PROGRAMMAZIONE dell’ALEXANDERPLATZ per il mase di MAGGIO – Roma, 6-30 maggio 2009

0
232

Mercoledi’ 6 Maggio
FRANCESCO BEARZATTI TRIO
Francesco Bearzatti : sax tenore
John B. Arnold: batteria
Luca Bulgarelli: contrabbasso

Francesco Bearzatti e’ nato in Italia ma ormai vive stabilmente a Parigi. Vincitore di vari premi mondiali vanta  collaborazioni in tutto il mondo tanto da essere considerato uno dei maggiori esponenti del sax moderno. In queste serate mostrera’ la sua versatilita’ musicale suonando  standars e brani originali con un trio d’eccezzione, formato dall’eclettico e originalissimo John B. Arnold alla batteria (nipote del compositore Americano Hogy Carmichael e l’eccellente Luca Bulgarelli al contrabbasso, collaboratore di Roberto Gatto e Sergio Cammariere da anni.


Giovedi’ 7 Maggio
TRICYCLES
Maurizio Giammarco: sax tenore, soprano, pedali, effetti
John B. Arnold: batteria, campioni, computer
Dario Deidda: basso

Formazione classica del jazz moderno, il trio sax, basso e batteria, codificato da Rollins, Coltrane e Coleman sul finire degli anni ’50, permette ai musicisti di esprimersi al massimo grado, sia sul piano armonico e formale che su quello squisitamente strumentale. Il suono di Tricycles e’ il diretto risultato di una lunga e feconda frequentazione umana ed artistica, avviatasi fin dai tempi dell’uscita del libro di Giammarco “Sonny Rollins, lo Zen e l’arte della manutenzione del sax”, quando il trio, a nome del sassofonista,proponeva rivisitazioni rollinsiane. Da allora la naturale compatibilita’ dei tre musicisti si e’ evoluta nel tempo muovendosi alla ricerca di una propria identita’. Pur attingendo a un vasto repertorio di composizioni originali e classici del jazz, le performances di 3cycles sono ora sempre piu’ caratterizzate da ampi e importanti spazi d’improvvisazione e pianificazione estemporanea. Situazioni musicali programmate si alternano dunque ad altre piu’ sperimentali in un fluido continuum narrativo, alla tessitura del quale contribuiscono in maniera determinante i suoni campionati di John Arnold, le incredibili risorse armoniche e i suoni spesso manipolati del basso elettrico di Dario Deidda  e le sortite “fuori programma” di Giammarco al sintetizzatore. L’attuale musica di questo trio e’ dunque il frutto di un lavoro collettivo, dove i ruoli spesso si scambiano, e le invenzioni estemporanee viaggiano su un piano assolutamente paritetico.


Venerdi’ 8 Maggio
TIME OUT TO PLAY
CARLA MARCOTULLI eamp; DICK HALLIGAN
Carla Marcotulli: voce
Dick Halligan: pianoforte
Marco Siniscalco: basso elettrico
Marco Rovinelli:batteria

Questo nuovo progetto musicale nasce dall’incontro dei due musicisti dalla spiccata individualita’ creativa. Nuove idee per un jazz moderno, in grado di coniugare una preparazione professionale di spessore ad una freschezza di stile capace di rendere trasparente e leggera una trama musicale che solo una personalita’ artisticamente matura puo’ tessere. E che ha trovato terreno fertile nella Marcotulli, interprete di tutto rispetto in ambito jazzistico e forte di una solida preparazione classica.


Sabato 9 Maggio
ECRU presenta CanteMimi’ VIAGGIO D’AMORE
PROGETTO DI RICERCA MUSICALE E OMAGGIO A MIA MARTINI
Antonella De Grossi : voce
Maurizio Lazzaro : chitarra e oud
Sergio Quarta: percussioni
Pierpaolo Ranieri: contrabbasso

Dopo mesi passati a Los Angeles, Dick Halligan torna a riproporre le sue personali e ricercate musiche per la voce di Carla Marcotulli. L’impegnativo progetto che lo scorso anno e’ culminato con la pubblicazione del disco “How can I get to Mars?” vede i due artisti protagonisti di importanti concerti in giro per l’Italia, ma ora e’ il momento di un TIME OUT, una pausa rispetto al rigore della musica per archi che caratterizza il disco, e’ tempo di suonare per divertirsi e divertire. E’ questo l’intento del concerto che si terra’ all’Alexanderplatz il prossimo 8 maggio con Dick Halligan al piano, Marco Rovinelli alla batteria,  Marco  Siniscalco al basso e Carla Marcotulli voce.


