XXIV Seminario Nuoro Jazz e Festival Nuoro Jazz 2012 – Nuoro, 22 agosto-1 settembre 2012

0
283

XXIV Seminario Nuoro Jazz
ideato e coordinato da Paolo Fresu
Nuoro, Scuola Civica di Musica “Antonietta
Chironi”

22 agosto   1 settembre 2012

e
Festival Nuoro Jazz 2012
Nuoro (Casa Deledda e Teatro Eliseo), Bitti,
Oliena, Onani’, Orosei e Posada

22 Agosto   1 Settembre 2012



A lezione di jazz a Nuoro dal 22
agosto al primo settembre
con
la ventiquattresima edizione del Seminario coordinato da Paolo Fresu.


E insieme alle attivita’ didattiche
ritorna la rassegna di concerti
con appuntamenti anche a Bitti, Oliena, Onani’, Orosei
e Posada.

Fra i protagonisti Arild
Andersen, Giovanni Tommaso, Fulvio Sigurta’, Tommaso Starace e Mattia Cigalini.




La lunga estate del jazz trova anche
quest’anno a Nuoro una delle sue mete abituali: come gia’ anticipato, dal
22 agosto al primo settembre
si rinnova infatti l’appuntamento con il Seminario
Jazz
ideato e coordinato da Paolo Fresu per l’organizzazione dell’
Ente
Musicale di Nuoro
. L’iniziativa, tra le piu’
importanti nel panorama nazionale della didattica jazzistica, taglia il
traguardo della sua ventiquattresima edizione confermando, insieme al
periodo di svolgimento, formula e schemi ben collaudati: come sempre, dunque, undici
giornate
di lezioni teoriche e pratiche, oltre alla consueta serie
di masterclass e laboratori, attendono gli allievi nelle aule ben
attrezzate della scuola civica di musica “Antonietta Chironi”; in
cattedra troveranno anche stavolta musicisti di grande esperienza e prestigio:
Tino Tracanna (per il corso di sassofono), Roberto Cipelli (pianoforte), Attilio Zanchi (basso e
contrabbasso),
Tomaso
Lama
(chitarra), Ettore Fioravanti (batteria), Bruno Tommaso (armonia), Riccardo Parrucci (flauto e tecnica
Alexander),
Corrado Guarino (musica d’insieme), Giovanni Agostino Frassetto (tecnica dell’improvvisazione), Luca Bragalini
(storia del jazz),
Maria
Pia De Vito
ed Elisabetta Antonini (canto) e, naturalmente, Paolo Fresu
(tromba e flicorno).

Forte del riuscito debutto dell’anno scorso, ritorna il corso di arpa jazz
curato da Marcella
Carboni
. Ritornano anche il corso
introduttivo al jazz
di Luca Bragalini e, per l’ottava volta consecutiva,
il
workshop di fotografia jazz curato da Pino Ninfa, e quello di ballo flamenco
coordinato da
Elena Vicini e Ada Grifoni.

Due diverse masterclass rendono speciale ogni edizione del Seminario
Nuoro Jazz. Quella dedicata alla musica etnica isolana (la mattina del 30
agosto, alle 11) stavolta si affida in realta’ a un musicista come Paolo Angeli che, partendo dalla tradizione gallurese e logudorese, ha
intrapreso con la sua ingegnosa “chitarra sarda preparata” un
personalissimo percorso nei territori della sperimentazione e
dell’improvvisazione. Protagonista invece della masterclass internazionale (dal
28 al 30 agosto) quest’anno e’ il contrabbassista norvegese
Arild
Andersen
, nome di primo piano sulla scena
jazzistica europea fin dai primi anni Settanta, quando suonava (dal 1967 al
1973) nel quartetto di Jan Garbarek.

