ARNOLD MARINISSEN | Percussionist Songs

0
231

Arnold Marinissen
Percussionist Songs
BVHaast
2005

“Le percussioni possono suonare, ma puo’ un percussionista suonare?”. Una collezione di lavori per percussioni, voce ed elettronica interpretata da uno eccezionale ed effervescente percussionista olandese, Arnold Marinissen, mette alla prova questa domanda con esiti alquanto sorprendenti. Il primo cd di questa collezione e’ interamente dedicato a Kurt Schwitters, figura centrale del movimento Dada, attivo nelle arti visive e nella poesia. Ursonate, uno dei suoi lavori chiave, e’ una sonata del tutto atipica in cui si ripetono, in forma quasi esasperata, brevi “cellule compositive” che danno vita ad una forma suonata di oltre quaranta minuti. Il confine tra parola e musica, e tra musica che genera parola e parola che genera musica, e’ inesistente. L’esecuzione di Marinissen, altamente complessa sul piano vocale, trasmette un valore fortissimo al lato ritmico-percussivo. Messinissen insiste sull’iterazione, sulla modificazione, sull’espansione della parola, non musicale, facendola diventare suono a tutti gli effetti, dunque anche melodia e canzone. L’esecuzione e il pezzo sono straordinari da ogni punto di vista.
Il secondo cd della collezione contiene pezzi molto diversi tra loro, ma tutti assolutamente contemporanei. Festival dello scrittore e commediografo olandese Kees van Kooten, pezzo assurdo e stampalato in cui si annuncia l’arrivo di un meraviglioso giovane artista, si alterna alle Miniatures I, II, III per voci dello stesso Marinissen, interpretate usando una registrazione multi canale. Seguono Songs I-IX per un attore/percussionista, un lavoro semiteatrale scritto dal compositore americano, poeta e percussionista Stuart Smith. Magico e stregante il pezzo commissionato, modellato e interpretato dal soprano Barbara Hannigan e Marinissen. Christian Wolff apparentemente virando su un versante “classico” presenta quattro Percussionist Songs che rivelano molto piu’ di quanto non paia sulle prime. Al giovanissimo compositore neo zelandese Michael Norris ha commissionato un nuovo lavoro per “saw and tape”, dieci minuti di impressionanti equilibrismi sonico-percussivi. Pezzo visionario per l’effetto in flexion e deformante del metallo. Chiude un utopico John Cage con il suo Story per quattro voci, tutte affidate a Marinissen. Se studiate o amate le percussioni questa collezione e’ di imprescindibile valore.



 


Musicisti:
Arnold Marinissen – percussioni e voce
Kees van Kooten – voce [CD 2, 2]
Barbara Hannigan – soprano [CD 2, 14]

Brani:
CD 1
Kurt Schwitters – Ursonate (1922-1932)
01. Part I – 15.57
02. Part II – 4.32
03. Part III – 2.35
04. Part IV – 17.57


CD 2
01. Arnold Marinissen – Miniatuur I – 1.44
02. Kees van Kooten – Festival – 4.58
03. Arnold Marinissen – Miniatuur III – 1.16
04. -12. Stuart Smith – Songs I-IX for an actor/percussionist – 9.00
13. Arnold Marinissen – Miniatuur II – 1.56
14. Ron Ford – Follow the Flight – 7.34
15. Michael Norris – in flexion for saw and tape – 10.05
16.-19. Christian Wolff – Percussionist Songs IV, III, VI and VII – 8.46
20. John Cage – Story from Living Room Music – 1.59


Links:
BVHaast:
www.bvhaast.nl
Arnold Marinissen: www.arnoldmarinissen.com