara, oltre ad esprimere umorismo e passionalita.
“Uno dei massimi virtuosi della chitarra presenti sulla scena internazionale … uno dei pocchissimi musicisti che sono in grado di incantare qualsiasi tipo di pubblico … dotato di un grande magnetismo personale” (Radio Jazzfm)



RAFFAELLO PARETI


A partire dal 1986 svolge un’intensa attività concertistica e discografica che lo ha visto partecipare a numerosissimi concerti e più di cinquanta registrazioni discografiche. Nel periodo 1985/95 ha fatto parte del trio di Luca Flores del quartetto di Massimo Urbani e del quintetto di Tiziana Ghiglioni. Dal 1985 al 2000 è stato membro dell’orchestra Barga Jazz, diretta da Bruno Tommaso e nel periodo 1997/98, della G.O.N (Grande Orchestra Nazionale), diretta da Mario Raja. Dal 1994 al 2004 ha collaborato stabilmente con il quintetto di Stefano Bollani “L’Orchestra del Titanic”, formazione con la quale ha vinto il premio Roma Jazz  2001, come miglior gruppo Italiano. Ha collaborato  e registrato con alcuni dei più accreditati musicisti di jazz italiani come Enrico Rava, Rita Marcotulli, Dado Moroni, Maurizio Giammarco, Roberto Gatto, Pietro Tonolo, Paolo Fresu, Gabriele Mirabassi, Antonello Salis. Tra i cds’ registrati con nomi noti del jazz internazionale da ricordare quelli con  Toots Thielemans e David Murray. Nel corso della sua attività ha inoltre suonato con, Chet Baker , Enrico Pieranunzi,   Lee Konitz,   Sonny Fortune,  Gary Bartz, Art Farmer, Dick Oatts, Richie Cole, Al Gray, Steve Grossman, Kenny Wheeler, Alain  Jean Marie, Franco D’Andrea, Eddie Henderson, George Cables, Stefano Di Battista, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso.
Nel 2002 costituisce un trio a suo nome con Antonello Salis e Stefano Cantini. Con questa formazione, e Bebo Ferra nella veste di special guest, ha pubblicato per l’etichetta  Egea il cd Il Circo  ottenendo importanti riconoscimenti in Italia (la rivista Jazz Magazine l’ha messo tra i dischi da non perdere del 2003) e all’estero (Down Beat, una delle più prestigiose riviste di jazz internazionale,  ha assegnato al cd Il Circo 4 stelle e