Con il Seminario ritorna l’immancabile rassegna di concerti che
ogni sera (con inizio alle 21:30) aggiungera’ un tocco di spettacolarita’ alle
giornate di studio. Proseguendo il percorso delle ultime edizioni, il
cartellone, che oltre a Nuoro prevede date a Bitti, Oliena, Onani’,
Orosei e
Posada
, dedica un particolare spazio a gruppi e progetti di musicisti che
in passato hanno frequentato i corsi nuoresi. La regola vale gia’ per i due set
della serata inaugurale (mercoledi’ 22 agosto), nel cortile della Casa
natale di Grazia Deledda
, come sempre “palco centrale” dei
concerti in programma a Nuoro: reduce dall’esibizione che dieci giorni prima li
vedra’ di scena al festival Time in Jazz di Berchidda, apre, come da tradizione,
il gruppo formato dai migliori allievi della passata edizione dei seminari, che
stavolta risponde al nome di Six in the City, ovvero Elena Urru
(voce), Elias Lapia (sax), Giovanni Scotta (piano), Simone
Albanese
(chitarra), Sabrina Damiani (contrabbasso) e Edoardo
Luparello
(batteria). A seguire, riflettori puntati sul quintetto di
Fulvio Sigurta’,
“miglior nuovo talento” nel sondaggio della rivista Musica Jazz, un
trombettista che ha iniziato a studiare jazz nel 1998 con Paolo Fresu. Ad
affiancarlo sul palco, James Allsopp al clarinetto basso, Federico
Casagrande
alla chitarra elettrica, Timothy Giles alla batteria e,
al contrabbasso,
Sebastiano Dessanay, altro musicista passato attraverso i corsi di Nuoro.

Cagliaritano ma da tempo attivo in Inghilterra, quest’ultimo sara’ ancora al
centro dei riflettori la sera dopo (23 agosto), ma stavolta in Piazza
Funtana Manna a Onani’ e nelle vesti di leader, per proporre il
repertorio del suo recente album “Songbook volume two”, alla testa di
un organico con Gianluca Corona alla chitarra, Alessandro Di Liberto
al pianoforte, Pierpaolo Frailis alla batteria e nuovamente Fulvio
Sigurta’
alla tromba.

In Inghilterra (a Londra) risiede e opera da anni anche Tommaso
Starace
, protagonista del concerto di venerdi’
24 a Posada

(presso la Casa delle Dame), primo appuntamento “in decentramento”
della rassegna. Il sassofonista italo-australiano dirige stabilmente due
quartetti, uno inglese, l’altro italiano, con Michele Di Toro al piano, Attilio
Zanchi
al contrabbasso e Tommy Bradascio alla batteria: la stessa
formazione, piu’ il vibrafonista britannico Roger Beaujolais come
“guest”, con cui ha registrato il suo quinto album, “Simply
Marvellous” (un tributo alla musica di Michel Petrucciani), e che lo
accompagnera’ in questa trasferta in terra sarda.

Di nuovo a Nuoro, la rassegna presenta sabato 25 una produzione
originale tutta all’insegna della voce che vede insieme, per la prima volta,
alcune cantanti legate a vario titolo ai seminari nuoresi: Marta
Raviglia
, Alessia Obino, Francesca Corrias e Rossella Faa. Ad accompagnarle una sezione ritmica d’eccezione composta
da tre dei docenti dei corsi invernali di Nuoro Jazz: il pianista cagliaritano Alessandro
Di Liberto
, l’algherese Salvatore Maltana al contrabbasso e il
batterista sassarese Luca Piana. Dopo gli esperimenti degli anni scorsi
del Trumpet Meeting e del Sax Meeting e’ dunque la volta del Nuoro Jazz Vocal
Summit
.

Per Marta Raviglia, altri
suoni e altre atmosfere, la sera dopo (26 agosto) a Orosei, nello
spazio della Casa Cabras, tappa abituale della rassegna. La cantante,
improvvisatrice e compositrice, frequenta da sempre musiche avventurose, come
quelle del duo
Morfeo di
cui condivide le sorti con il sassarese
Manuel Attanasio,
anche lui esploratore delle possibilita’ espressive della voce: improvvisazione
vocale, oggetti, campionatori e multieffetti sono l’armamentario del sodalizio
artistico, che per l’occasione coinvolgera’ anche le coreografie di Alessandra
Mura
.