Domenica 10 maggio
MILENA ANGELE’ QUINTET
Milena Angele’: sassofono tenore
Enrico Bracco: chitarra
Edoardo Ravaglia: pianoforte
Stefano Nunzi: contrabbasso
Andrea Nunzi: batteria

Milena Angele’, musicista romana diplomata in sassofono, arrangiamento e composizione jazz a Santa Cecilia” e’ una voce nuova nel panorama jazzistico capitolino. Finalista in vari concorsi italiani come solista e come compositrice,ha all’attivo alcune incisioni discografiche con orchestre. Presenta il suo primo progetto personale partecipando al prestigioso festival “Donne in jazz” nel 2008 e nuovamente nel 2009 con grande consenso di pubblico e critica. La formazione e’ un quintetto dalle sonorita’ moderne che utilizza l’impasto timbrico del sax con la chitarra proponendo un repertorio composto da brani originali e opere di compositrici contemporanee come Maria Schneider e Mercedes Rossy.


Lunedi’ 11-martedi’ 12-mercoledi’ 13 maggio
GIROTTO – QUIQUE SINESI – BRUHN
DISCO “DOS SOLES
Javier Girotto: sax soprano, flauti andini
Quique Sinesi: chitarra, ronroco, charango
Martin Bruhn: percussioni

Il trio con il disco “Dos Soles” offre un vasto repertorio di brani originali che vanno dal folclore argentino (Chacareras, zambas, cuecas,ecc..) al tango (milonga,ecc..), stili musicali che si mescolano con l’originalita’ della libera espressione, l’ improvvisazione timbrica e la vitalita’ ritmica. Il trio acustico offre gli elementi per far incontrare il jazz con il folclore argentino e creare in questo modo momenti legati alla tradizione e al linguaggio moderno .  Un viaggio tra note e cultura di Buneos Aires, New York ed il vecchio continente, tra tradizione e sperimentazione.


Giovedi’ 14 -venerdi’ 15 maggio
CIANCAGLINI HOMAGE TO MINGUS
Pietro Ciancaglini: contrabbasso
Paolo Recchia: sax alto il 15 maggio Daniele Tittarelli: sax alto
Max Ionata: sax tenore
Pietro Lussu: piano
Walter Paoli: batteria

Proprio all’aura di Charles Mingus – uno dei suoi idoli come strumentista, compositore e organizzatore di situazioni sonore – e’ diretta l’attenzione di Pietro Ciancaglini, contrabbassista versatile e poliedrico forte di numerose collaborazioni e partecipazioni con importanti musicisti dell’ambito jazzistico e non solo. Al Mingus uomo, asceta, che suonava quasi come se stesse facendo vibrare la sua anima, dedica un progetto in quintetto avvalendosi di alcuni tra i migliori jazzisti attivi nel panorama italiano, ognuno con propria identita’ e bagaglio musicale. Il quintetto regala un repertorio complesso e variegato, che pesca in ogni piega del repertorio multicolore del contrabbassista e genio afro-americano, con brani riarrangiati e riadattati per la formazione, ma mostra anche inesauribile sete di novita’ con riletture complesse e partiture originali dello stesso Ciancaglini.  A fine Maggio uscira’ il suo nuovo disco “Reincarnation of a lovebird” .


Sabato 16 Maggio
Javier Girotto: sax soprano, flauti andini
Luciano Biondini: fisarmonica
Martin Bruhn: percussioni


Domenica 17 maggio
ELGA PAOLI QUARTET
Elga Paoli: piano e voce
Giorgio Rosciglione: contrabbasso
Alessandro Marzi: batteria
Massimo D’Avola:  sax

Elga Paoli presenta “Profumo di Jazz” una proposta di brani originali a cavallo tra il Jazz e la canzone di autore, sincopati da brevi interventi poetici.


