CAMILLA BATTAGLIA | “Perpetual Possibility” all’AgaveMi di Milano

0
293

Camilla Battaglia ha ormai lasciato il porto sicuro dell’ambito prettamente Jazzistico, per navigare le acque tempestose della sperimentazione e della ricerca musicale.

Venerdi 8 Ottobre ha portato in scena negli spazi di AgaveMi “Perpetual Possibility”, performance dedicata ad alcuni passaggi contenuti nei versi dei Quattro Quartetti di T.S. Eliot

In un set di circa 1 ora, scandito da una suite suddivisa in 8 temi, ha esplorato il materiale poetico di Eliot elaborando dal vivo la sua voce con l’utilizzo di pedali, effetti elettroacustici e vari supporti elettronici.

Si sono così alternati momenti densi di elettronica, delay e ripetizioni a dimensioni scarne dove il testo prende la scena e la voce si riappropria di una intimità più che mai musicale.Il risultato è una narrazione sonora onirica ed ipnotica che ha ammaliato il pubblico presente in sala, dall’impatto emotivo non comune; testimonianza ne è stato anche il tesissimo silenzio che ha accompagnato i secondi immediatamente successivi la fine del set.

Tutto questo è possibile grazie  alle portentose qualità vocali  di Camilla Battaglia e al lavoro di ricerca timbrica, strumentale e compositiva già emersi del resto nei due dischi che la vocalist e compositrice, classe 1990, ha inciso da band leader per l’etichetta discografica Dodicilune: “Tomorrow” nel 2016 ed “Emit-Rotator Tenet” nel 2018; in quest’ultimo in particolare si coglie già “lo spirito” di quello che poi sarà il lavoro che ha dato vita a “Perpetual Possibility”.

E’  prevista per Maggio 2022 l’uscita dell’ incisione discografica di questo progetto.

Un menzione particolare va ad Andrea Marinelli, artista ed agitatore culturale, che negli spazi di AgaveMi, sta coraggiosamente proponendo, concerti, mostre e performance artistiche che difficilmente troverebbero spazio altrove.

 

Camilla Battaglia “Perpetual Possibility” per voce sola e live electronics
8 ottobre 2021, AgaveMi-Restaurant Club via Morghen 10,Milano
Dir. Artistica Andrea Marinelli