Completa l’ideale “capitolo” dedicato agli ex allievi del Seminario
Jazz di Nuoro Riccardo Pittau, trombettista sardo (di Guasila), classe 1973, dall’ampio
e variegato bagaglio di esperienze e collaborazioni che vanno dal jazz di
ricerca a quello piu’ tradizionale, dalla salsa caraibica alla musica balcanica.
Il 29 agosto, a Bitti, affiancando alla sua tromba anche loops e
campionamenti, Riccardo Pittau si presenta alla testa della sua Congregation,
con Joraku Gianni Gebbia al sax alto, Vincenzo Vasi al basso
elettrico, theremin e voce, Francesco Cusa alla batteria e alle
percussioni e Paolo Angeli con la sua originalissima chitarra sarda
preparata.

Nel frattempo la rassegna avra’ sfogliato altre pagine. Il 27 agosto
doppio appuntamento a Nuoro: in mattinata, Paolo Fresu si esibisce en solitaire per i pazienti e il
personale dell’ospedale San Francesco, ritornando cosi’, a distanza di un
anno, in una delle tappe “fuori programma” di “!50”, il
giro di Sardegna in musica con cui il trombettista ha voluto festeggiare i suoi
cinquant’anni. In serata, nel piu’ consueto spazio dei cortili di Casa
Deledda
, riflettori puntati sul quintetto Apogeo di
Giovanni Tommaso: un
gruppo, varato nel 2007, che nel nome richiama esplicitamente il Perigeo, la
storica formazione jazz-rock di cui il contrabbassista toscano fu fondatore. Ma
se la dimensione elettrica era la cifra di quell’esperienza, Apogeo si presenta
invece come un progetto acustico, con l’unica eccezione della chitarra
elettrica di Bebo Ferra in un organico che vede Daniele Scannapieco
al sax, Claudio Filippini al pianoforte e Alessandro Paternesi
alla batteria.

E a proposito di Bebo Ferra, due diversi impegni attendono l’indomani (martedi’ 28)
il chitarrista cagliaritano (ma da tempo trapiantato a Milano): nel pomeriggio
(ore 16), sara’ il protagonista assoluto del concerto a Badu ‘e Carros,
consueto appuntamento che ogni edizione di Nuoro Jazz riserva ai detenuti del
carcere cittadino; poi, in serata, ritornera’ sul palco di Casa Deledda,
stavolta insieme a Riccardo Fioravanti (contrabbasso) e Stefano Bagnoli
(batteria) nei ranghi del quartetto di
Mattia
Cigalini
, giovanissimo sassofonista
piacentino (classe 1989), qui alle prese con il suo nuovo progetto: A Bad
Romance, una rivisitazione di pezzi pop di Shakira, Jennifer Lopez, Rihanna,
Black Eyed Peas, Katy Perry e Lady Gaga, assieme a brani nuovi dello stesso
Cigalini, uno dei migliori talenti della nuova generazione di jazzisti secondo
la critica specializzata.

L’ultima tappa in decentramento, il 30 agosto, e’ a Oliena: nel
paese alle pendici del Monte Corrasi e’ di scena l’Easy Clan di Stefano
Pastor
(violino, voce), George Haslam (sax), Steve Waterman
(tromba), Roberto Bonati (basso) e Carlo Sezzi (batteria, altro
ex allievo dei corsi nuoresi), un gruppo anglo-italiano che unisce potenza e
freschezza nella sua miscela free-jazz-rock. Con loro un famoso musicista e
deejay che spazia dal jazz all’hip hop, il newyorchese Napoleon Maddox.

