Rayo ci racconta il suo progetto musicale

0
153

Classe 2000, Rayo è un cantautore italiano che sin da piccolo ha trovato nella musica il colore della vita. inizia a suonare la chitarra da autodidatta a circa 12 anni. Durante l’adolescenza scrive le sue prime canzoni in lingua inglese, ispirandosi principalmente alla musica pop internazionale con influenze r&b, talvolta condite da indie e alternative rock. Dopo il diploma di maturità decide di intraprendere un percorso di studi incentrato sulla musica, in particolare riguardo alla produzione di musica elettronica e successivamente frequenta un corso per tecnico del suono. Nel 2022 inizia a scrivere in italiano e frequenta corsi sul songwriting, in particolare quello di Jacopo Ratini. Nel settembre dello stesso anno inizia a collaborare con Paci Ciotola. Entrambi hanno avuto un ruolo rilevante per la sua crescita artistica, aiutandolo a poter esprimere al meglio il suo mondo interiore. Nel Gennaio 2023 esce il primo singolo figlio di questa collaborazione, BUIO, seguito poi da FOSSI e NERUDA. Rayo si ispira alle penne di Blackbear, Frah quintale e Harry Styles. Inguaribile romantico, gioca con le vibrazioni dei suoni per esprimere la sua nostalgia.

Abbiamo intervistato Rayo per conoscerlo meglio:

Perché hai scelto di chiamarti proprio “Rayo”?

Il mio nome d’arte mi ricorda la mia infanzia: Rayo significa “fulmine” in spagnolo e il fulmine è il simbolo di Flash, il mio supereroe preferito. È un omaggio a lui e a quel bambino che desiderava essere l’uomo più veloce del mondo. È in spagnolo perché ho iniziato a scrivere le mie prime canzoni durante una vacanza a Tenerife, è un posto che ho nel cuore.

C’è stato un momento, in particolare, che ti ha fatto capire che volevi avviare un tuo progetto o è stato qualcosa di progressivo?

Questa realizzazione è stata progressiva, l’ho sempre sentito dentro di me, come una musica di sottofondo, fin da quando ho iniziato a scrivere. Col tempo il volume ha cominciato ad alzarsi sempre di più fino a diventare impossibile da ignorare.

Nel 2022 hai frequentato un corso di songwriting con Jacopo Ratini. Ce ne parli un po’?

Nel marzo del 2022 ho deciso di voler cambiare la lingua delle mie canzoni e passare dall’inglese all’italiano. Su instagram seguivo già Jacopo e decisi di contattarlo per farmi aiutare in questa transizione. Le lezioni sono adatte a tutti, sia a chi è alle prime armi e sia a chi è un po’ più avanzato. Mi ha dato una spinta importante ed infatti gliene sono immensamente grato. Potete trovarlo su instagram @accademiadelsongwriting

Che musica stai ascoltando in questo periodo?

Ultimamente sto ascoltando molto Alternative rock; Dominic Fike, The 1975, Machine Gun Kelly ed Harry Styles.

C’è un artista con cui vorresti condividere il palco?

Ce ne sono tre con cui mi piacerebbe condividere il palco: Blackbear, The 1975 ed Harry Styles. Oltre ad essere alcuni dei miei artisti preferiti sono anche quelli che mi hanno ispirato di più e per me sarebbe un onore immenso avere la possibilità di essere sullo stesso palco con loro.

Grazie ed un saluto a tutti da Rayo