Umbria Jazz 17 dal 7 al 16 luglio. A Norcia anteprima l’1 e 2 luglio.

0
190

Dal 7 al 16 luglio Umbria Jazz 17 andrà in scena a Perugia, con un’anteprima a Norcia, nel weekend dell’ 1 e 2 luglio.

La vicinanza della Fondazione Umbria Jazz alle zone colpite dal terremoto, torna a farsi palese, dopo l’evento dello scorso settembre ad Assisi ed il concerto di Pat Metheny, tenutosi al Teatro Lyric di Assisi lo scorso 4 maggio; i proventi di ambo le iniziative, sono stati totalmente destinati alle popolazioni colpite dal sisma, in quanto gli artisti hanno prestato la loro opera gratuitamente.

 

A Norcia si esibiranno i Funk Off, la marching Band ormai emblema di UJ, che colorerà le strade della città con le  sue briose marcianti; il presidente onorario di UJ, Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana, che intratterranno il pubblico con i classici della canzone napoletana; gli Accordi Disaccordi, talentuoso trio ben noto agli habitué di Umbria Jazz, apprezzati per il loro coinvolgente jazz gitano. Ed ancora i Gam Scorpions, un progetto nuovo e ‘del cuore’ del pianista Giovanni Guidi, che accoglie alcuni giovani rifugiati dell’Africa Occidentale; completano il Cast i britannici Brand New Heavies, che proporranno il loro Acid jazz e nu soul.

 

UJ a Perugia offrirà un cartellone variegato, per accontentare non soltanto gli appassionati del jazz, ma della musica nella più ampia accezione del termine: all’Arena Santa Giuliana il programma si apre il 7 luglio con i Kraftwerk, icona del punk/rock inglese degli anni Ottanta; si chiude il 16 luglio con il Brazilian Meeting tra l’Hamilton de Hollanda Trio ed Egberto Gismonti, con uno special guest, il pianista Stefano Bollani.

Sempre all’Arena, si esibiranno tanti grandissimi nomi del jazz mondiale: il Wayne Shorter Quartet, Chuco Valdes e Gonzalo Rubalcaba, Dee Dee Bridgewater, Fabrizio Bosso e l’Orchestra di Paolo Silvestri – che omaggeranno Dizzy Gillespie- , l’Hiromi Duet ed Angelique Kidjo, Enrico Rava ed il Tomasz Stanko Quintet, Jamie Cullum ed i Lettuce, Brian Wilson ed un tributo al cantautore Luigi Tenco da parte di grandi nomi del pop e del jazz italiano: Gaetano Curreri, Gino Paoli, Giuliano Sangiorgi, Paolo Fresu, Mauro Ottolini e Danilo Rea.

Interessanti e di gran qualità anche gli appuntamenti proposti al Teatro Morlacchi, dove si potremo applaudire Gianluca Petrella, Simona Molinari, il Paolo Fresu ed Uri Caine Duo, l’Enrico Intra Trio, l’omaggio a Piazzolla di Daniele Di Bonaventura e dell’Orchestra da Camera di Perugia, il trio Tommaso/Marcotulli/Paternesi, il Nonet di Francesco Cafiso, gli omaggi a Monk della Lydian Sound Orchestra e dei 5 pianos per cinque grandissimi pianisti: Kenny Barron, Cyrus Chestnut, Benny Green, Eric Reed e Dado Moroni.

Tanta musica gratuita per le strade, dove si marcerà con i Funk Off; sul grande palco di Piazza IV Novembre, ai Giardini Carducci, luogo di ritrovo e ristoro del festival, dove si esibiranno, tra gli altri, i Sammy Miller & The Congregation, i Gangbe’ Brass Band, gli Accordi Disaccordi ed i Sugarpie & The Candymen.

Il connubio tra musica e buon cibo umbro si rinnova alla Bottega del Vino ed al Ristorante La Taverna, mentre arte, storia e note si incontrano alla Galleria Nazionale dell’Umbria.

 

Programma completo e prevendita biglietti: www.umbriajazz.com