Per i suoi impegni conclusivi la rassegna ritorna a Nuoro. Venerdi’ 31,
sceso dalla cattedra della sua masterclass, Arild
Andersen
sale sul palco del Teatro Eliseo,
degna cornice per il suo concerto in duo con
Paolo Fresu.
Classe 1945, jazzista dell’anno nel 2008 per la prestigiosa Academie du Jazz
francese, il contrabbassista norvegese e’ tra i musicisti piu’ prolifici della
scuderia ECM, con una ventina di album pubblicati da leader. Arild Andersen e
Paolo Fresu si conoscono musicalmente e collaborano da tempo col pianista e
compositore greco Vangelis Katsoulis in concerto e in studio di registrazione,
ma hanno suonato in duo solo poche volte: un motivo di piu’ per non mancare
all’appuntamento di fine agosto a Nuoro.

Come l’anno scorso, il capoluogo barbaricino sara’ anche il “teatro”
del saggio finale, il primo settembre, che suggella ogni edizione
del Seminario coinvolgendo allievi e docenti dei corsi: un centinaio di
musicisti, distribuiti in vari organici e impegnati in un percorso musicale
articolato in tappe e situazioni differenti per sonorita’ e atmosfere, che
stavolta ruotera’ intorno alla piazza intitolata a Sebastiano Satta.

Invariata rispetto all’anno scorso, la retta per frequentare il seminario
Seminario Nuoro Jazz e’ di duecentocinquanta euro, ridotta a duecento
euro per chi si iscrive entro il 30 giugno. Costa invece centoventi
euro
la frequenza della sola masterclass di Arild Andersen. Per
informazioni e iscrizioni, la segreteria dei corsi risponde allo 078436156
e all’indirizzo di posta elettronica nuorojazz@entemusicalenuoro.it.

La ventiquattresima edizione del Seminario e la rassegna Nuoro Jazz sono
organizzati con il contributo del Ministero per i Beni e le Attivita’
Culturali
, della Regione Autonoma della Sardegna (Assessorato allo
Spettacolo e Attivita’ Culturali e Assessorato al Turismo) e della Fondazione
Banco di Sardegna
, con la collaborazione dell’Istituto Superiore
Regionale Etnografico
e dei Comuni di Nuoro, Bitti, Oliena,
Onani’, Orosei e Posada.

www.entemusicalenuoro.it

 

* * *


Ente Musicale di Nuoro
tel. 0784 36 156
E-mail: nuorojazz@entemusicalenuoro.it

Ufficio stampa:
RICCARDO SGUALDINI
tel. 070 34 95 415
cell. 347 83 29 583
E-mail: tagomago.1@gmail.com


 

XXIV
Seminario Nuoro Jazz

ideato e coordinato da Paolo Fresu
Nuoro, Scuola Civica di Musica “Antonietta
Chironi”, 22 agosto   1 settembre 2012

Scuola Civica “Antonietta Chironi”

Nuoro, 22 agosto – 1 settembre

CORSI STRUMENTALI E TEORICI – MUSICA D’INSIEME

Paolo Fresu
tromba e flicorno

Maria Pia De Vitocanto jazz
Elisabetta Antoninicanto jazz
Riccardo Parrucciflauto e tecnica Alexander
Tino Tracanna
sassofono

Marcella Carboni – arpa jazz
Tomaso Lama
chitarra

Roberto Cipelli
pianoforte

Attilio Zanchi
basso e contrabbasso

Corrado Guarino
musica d’insieme

Luca Bragalini
storia del jazz

Ettore Fioravanti batteria
Bruno Tommaso
armonia

G. Agostino Frassettotecnica dell’improvvisazione

CORSI MONOGRAFICI
Luca Bragalini
“Tra popular Music e Jazz viaggiando in treno”

Bruno Tommaso
“Il jazz e il muro di Berlino”

30 agosto
MASTERCLASS SULLA MUSICA TRADIZIONALE
Paolo Angeli

28 – 30 agosto
MASTERCLASS INTERNAZIONALE
Arild Andersen

 

