UMBRIA JAZZ 2011: AHMAD JAMAL

0
208

Ahmad Jamal, piano
James Cammack, contrabbasso
Herlin Riley, batteria
Manola Badrena, percussioni

Importantissimo il suo contributo allo sviluppo del pianoforte jazz perchè di fatto Jamal è stato uno degli inventori della formula del trio pianistico moderno, uno dei primi ad avere avuto il coraggio di innovare, differenziandosi dallo stile boppistico introdotto sul pianoforte da Bud Powell. Erede di una tradizione pianistica fondata da Nat King Cole, con il suo stile percussivo, le bellissime aperture melodiche, l’ uso magistrale, poderoso della sinistra (tutte qualità amate da Miles Davis, solitamente non tenero con i colleghi musicisti), fanno del pianista originario della Pennsylvania un pianista spettacolare, dinamico, che avvince e diverte. La sua tecnica gli ha guadagnato i più svariati appellativi: Il profeta, Il maestro, L’architetto, L’uomo con due mani destre. Dal vivo è impressionante il carisma del capogruppo, con il suo modo di suonare che non assomiglia a nessuno.