Di


FUNK OFF: le 50 VERITA’ di Dario Cecchini

FUNK OFF: le 50 VERITA’ di Dario Cecchini

Dopo l’intervista “seria” ci siamo divertiti a rivolgere a Dario Cecchini 50 domande a bruciapelo.
Gli abbiamo chiesto altrettante risposte secche, senza pensarci nemmeno un po’.
Dario e’ stato al gioco e questo e’ il risultato, a tratti esilarante…


01. Funky made in Vicchio
02. Un puzzle di 15 pezzi + 2
03. Intervista a Dario Cecchini
04. ‘Una banda cosi” e altri dischi…
05. Le 50 VERITA’ di Dario Cecchini

 

Dopo l’intervista “seria” ci siamo divertiti a rivolgere a Dario Cecchini 50 domande a bruciapelo.
Gli abbiamo chiesto altrettante risposte secche, senza pensarci nemmeno un po’.
Dario e’ stato al gioco e questo e’ il risultato, a tratti esilarante…

ULTIMISSIME:

01.ultima chiamata: ricevuta dal manager dei Funk Off e effettuata all’elettricista che deve montarci delle lampade in casa.

02.ultimo messaggio: ricevuto e inviato ad un’amica che mi chiedeva informazioni per venire ad un concerto.

03.ultima canzone ascoltata: Carolina di Seu Jorge.

04.ultima volta che hai pianto: non ricordo…. direi a qualche funerale… mi fanno sempre stare malissimo.

05.ultimo bacio: a mia moglie.

06.ultima sbornia con vomitino: Ahahah… con i Funk Off… l’anno scorso credo verso la fine dell’anno. Era un pezzo che non suonavamo, siamo stati fuori a suonare a Modena e dopo ci siamo lasciati andare un po’!!

07.ultima stecca che hai preso: Mah… ne prendo tante… probabilmente oggi studiando!


 

TRE MUSICISTI CHE TROVI GENIALI:

Wayne Shorter, Dave Douglas e i San Francisco Jazz Collective.


 

QUEST’ANNO HAI:

09.fatto nuove conoscenze? Si’… con il lavoro che faccio succede spesso. Poi con qualcuno si diventa anche amici.

10.riso fino a piangere? Sfido chiunque a stare in continuazione con i Funk Off e a non ridere fino a piangere.

11.pensato: che cavolo sto facendo? Beh si’… ti diro’ che lo penso spesso!


 

VARIE ED EVENTUALI:

12.come hai festeggiato il tuo compleanno? Non festeggio mai gran che i compleanni. Mi sembra una cena in casa con la famiglia.

13.a che ora ti sei svegliato stamattina? Come al solito 7,20. Con i figli che vanno a scuola e mia moglie che va a lavorare.

14.che stavi facendo la notte scorsa a mezzanotte? Stavo guardando in tv “Un lupo mannaro americano a Londra” di John Landis.

15.qual e’ la cosa per la quale non riesci ad aspettare? Boh… non lo so… veramente… anzi si’, quando ho appuntamenti la mattina presto. Oppure aerei o treni la mattina presto. Non riesco a dormire bene. Mi sveglio in continuazione.

16.che cosa stai ascoltando ora? Un brano rock con chitarre distorte del gruppo di mio figlio che sta facendo le prove sotto la mia stanza.

17.che cosa ti da su i nervi in questo momento? Il brano rock del gruppo di mio figlio che sta facendo le prove sotto la mia stanza e il cane del vicino che, come spesso avviene, abbaia.

18.vedervi dal vivo e’ un’esperienza di tipo? Mah… non so… mentale e fisica?

19.soprannome? Buccia e Real sono quelli che mi hanno messo i Funk Off. Altri soprannomi miei sono Cecco (ovviamente) e Cepios, soprannome sia di mio padre che di mio zio.

20.uomo o donna? Donna.

21.ultimo libro letto? L’autobiografia di Dizzie Gillespie.

22.cosa ti piace di te? Non lo so… forse che so ascoltare.

23.sei di destra o di sinistra? Di sinistra.


 

PRIME VOLTE

24.Primo Maestro: di saxofono Luca Di Volo. Di teoria musicale Ennio Cipollone, vecchio insegnante storico di Firenze che ci ha lasciati diversi anni fa.

25.Primo miglior amico: Luca Miniati, abitava accanto a casa mia. Anche oggi sta a Vicchio e ogni tanto ci vediamo anche se raramente.

26.Primo sport a cui hai partecipato: Calcio in una squadra messa su dalla parrocchia di Borgo San Lorenzo, il paese in cui abitavo prima di venire a Vicchio.

27.Primo animale domestico: Gatto. Mai avuti cani. La mia prima gatta si chiamava Mina.

28.Primo concerto :P enso con la Banda di Vicchio il 24 Giugno del 1977 per la festa del Patrono. Me ne ricordo bene perche’ proprio quel giorno fu il giorno in cui debuttai in banda (a Vicchio si dice: fare sortita) In formazione piu’ piccola penso con un gruppo con chitarre elettriche ad un Festival dell’Unita’, sempre a Vicchio, si parla della seconda meta’ degli anni ’70.


 

IN QUESTO MOMENTO:

29.sei sul punto di? Andare giu’ a dire qualcosa a mio figlio e ai suoi amici, ma non credo lo faro! :D

30.stai aspettando? Niente… non sto aspettando niente. Magari di andare a cena a una certa ora…


 

IL TUO FUTURO:

31.la carriera che hai in mente? Boh… quando mi viene in mente te lo dico!! Mah… probabilmente una carriera che tenga sempre d’occhio la musica e che cerchi di essere in movimento.

32.lo strumento che suonerai l’ultima volta che suonerai? Non lo so… pero’ se sapessi che quella sarebbe l’ultima volta che suono, suonerei il mio baritono Conn.


 

COS’E’ MEGLIO

33.labbra o occhi: Difficile… occhi.

34.una bella pancia o belle braccia: Difficile anche questa… direi pancia

35.soprano o baritono: Baritono

36.3 o 16: 17


 

HAI MAI:

37.lanciato il tuo sassofono dalla finestra: No!!! E perche’ avrei dovuto farlo??

38.baciato qualcuno e poi ti sei pentito: Si’. Acqua passata!

39.fatto sesso al primo appuntamento: Una volta

40.spezzato il cuore di qualcuno: Si’ e’ successo.

41.avuto il tuo cuore spezzato: Eh si’…..

42.pensato di fare bungee jumping: Mmmm… no… ma mai dire mai.

43.avuto piu’ di una ragazza contemporaneamente? Si’… ma non le gestivo bene!


 

CREDI:

44.in te stesso: Si’… abbastanza.

45.nel Karma: Si’… qualcosa c’e’.

46.nell’amore a prima vista: Si’, senza dubbio anche se l’amore della mia vita non e’ stato a prima vista.

47.nella tua mano sinistra: Si’, ma credo di piu’ nella destra!


 

RISPONDI SINCERAMENTE:

48.c’e’ una persona che vorresti fosse li’ con te: Il mio nonno Ugo.

49.vorresti mandarci a quel paese? Beh… con tutte le domande che mi avete fatto (di cui queste 50 sono solo una parte) un po’ si’!!

50.taggherai Sound Contest sul tuo profilo facebook almeno una volta al giorno! Mah… non e’ che sia un fissato di Facebook… una volta al giorno direi di no, ma magari qualche volta lo faro’!

Vai alla photogallery di Francesco Truono


Pubblicata il 15/12/2011