Rocky Horror Live al Teatro LinearCiak

0
236

Data: 27/02/2016
Città : Milano - Milano (Lombardia)

Live Theatre, dopo i sold-out registrati la scorsa stagione, torna a Milano al Teatro LinearCiak sabato 27 febbraio con ROCKY HORROR LIVE – CONCERT TRIBUTE, la trascinante  rivisitazione in chiave moderna del “The Rocky Horror Show” di Richard O‘Brien. Il musical, fedele all’originale nello script, porta sul palco l’energia e la trasgressione dello spettacolo rock cult per eccellenza, che negli anni ’70 stravolse e reinventò l’estetica horror tra b-movie e il film d’autore.

Il regista, Lorenzo Fusoni, riporta in scena ROCKY HORROR LIVE – CONCERT TRIBUTE con un cast rinnovato di undici attori, uno sfrenato corpo di ballo e un’orchestra di otto elementi: suonato e cantato interamiente dal vivo lo spettacolo mantiene i testi delle canzoni in lingua originale.

Oltre ad essere gradita la partecipazione in costume da parte del pubblico, la regia è impostata in maniera da favorire al massimo l’audience participation secondo le regole internazionalmente consolidate del midnight show. E naturalmente ci sarà per tutti l’opportunità di incontrare l’ambiguo Dr Frank’n’Furter (interpretato dallo stesso Fusoni), la coppia di fidanzati “perbene” Brad e Janet (rispettivamente Diego Razionale e Giada Panato), l’intransigente Professor Scott (Diego Sala), il maggiordomo Riff Raff (Roberto Di Stano) con l’incestuosa sorella Magenta (Lucia Maggi), e poi l’inarrestabile Columbia (Monica Ruggeri), il Criminologo (Dario Di Stano), Eddie (Michael Omassi) e naturalmente il muscolosissimo Rocky (Alessandro Fiorani) la creatura costruita in laboratorio da Frank’n’Furter.

Sul palco, oltre agli undici interpreti, un corpo di ballo che fa da sfondo a quasi ogni scena, l’accompagnamento di un’orchestra di otto elementi.

La musica è travolgente, un rock aggressivo capace di mescolare una lucida trasgressione alle arie classiche di Broadway. Quasi tutti i brani dello spettacolo originale sono diventati dei classici: dall’openin’ Science Fiction, dall’irresistibile showstopper Time Warp all’assolo di Frank Sweet Transvestite, alla diabolica e scatenata Hot Patootie (che peraltro aprì a Meatloaf la strada verso un successo mondiale).

Lo score è dirompente, un rock aggressivo capace di mescolare una lucida “disubbidienza” alle arie classiche di Broadway. Quasi tutti i brani sono diventati degli evergreen: dall’openin’ Science Fiction all’irresistibile showstopper Time Warp, dall’assolo di Frank Sweet Transvestite alla diabolica e scatenata Hot Patootie (che peraltro aprì a Meatloaf la strada verso un successo mondiale).

Due ore di musica live, due ore di ritmo serrato che conquistano il pubblico promettendo fedeltà assoluta all’estetica horror glam e alla cultura camp, kitsch e pop.