SUFJAN STEVENS | Songs For Christmas Vol. 8

0
188

Sufjan Stevens
Songs For Christmas Vol. 8
Asthmatic Kitty Records
2008

A quanto pare l’evento natalizio ha un significato e un posto davvero speciale nel playground di Sufjan Stevens se e’ vero che resta l’unico appuntamento sicuro con l’arte e il genio del musicista originario di Detroit. The Avalanche, il suo ultimo disco di registrazioni in studio, e’ ormai vecchio e lontano un paio d’anni mentre per quanto concerne il megalomane progetto dei cinquanta album da dedicare a ogni singolo Stato dell’Unione il ruolino di marcia e’ ancora fermo a due titoli (Michigan del 2003 e Illinois del 2005). Salda e prolifica sembra invece la prassi di celebrare il Natale confezionando e donando a parenti e amici un album in edizione limitata composto esclusivamente di carole e tradizionali canti natalizi. Ricordiamo ancora il magnifico box antologico sul tema pubblicato nel 2006, per un totale di quarantatre brani cronologicamente ripartiti in cinque volumi. Adesso e’ la volta di questo Songs For Christmas Vol. 8 che reca come sottotitolo “Astral Inter Planet Space Captain Christmas Infinity Voyage”, indicativo di come si possa benissimo considerare la Sacra Nativita’ un mistero in se stesso spirituale ma in qualche modo anche “alieno”, extraterrestre sotto tutti i punti di vista. Stevens ne rende perfettamente l’idea confezionando sette titoli dal mood etereo e trascendentale, sofficemente intergalattico e tridimensionale come solo il Nostro e’ capace di fare. Elementi devozionali, evangelici e profetici sono infatti una costante esplicita o sottintesa nella sua produzione, espressivamente condotta sui sentieri di un folk-pop deliziosamente arrangiato in mise acustica, orchestrale, elettrica ed elettronica. Il folklore e la tradizione popolare costituiscono certo l’anima di tante carole natalizie, ragion per cui Stevens sguazza in un universo confortevole, privo di segreti per questo menestrello postmoderno, autentico artigiano della melodia sia in chiave magniloquente che in tono preziosamente semplice e raccolto. Cosi’ le sette tracce di Songs For Christmas Vol. 8 esercitano sull’ascoltatore un fascino irresistibile, essendo non semplici riproposizioni di temi e motivi noti quanto piuttosto trasfigurazioni di armonie celestiali e dolcemente malinconiche secondo un’ottica sperimentalmente trasognata, strumentalmente variopinta e percettivamente dislocata in un “outer space” liturgicamente gioioso e ipnotico. Tra i brani piu’ interessanti sfilano i cinque minuti surreali e cosmici di Angels We have Heard On High, che potrebbero benissimo stare nella vena dei Flaming Lips piu’ toccanti e visionari, le voci bianche e le avvolgenti trame elettroniche/robotiche di Do You See What I See? e la coppia di brani originali in linea con il tema: la liquida e sentimentale Christmas In The Room che si libra su un leggiadro tappeto di flauti, accordi di piano e sinusoidali linee di tastiera e soprattutto quel gioiello di ascesi brass-folk-pop intitolato The Child With The Star On His Head, una minisuite di tredici minuti che procede delicatamente scomposta, tra languide chitarre acidamente elettriche, timbri country-gospel-folk, febbrili movimenti di ottoni e fiati e sottili effetti cibernetici. Un bellissimo regalo di Natale.


 


 




Voto: 8/10


Genere: Experimental Folk-Pop / Songwriting


 


 




Musicisti:


Sufjan Stevens – vocals, piano, guitar, bass, electronics, keyboards, banjo,


glockenspiel, chimes, drums.


 


 




Brani:


01. Angels We Have Heard On High


02. Do You See What I See?


03. It Came Upon A Midnight Clear


04. Christmas In The Room


05. Good King Wenceslas


06. Joy To The World


07. The Child With The Star On His Head


 




Links:


Sufjan Stevens: www.sufjan.com


Asthmatic Kitty Records: www.asthmatickitty.com