SU LA TESTA 2011:e#8232;Al teatro Ambra di Albenga dall’1 al 3 Dicembre

0
207
Dopo l’exploit dell’anno scorso in cui il pubblico presente ha potuto strabiliarsi con l’esibizione prorompente di Raphael Gualazzi in una gustosa anteprima a pochi mesi dalla sua scoperta da parte del pubblico nazionale, l’edizione prevista per l’1, il 2 e il 3 Dicembre 2011 al Teatro Ambra ad Albenga si e’ sviluppata in maniera eccezionale.
Incontri, cortometraggi, teatro, fotografia e arte fanno da cornice alla musica, vero cuore pulsante del festival.
Un cast sopraffino che tende ancora a mischiare i generi senza paura e senza categorie legandoli stretti al concetto puro di qualita’.
Giovedi’ 1, per esempio, il classico rivisto ai tempi dei Gnu Quartet, quartetto talentuoso di Genova, si unira’ alle atmosfere scanzonate e irriverenti dei Selton, combo brasilero, e a quelle surreali e alternative di Dellera. Roberto Dell’Era, bassista degli Afterhours, ha da poco realizzato il suo primo album, molto apprezzato, e dara’ vita ad un’esibizione speciale con il violinista Rodrigo D’Erasmo (anch’egli Afterhours).
Venerdi’ 2 si cala il tris di donne con le esibizioni di Chiara Ragnini, Tori Sparks e Chiara Canzian. Chiara Ragnini ha appena vinto il premio Donida e si e’ proposta come una delle piu’ originali autrici liguri emergenti. Tori Sparks internazionalizza il festival; ella stessa porta in se le influenze del Texas e di Barcellona dove divide la sua vita artistica. Chiara Canzian ha una voce angelica e un tocco magico che cristallizza un pop d’autore comunque mai distante.
Nella stessa sera Mauro Ermanno Giovanardi, in formazione completa, perlustrera’ il meglio della canzone d’autore guidandoci con una delle voci piu’ suggestive e calde del panorama nazionale.
Sabato 3 Dicembre ci sara’ il gran finale che si accendera’ con la verve dei Les Sans Papier, simpatica band di Torino, fino ad innescarsi con il pop d’autore della fresca Amelie, cantante milanese di grande impatto. La stessa sera saranno due assi del calibro di Roberto Angelini e Pier Cortesuugtge, per l’occasione riuniti nel progetto Discoverland, a dar nuova linfa ai classici della musica italiana nelle loro versioni distorte ed eteree. Infine un finale coinvolgente con la Banda Elastica Pellizza, combo genuino e talentuoso, gia’ miglior band emergente al Tenco 2008.
Un programma di intensa qualita’ arricchito dalle immancabili sorprese che questo festival ogni anno prepara e dalle iniziative per gli emergenti come il Su la testa contest e le incursioni teatrali preparate (?) da attori locali e  curate dal regista Enrico Aretusi.
Quest’anno come se non bastasse Su la testa si apre al cinema con un riconoscimento speciale per il regista Adriano Sforzi, che, dopo il David di Donatello per il suo cortometraggio “Jody delle giostre”, sta facendo strage di premi e riconoscimenti.
Non manchera’ un animato dopo festival in perfetta continuita’ con le precedenti edizioni presso uno storico palazzo del centro storico di questa cittadina che per tre giorni va oltre se stessa. 

info e biglietti
Mail. zoo@albenga.com

_______________
Ufficio stampa
PROTOSOND POLYPROJECT – www.protosound.net
L’ALTOPARLANTE – www.laltoparlante.it