A Trastevere la libreria “Nero su Bianco” e il “Bros” per i martedì del jazz: programma completo – Roma, novembre-dicembre 2009

0
317

A Trastevere, in Via Mameli 45, presso il locale “Bros” la libreria Nero su Bianco propone  un appuntamento fisso  a settimana dedicato al jazz. L’iniziativa ha inaugurato sabato 19 settembre con un  aperitivo accompagnato  dalla “MOSBANDA” una formazione di nove elementi  otto fiati e batteria, per proseguire gni martedì alle 21.30.Hanno aderito al la nuova  iniziativa musicisti di calibro tra i quali Gabriele Coen, Marcello Rosa, Ada Montellanico.

L’atmosfera è arricchita dai quadri di pittori contemporanei che allestiranno la sala concerto per la durata di un mese ciascuno. Fabiana Fusco, con cui la libreria già collabora ed espone le sue creazioni, ha presentato  la collezione di gioielli ispirati al jazz  in mostra permanente.


PROGRAMMA DI NOVEMBRE

MARTEDI 03 ORE 21.30
Pippo Matino bass voice project
Pippo Matino  basso
Silvia Barba    voce
Giulio Martino sax
Andrea Nunzi  drums


La genialità e l’esperienza artistica di un bassista qual è PIPPO MATINO, associate all’intensità e ai colori  della voce di SILVIA BARBA, fanno del BASSVOICE PROJECT un esperimento riuscito dalle sonorità calde e profonde. BASSVOICE project è incontro di pop e jazz moderno, di tradizione melodica e accoppiamenti insoliti e mai banali; è un progetto in continua trasformazione, iniziato più di due anni fa, che ha visto l’apporto di altri strumenti come batteria, tastiere, sax e trombone e che ha attraversato palchi e città come Villa Celimontana jazz festival 2007 e 2008, EUROBASSday Verona 2007, le Baiser Salè a Parigi, alexander platz di Roma, palombara jazz festival 2007,Noir Jazz club Napoli. Non è soltanto rilettura di artisti con la stessa concezione musicale, ma anche e soprattutto scrittura di brani inediti (che confluiranno in un disco attualmente in lavorazione), che diano l’idea  personale della vocalità nuda, del groove, delle origini e delle espressioni dei due artisti. Pippo Matino e’ attualmente anche  leader di un suo trio,del “Joe Zawinul Tribute” feat.Amit Chatterjee,co-leader del Trio Ostiko con  R.Giuliani sax e Benjamin henoch drums,ed attualmente fa  parte del “Pink Floyd Project “della pianista Rita Marcotulli.



MARTEDI 10 NOVEMBRE ORE 21.30
Profumo di jazz di Elga Paoli
Elga Paoli  composizione, voce, piano
Alessandro Marzi  batteria
Giorgio Rosciglione contrabbasso
Max Davola  sax


A cavallo tra il jazz e la canzone d’autore, quadri sonori dipinti da interventi poetici.



MARTEDI 17 NOVEMBRE ORE 21.30
in collaborazione con Metromorfosi rivista infocritica culturale
Organ jazz  trio
Con Ivan Vicari all’organo
Nunzio Barraco  chitarra
Mauro Salvatore batteria



MARTEDI 24 NOVEMBRE ORE 21.30
Biseo trio
Riccardo Biseo piano
Amedeo Ariano batteria
Francesco Puglisi contrabbasso



PROGRAMMA DICEMBRE



Dal mese di dicembre l’appuntamento “Bros in jazz” raddoppia. Martedi e venerdi. Quest’ultimo per la durata del mese sarà inaugurato da professionisti per poi proseguire alla scoperta di giovani jazzisti.


MARTEDI 1 DICEMBRE ORE 21.30
Caterina Palazzi quartet
Caterina Palazzi- contrabbasso
Danielle Di Majo- sax alto
Giacomo Ancillotto- chitarra
Maurizio Chiavaro- batteria


Il quartetto, guidato dalla giovane contrabbassista Caterina Palazzi, nasce a Roma nel novembre 06.
I musicisti dell’ensemble provengono tutti da esperienze artistiche affini e complementari, che spaziano dal rock alla musica colta del novecento. La passione condivisa per il jazz e per le musiche improvvisate costituisce il territorio espressivo comune attraverso il quale il gruppo si inoltra per sperimentare e costruire una sonorità originale ed intensa che sintetizza il linguaggio della musica contemporanea con quello della tradizione.
Arrangiamenti di alcuni brani di Charles Mingus fanno da cornice ai brani originali composti dalla leader del quartetto.
Il gruppo vanta numerose esibizioni in jazz club e festival italiani. Da segnalare e’ la partecipazione al concorso nazionale “Baronissi jazz 06”, in cui il quartetto si classifica al primo posto;  la partecipazione alla finale del concorso jazz internazionale “Jimmy Woode Award 07”; la partecipazione al concorso nazionale “Nuovi Talenti Jazz 07”, in cui il quartetto si classifica al terzo posto; la partecipazione al concorso nazionale “Barga Jazz 08” (in cui il quartetto e’ selezionato tra le quattro formazioni finaliste e si esibisce all’interno del Festival).



