TIME OUT REWIND alle Arti di Maggio 2012

0
217

Comunicato stampa
redazione Cultura e Spettacoli


L’Associazione Seventh Degree Dell’università di Salerno


Presenta



TIME OUT REWIND
Derive tra band emergenti


Arti di Maggio 2012


Il centro storico il nostro palcoscenico



Salerno, sabato 16 giugno piazza Cavour ore 21 INGRESSO LIBERO



Dal Latin jazz alla “Controfase” dei Paranza Vibes


Sabato 16 giugno Arti di maggio si riappropria della piazza, con il Davide Cantarella Quartet e il folk esotico del gruppo picentino



Doppio appuntamento sabato 16 giugno con la musica di Arti di Maggio la kermesse promossa dall’Associazione Seventh Degree dell’Università di Salerno, presieduta da Liberato Marzullo e diretta da Antonello Mercurio, sostenuta dal comune di Salerno, in sinergia con il Conservatorio Statale di musica “G.Martucci”, che ritorna in piazza con Time Out Rewind. A piazza Cavour, a partire dalle ore 21, serata Jazz-Folk quale recupero della giornata dedicata alla Musica so/mmersa, derive tra band emergenti, un concerto nato in collaborazione con la Corner vibes TV e presentato da Deg e Michela D’Alessandro di radio MPA, annullato nel cartellone ufficiale per cattivo tempo. Ad aprire la serata sarà il Davide Cantarella Latin jazz Quartet, composto dal leader alle percussioni, Francesco Pappaletto alle tastiere, Silvio Ariotta al basso e Pasquale Di Lascio, ancora alle percussioni. Davide Cantarella diverrà messaggero di certo latin-jazz, che parte dalla rivoluzione della bossa-nova un termine che significa “aggeggio nuovo”, un aggeggio esteticamente violento in Brasile, perchè così fortemente ricco in musicalità, creatività e sentimento filosofico, che non potrà peccare di quel fondamentale componente di Hazardous, esprimendosi in quella lingua e in quel ritmo, così fascinosamente amalgamati, per incontrare il jazz vibrante, in un complesso esercizio di traduzione, composizione e interpretazione, intrecciato in moods, dominati da puzzle formati da coordinate di reperti che, incrostano il contenitore musicale di questo quartetto, impossibili da gerarchizzare, ma di semplice comunicabilità, che sarà capace di offrire la percezione di un ordine capace di catalogare sentimento e sensazioni, riconducendoci in un micro-universo risolto e funzionante. Non mancherà il coinvolgente omaggio a Cuba, l’isola nella musica o della musica, grandi pezzi di terra circondata dal mare, che trovano nella propria identità una incredibile forza creativa. Un’isola che è abituata a ricevere, proprio come un porto, ad accogliere l’elemento straniero e ad assorbirlo, fino a trasformarlo in qualcosa di proprio. Ma che si chiami son, o salsa, mambo o cha cha, o come si voglia, Cuba è musica che racconta della vita, che celebra il ritmo del corpo. E’ una musica strutturata per raccogliere energia, per comunicarla, “dividerla” e restituirla collettiva attraverso la danza. E’ una musica che non separa mai il divertimento e l’ “impegno”, anche quando è apparentemente priva di significati, è la musica dell’ “Incontro”, alla quale è stata affidata il gran finale della serata. Il duo canadese si è qui rivelato artigiano di toni e timbri, armonie e “disarmonie”. A chiudere la serata di Time Out Rewind saranno i Paranza Vibes un gruppo formato dai picentini Piervito De Rosa e Matteo Citro, voci che verranno supportate da Luciano Napoli al basso, Angelo Napoli alla chitarra e Carlo Salentino alla batteria, i quali, grazie al successo del film documentario “Biutiful cauntri”, sull’emergenza rifiuti in Campania, con il loro garbage sound, proporranno un’anteprima del loro ultimo lavoro discografico “Controfase” In questo quarto progetto, il forte legame con le origini si incastra in una veduta più ampia che si estende verso Est. E’ ispirato ad un dualismo di matrice orientale “Controfase”, disponibile dal 1 giugno, su etichetta Warner. Un bel salto di qualità per la band salernitana che da anni semina nel solco della musica indie, il cui segreto è la profonda stima e lealtà che lega questa formazione nata dalla voglia di usare la musica come strumento di aggregazione. Controfase perchè c’è voglia di cambiamento in tutti i sensi, dalle armonie, ai testi, sino al supporto di diffusione e distribuzione della musica perchè il nuovo disco oltre al classico CD sarà distribuito anche su di un bracciale USB contenente l’intero disco e il video del singolo Agosto ska.




L’ufficio stampa
Olga Chieffi
cell.: 347/8814172