NDIO | Airback

0
144

Ndio
Airback
Cuneiform - distr. IRD
2005

Il gruppo NDIO (Never Dance In Orange) nasce da un progetto comune tra il sassofonista olandese Frank van der Kooij e il bassista Hugh Hopper, leggendario ex Soft Machine. Membro chiave sin dall’inizio di questo nuovo ensemble, van der Kooij ha messo in piedi un ensemble di gran forza espressiva, accompagnato dal trombonista inglese Robert Jarvis, dal bassista Pieter Bast e da altri due musicisti olandesi, il chitarrista Niels Brouwer e il tastierista Paul Maassen. Airback e’ il primo lavoro di questa formazione, incline al jazz, ma vicina anche ad un misto di funky e fusion, ed e’ piuttosto promettente per il futuro. Airback dispiega una musica fluida che mescola elementi rock, folk, ambient e samples. I Soft Machine sono dietro l’angolo. Emergono solo laddove serve, con frasi pungenti, scandite a ritmo sapiente da un Hopper che in un intreccio ideato quasi interamente da van der Kooij mette quel tanto di suo da dare a questo disco un tocco di gran classe. Si tratta senz’altro di un ottima nuova prova dell’ex-Soft Machine e di questo neonato ensemble. Risultato: una musica “aperta” in ogni senso, interessante, che si trascina via nove bei brani.


Musicisti:
Pieter Bast – batteria
Niels Brouwer – chitarre e samples
Hugh Hopper – contrabbasso e samples
Robert Jarvis – trombone
Frank Van Der Kooij – sassofoni e clarinetto basso
Paul Maassen – batteria
Michel Banabila – samples



Brani:
01. Big Bombay – 9:19
02. Last Night of the Prawns – 5:19
03. Mr. Barn – 5:26
04. Landscapes – 7:06
05. Soap – 5:22
06. Mind Interception – 5:23
07. Stromboli – 3:51
08. Bone – 5:35
09. Wise Men – 5:37




Links:
Cuneiform:
www.cuneiformrecords.com
NDIO: www.ndio.nl