CRISTIANO STOCCHETTI QUARTET | Travels

0
211

Cristiano Stocchetti Quartet
Travels
Robin Hood Records
2011

Travels e’ il primo lavoro da solista di Cristiano Stocchetti, che viaggia nel tempo e nelle svolte della sua vita a bordo di un sax tenore, primo e unico amore del momento. E dietro corrono Valerio Silvestro al piano, Marco Galero al basso ed Emiliano Barrella alla batteria.


Silvestro e’ stato il maestro di tutta la band ed in questo progetto ha portato tutta la sua esperienza di pianista jazz e pop.



 


Le citazioni temporali sono di tutto riguardo ai grandi della storia del jazz.


Partiamo con Equinox di Coltrane. L’intro del brano fa esplicito riferimento al famoso “triangolo equilatero” di Coltrane, l’intervallo di terza minore su cui ha basato tutta la sua poetica rivoluzionando la storia del jazz dagli anni ’50 in poi. Nei successivi cinque minuti il brano esplora le possibili varianti di questo linguaggio con momenti piu’ o meno felici e con un sound collettivo che all’orecchio suona come ancora in ricerca.



 


Facciamo un piccolo passo indietro nel tempo con Scrapple from the Apple di Parker.


Nel ’45 Parker si inventa il bebop diventando un punto di riferimento per la beat generation e in questo brano Stocchetti mette in evidenza l’attualita’ di questo linguaggio attraverso un arrangiamento funky.



 


Le sonorita’ Breckeriane miste al groove di Joshua Redman sono riconoscibili in Travels e My One And Only Love. È probabilmente questo l’ambito in cui Stocchetti puo’ trovare la sua strada e la sua ispirazione. I suoni caldi del suo sassofono, la lirica poetica del suo fraseggio si espandono in totale sinergia con la sensibilita’ umana e musicale che emerge anche dalle sue recenti interviste: “e’ questo che mi affascina del jazz: la capacita’ di raccontare storie e mondi diversi“.


Un ultimo breve viaggio, omaggiando stavolta lo strumento della voce e’ in Smoke gets in your eyes, cantata da Loredana Lubrano. Questo conferma l’intenzione di sperimentare a mente aperta tutti gli stimoli culturali e creativi a disposizione. Il disco e’ un buon lavoro di volonta’ e di ricerca, la struttura della band e’ abbastanza solida ma si percepisce poco amalgama e i passaggi di agilita’ risultano a volte un pò ingessati.


In ogni caso la speciale stoffa di un musicista e’ riconoscibile anche dalla sua capacita’ critica e autoanalitica. Sempre in una precedente intervista Stocchetti dice di Travels: “il progetto nasce dalla necessita’ di mettere un punto fermo nella mia crescita musicale. Un modo per fotografare quello che ho maturato per ripartire“. E noi staremo dietro al suo sax tenore in attesa di interessanti evoluzioni.






Musicisti:
Loredana Lubrano, voce on track 6
Cristiano Stocchetti, sax tenore
Valerio Silvestro, piano
Marco Galero, basso
Emiliano Barrella, batteria

Brani:


01. Equinox


02. Scrapple from the Apple


03. Estate


04. Sardu


05. Smoke gets in your eyes


06. Travels


07. Triste


08. My one and only love


Distribuzione: Believe Digital per Robin Hood Records



 


Links:


Facebook: cristiano stocchetti quartet


Myspace: http://www.myspace.com/home#!/cristianostocchetti
Robin Hood Records: www.robinhoodrecords.com


Personal manager Nicoletta Ferace: nicolettaferace@gmail.com