Lunedi’ 18 Maggio
DISCO “DOS SOLES
Javier Girotto: sax soprano, flauti andini
Quique Sinesi: chitarra, ronroco, charango
Martin Bruhn: percussioni
Il trio con il disco “Dos Soles” offre un vasto repertorio di brani originali che vanno dal folclore argentino (Chacareras, zambas, cuecas,ecc..) al tango (milonga,ecc..), stili musicali che si mescolano con l’originalita’ della libera espressione, l’ improvvisazione timbrica e la vitalita’ ritmica. Il trio acustico offre gli elementi per far incontrare il jazz con il folclore argentino e creare in questo modo momenti legati alla tradizione e al linguaggio moderno .  Un viaggio tra note e cultura di Buneos Aires, New York ed il vecchio continente, tra tradizione e sperimentazione.


Martedi’ 19 Maggio
Norma Beatriz Santillo in “Algo Diferente”
Norma Beatriz Santillo: voce
Natalio Luis Mangalavite: pianoforte
Michele Ascolese: chitarra
Piero Salvatore: violoncello

Un viaggio nel cuore  del Tango da Gardel fino a Piazzolla passando per Eladia Blazquez e i contemporanei Ruben Juarez e Cacho Castana. Una genuina rappresentazione di un popolo pertanto non manca  un “bolero”cugino fratello del tango e un capolavoro della musica folklorica argentina “Alfonsina y el mar”.Dicono che in Argentina tutto puo’ cambiare tranne il tango e Astor Piazzolla a infranto questa regola; incorporando al tango un poco di jazz e un poco di musica classica ha raggiunto un risultato formidabile e allo stesso tempo innovatore.Fortunatamente il Tango non e’ stato indifferente al suo poeta e scrittore contemporaneo Jorge Luis Borges che ha detto “Il tango e’ la realizzazione argentina piu’ diffusa, quella che con insolenza ha prodigato il nome argentino sull’asse della terra”.Alcune delle sue opere portano la musica di Astor Piazzolla.Anche una sua piccola poesia c’e’.
 

Mercoledi’ 20 Maggio
FIVE STEPS
Roberto Giaquinto – batteria
Francesco Ponticelli – contrabbasso
Claudio Filippini – pianoforte
Gianluca Vigliar – sax
Francesco Poeti – chitarra

Quintetto formato da cinque giovani musicisti, ciascuno dei quali ha gia’ all’attivo numerose collaborazioni. In un incontro di personalita’ musicali ben definite, il gruppo eseguira’ composizioni originali e standard jazz alternate da momenti di improvvisazione libera che daranno vita ad un suono intenso ed innovativo.


Giovedi’ 21 Maggio
RICK PELLEGRINO  HOT CLUB D’ITALY
Rick Pellegrino: violino
Riccardo Biseo: pianoforte
Giuseppe Bassi: contrabbasso
Gege’ Munari: batteria


Venerdi’ 22 Maggio
ENZO SCOPPA QUINTET
Enzo Scoppa:
Pietro Iodice:
Giambattista Gioia:
Claudio Colasazza:
Francesco Puglisi:
Sabato 23 Maggio


Domenica 24 Maggio

Lunedi’ 25 Maggio
ANDREA LUBRANI TRIO
Andrea Lubrani: piano
Steve Laye: contrabbasso
Fabio Testaferrata : batteria
Andrea Lubrani, pianista e compositore romano, presenta  “NOTHING BY CHANCE”  un prezioso e intenso album inciso e pubblicato da Alfamusic nel 2008, basato su brani originali nei quali riecheggiano le due anime del compositore:gli studi classici e il feeling jazzistico. Le sonorita’ rimangono nel solco della tradizione, accennando al blues, allo swing e al latin jazz; il rincorrersi dei temi appare sempre immediato  e deduttivo. Il trio si avvale del solido e creativo apporto dell’inglese Steve Laye al contrabbasso e di Fabio Testaferrata alla batteria.