“COME UN RACCONTO CHIAMATO JAZZ”

dal 29 agosto al 3 settembre
* VII SEMINARIO SULLA FOTOGRAFIA JAZZ
a cura di Pino Ninfa

VII SEMINARIO SUL BAILE FLAMENCO
Corso per principianti a cura di Ada Grifoni

Corso avanzato a cura di Elena Vicini

 


 

Festival Nuoro Jazz 2012
Nuoro (Casa Deledda e Teatro Eliseo), Bitti,
Oliena, Onani’, Orosei e Posada

22 Agosto   1 Settembre 2012

 

22 agosto NUORO   casa Deledda
Six in the city
Gruppo Borsisti 2011
(Produzione originale)
Elena Urru – voce
Elias Lapia – sax
Simone Albanese – chitarra
Giovanni Scotta – pianoforte
Sabrina Damiani – contrabbasso
Edoardo Luparello – batteria

Fulvio Sigurta’ Quintet
House of Cards

Fulvio Sigurta’ – tromba
James Allsopp – clarinetto basso
Federico Casagrande – chitarra elettrica
Sebastiano Dessanay – basso
Timothy Giles – batteria

 

23 agosto ONANI’   Piazza Funtana Manna
Sebastiano Dessanay Quartet con Fulvio Sigurta’
Songbook
Fulvio Sigurta’ – tromba
Gianluca Corona – chitarra elettrica
Alessandro Di Liberto – pianoforte
Sebastiano Dessanay – contrabbasso
Pierpaolo Frailis – batteria

 

24 agosto POSADA   Casa delle Dame
Tommaso Starace Quartet e Roger Beaujolais

Tommaso Starace – sax
Roger Beaujolais – vibrafono
Michele Di Toro – pianoforte
Attilio Zanchi – contrabbasso
Tommy Bradascio – batteria

25 agosto NUORO   casa Deledda
Nuoro Jazz Vocal Summit
(Produzione originale)
Marta Raviglia – voce
Rossella Faa – voce
Alessia Obino – voce
Francesca Corrias – voce
Alessandro Di Liberto – pianoforte
Salvatore Maltana – contrabbasso
Luca Piana – batteria

 

26 agosto OROSEI   Casa Cabras
Marta Raviglia – Manuel Attanasio duo
Marta Raviglia – voce
Manuel Attanasio – voce
con le coreografie di Alessandra Mura

27 agosto NUORO   Ospedale S. Francesco

Paolo Fresu

27 agosto NUORO   casa Deledda
Giovanni Tommaso
Apogeo
Daniele Scannapieco – sax
Bebo Ferra – chitarra elettrica
Claudio Filippini – pianoforte
Giovanni Tommaso – contrabbasso
Alessandro Paternesi – batteria

28 agosto NUORO   Carcere di Badu ‘e Carros

Bebo Ferra

28 agosto NUORO   casa Deledda
Mattia Cigalini trio con Bebo Ferra
A Bad Romance
Mattia Cigalini – sax
Bebo Ferra – chitarra
Riccardo Fioravanti – basso
Stefano Bagnoli – batteria

29 agosto BITTI
Riccardo Pittau
Congregation
Riccardo Pittau – tromba, beyond organ, loops e
campionamenti

Joraku Gianni Gebbia – sax alto, rumore bianco

Paolo Angeli – chitarra sarda preparata
Vincenzo Vasi – basso elettrico, theremin, voce

Francesco Cusa – batteria, percussioni

30 agosto OLIENA
Easy Clan Quintet feat Napoleo Maddox
Stefano Pastor – violino, voce
Steve Waterman – tromba
George Haslam – sax
Roberto Bonati – contrabbasso
Carlo Sezzi – batteria
feat. Napoleon Maddox – deejay, vocalist and loops

 

31 agosto NUORO   Teatro Eliseo
Arild Andersen – Paolo Fresu duo

Arild Andersen – contrabbasso
Paolo Fresu – tromba

1 settembre NUORO   Piazza Sebastiano Satta

Concerto Saggio finale
(Produzione originale)