VENERDI 4  DICEMBRE ORE 21.30
Claudia Marss trio
Claudia Marss voce
Paolo Iurich pianoforte
Massimiliano Pelosi sax e flauto



MARTEDI 8  DICEMBRE ORE 21.30
Paolo Recchia Trio
Paolo Recchia sax alto
Marco Loddo contrabbasso
Nicola Angelucci batteria


VENERDI 11 DICEMBRE ORE 21.30
Panjeazz 
Federico Turreni  sax alto e soprano
Alessandro Bravo  piano
Fabrizio Montemarano  contrabbasso
Marco Valeri  batteria


Un quartetto tutto nuovo che mescola il sound della Big Apple a tante influenze e sollecitazioni diverse, per esplorare i territori di un continente musicale vecchio milioni di anni, Panjeazz, dove il jazz è la lingua ufficiale, ma fioriscono mille dialetti e inflessioni affascinanti.
Federico Turreni (al sax alto e soprano), Alessandro Bravo (al piano), Fabrizio Montemarano (al contrabbasso) e Marco Valeri (alla batteria) mettono al servizio della ricerca di un sound proprio le esperienze compiute da singoli negli ambiti più disparati: il teatro, il cinema e la televisione, ma soprattutto la collaborazione con altri grandi musicisti, tra cui spiccano Joe Locke, Gorge Garzone, Ares Tavolazzi, John Abercrombie, Francois Moutin, Raymond Levier, Ettore Fioravanti, Gabriele Mirabassi, Paolo Fresu, Miroslav Vitous, Marco Tamburini, Jim Porto, Fabrizio Bosso, Bill Smith, Mario Raja, Maurizio Giammarco, Giovanni Tommaso, Andy Gravish e Dario Deidda
Il quartetto ha partecipato a Ronciglione Jazz 2006, Tuscia in Jazz 2007, Pescara Jazz 2007, Umbria Jazz Winter #16.
Il Panjeazz quartet è prodotto da Helikonia Jazz srl, per la quale ha registrato tre CD dal 2006: Il primo, che si intitola “Igor” (distribuito da Jazzos.com), è un omaggio evidente all’irresistibile assistente di Frankenstein Jr. e propone un’equilibrata miscela di composizioni originali dal deciso mood newyorchese e di attente reinterpretazioni di brani (da Wynton Marsalis a Kenny Garrett) che sono già dei nuovi standard. Il secondo CD del quartetto, rilasciato come promo in forma ridotta di quattro brani (Igor 2.0), prosegue approfondendo la ricerca del “Panjeazz sound”, definito e arricchito nel terzo, “Even 14”, presentato a febbraio alla Casa del Jazz a Roma. In questo CD il quartetto raggiunge la sua piena maturità proponendo una tracklist composta essenzialmente da brani originali di Federico Turreni ed Alessandro Bravo.
In vista della prossima collaborazione (primavera 2010) con Grachan Moncur III, il quartetto ha eseguito una rivisitazione di brani dello storico trombonista, dell’ Avant guarde e di Jackie McLean, inseriti in repertorio da settembre 2009.



MARTEDI 15 DICEMBRE ORE 21.30
Antonella Vitale Trio
Antonella Vitale voce
Domenico Sanna pianoforte
Francesco Puglisi contrabbasso



VENERDI 18 DICEMBRE ORE 21.30
Nina Jori Pedersen  quartet
“Something Borrowed Something New”
Nina Jori Pedersen – voce
Pierpaolo Principato – pianoforte
Marco Loddo – contrabbasso
Alessandro Marzi – batteria


MARTEDI 22 DICEMBRE ORE 21.30
Camilla Noci quartet
Camilla Noci voce
Luca Lepore basso
Gianluca Figliola chitarra
Claudio Sbrolli batteria


MARTEDI 29 DICEMBRE ORE 21.30
Obalalà quartet
Sandra Del Maro voce
Giovanni Guaccero piano e arrangiamenti
Matteo Pezzolet contrabbasso
Ivo Parlati batteria


Il pianista-compositore Giovanni Guaccero, da tempo attivo nel mondo della musica brasiliana,  con il suo nuovo gruppo Obalalà  presenta una rilettura di alcuni classici della bossa nova e del samba da lui riarrangiati di autori come Tom Jobim, Vinicius De Moraes, Carlos Lyra, Marcos Valle, Roberto Menescal, Dorival Caymmi, Ary Barroso. Il percorso musicale sarà cadenzato anche da brani originali scritti da Guaccero in collaborazione con gli autori brasiliani, Rosalia De Souza, Eloi Stein, Geraldo Carneiro, Maria Lùcia Verdi e Marco Costa. La voce di un interprete di grande sensibilità come Sandra Del Maro, sarà quindi accompagnata – oltre che da Guaccero – da i versatili musicisti Alessandro D’Aloia e Matteo Pezzolet nella classica formazione jazz piano-contrabbasso-batteria, molto usata in Brasile negli anni ’60 e oggi di nuovo in voga. Gli Obalalà tra 2007 e 2009 si sono esibiti a Roma in vari festival e locali: alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio, al Museo degli Strumenti Musicali, all’Estate Eretina, al Charity Cafè, al Bebop, a  Modo, a  Zèn.0, all’ Ablunote, al Beba do Samba e altri locali. Con Rosalia De Souza nel 2007 hanno partecipato al concerto “Sparklin’ night – Closing Party” a La Palma Club, realizzato un “Omaggio a Vinicius de Moraes” al 44  Festival di Nuova Consonanza presso l’Accademia Americana di Roma e nel 2009 partecipato anche insieme a Gabiele Coen all’European Party presso il Circolo degli artisti.