Martedi’ 26 Maggio
STEFANO CICCONETTI QUINTET “le canzoni del jazz”
Cinzia Baldana : voce
Enrico Ghelardi : saxe’s
Lorenzo Ditta:  piano
Paolo Grillo: contrabbasso
Stefano Cicconetti:  batteria

Si esegue un repertorio di brani d’autore italiani (De Andre’; Concato; B. Martino;), ed internazionali,( Beatles; Gershwin;), alternate a composizioni strumentali originali  dei musicisti.   L’idea e’ quella di porre il concetto di melodia, al centro della composizione ed arrangiamento, utilizzando il veicolo del jazz, in tutte le sue sfumature, e possibilita’ tonali e modali.
Possiamo anche descrivere questa musica, come un quadro, dipinto in stili diversi, dall’impressionismo, all’espressionismo, in un continuo gioco di equilibri creativi, coerenti tra loro. La band, ha prodotto il primo CD, nel novembre del 2008.  


Mercoledi’ 27 Maggio
Pino Sallusti: contrabbasso
Claudio Corvini: tromba
Massimiliano Filosi: sax alto
Marco Conti: sax tenore
Marco Guidolotti: sax baritono
Andrea Frescaroli: piano
Gianni Di Rienzo: batteria

Il progetto di Pino Sallusti si sviluppa essenzialmente in sonorita’ hard bop, non disdegnando escursioni in ambito modern jazz, con composizioni originali nella maggior parte del repertorio, ma anche con omaggi a grandi del jazz come Art Blakey (con brani come Caravan e Ugetsu), Horace Silver (Sister Sadie), Eddie Harris (Freedom Jazz Dance), e a compositori come Burt Bacharach (con un arrangiamento di Wifes and Lovers).I solisti sono sempre scelti in base alla pertinenza del brano, rendendo le timbriche delle composizioni comunque diverse all’orecchio dell’ascoltatore, restituendo inoltre un effetto alternato sia di una big band che di una small band. La formazione del gruppo, che e’ composto da musicisti con esperienza consolidata e molto attivi nel panorama jazzistico nazionale, prevede, oltre a Pino Sallusti al contrabbasso, Claudio Corvini alla tromba, Massimiliano Filosi al sax alto, Marco Conti al sax tenore, Marco Guidolotti al sax baritono, Andrea Frascaroli al piano e Gianni Di Renzo alla batteria.


Giovedi’ 28 maggio
LUCIANO LETTIERI QUARTET
Luciano Lettieri: chitarra
Ettore Gentile: pianoforte
Marco Fratini: contrabbasso
Andrea Nunzi: batteria

Questo quartetto che ha come leader il  chitarrista Luciano Lettieri propone un repertorio di brani originali e standards.  Creativita’ e interplay sono l’essenza di questo progetto in cui e’
importante la tradizione ed e’ sempre ben presente lo spirito del blues.


Venerdi’ 29 maggio

Sabato 30 maggio
NICOLA ANGELUCCI 4ET THE FIRST ONE
Roberto Terenzi : piano
Paolo Recchia : sax
Francesco Puglisi : contrabbasso
Nicola Angelucci : batteria

Giovane batterista dall’esperienza ormai consolidata, sideman di molti tra i piu’ interessanti leader del Jazz, quali Benny Golson , Steve Grossman, Sonny Fortune, George Garzone, Wess Anderson, Joel Frahm, Jim Rotondi, John Hicks, Jeremy Pelt, Bob Mintzer, Mike Stern, intraprende la strada da band leader proponendo brani inediti, standards ed originals con personali arrangiamenti. Nonostante la sua giovane eta’ ha al suo attivo piu’ di 20 dischi come sideman. Di prossima uscita il suo primo lavoro da leader “The First One”. Il progetto nasce con l’intento di omaggiare la tradizione jazzistica, alla quale e’ strettamente legato, senza tralasciare l’originalita’ della musica, del sound della band e la creativita’ di ogni singolo musicista. Dinamiche, poliritmie e swing sono caratteristiche che vanno a formare un quartetto d’eccezione, compatto e affiatato, entro il quale gli artisti hanno ampi spazi per esprimere la propria personalita’ musicale.



Alexanderplatz Jazz Club
Via Ostia, 9 – Roma 00199
per informazioni e prenotazioni: 06.39742171
apertura ore 20:30 – inizio concerti ore22:00