BUTCH MORRIS | Nublu Orchestra Conducted By Butch Morris

0
279

Butch Morris
Nublu Orchestra Conducted By Butch Morris
Nublu Records - distr. Self
2007


È quasi impossibile incatenare Lawrence D. “Butch” Morris a una scena o a una determinata corrente musicale. Lo diresti piuttosto una mina vagante nel cuore di uno scenario espressivo globale in cui e’ bandita qualsiasi forma di pregiudizio estetico, un genio compositivo e organizzativo il cui ruolo forzatamente tirannico di capo-orchestra e’ invece ispirato da un reale sentimento di apertura democratica nei confronti di qualsiasi linguaggio musicale e patrimonio culturale. In tutti i suoi progetti e nelle oltre centosettanta conductions varate nei quattro continenti, Morris ha condotto i musicisti che hanno avuto la pazienza di credere in lui e nel suo celeberrimo sistema di direzione in territori sonori vergini nonche’ a risultati sorprendenti. A parte la confidenza e la routine esperita nel passato con musicisti quali David Murray e J. A. Deane, la Nublu Orchestra e’ il gruppo/ensemble con cui Butch Morris ha piu’ lavorato, provato e suonato negli ultimi tre anni. Il luogo in cui si e’ cementificato questo rapporto e’ ovviamente il famoso club di tendenza newyorkese posto nella 62ma Avenue dell’East Village a Manhattan, quartier generale di band acclamate quali Wax Poetic, Kudu, Love Trio, Forro In The Dark, I Led Three Lives, Brazilian Girls e Our Theory ed epicentro propulsore della piu’ elettrizzante scena afro-bossa-dub-dance statunitense. Sobillato senza neanche troppa forza dal trombettista Ilhan Ersahin, fondatore del Nublu e badleader dei Wax Poetic, Morris ha dunque coagulato intorno a se’ i principali elementi degli organici sopracitati e alcuni musicisti spesso ospiti/animatori dei programmi concertistici del Nublu per dar vita a un laboratorio performativo che aprisse ancor piu’ gli schemi della conduction, facendoli lievitare e frullare inisieme ai generi di punta del locale. La risposta e il gradimento entusiastici del pubblico hanno poi fatto si’ che Morris e la Nublu Orchestra entrassero in studio per incidere l’album in questione, senza mezzi termini uno dei lavori piu’ riusciti e trasversali dell’ultimo Butch Morris. Diversamente dalle performance dal vivo, caratterizzate da un suono piu’ aspro e sperimentale e temi ciclici piu’ prolungati, il disco propone una dozzina di brevi brani e composizioni che potrebbero benissimo trasformarsi in hit e remix (fine e trattamento che poi effettivamente alcuni di essi hanno subito). La coniugazione di conduction e forma canzone conduce cosi’ a una brillante resa sonora in cui palpitano in egual misura blackness electro-jazz e dubstep, rocksteady e latin-chill out, amalgamati con acidi riflessi funky e avveniristiche tappezzerie digital-hip hop. Immaginifiche e spettacolari le armonie orchestrali a la Ellington e lo swing mingusiano di L.E.S Gardens e Sketches Of NYC, i calienti astrattismi technoidi e i vaporosi ottoni jazzy di Downstairs, i notturni contrasti pop e afroamericani di City Light, la bossanova vocale e le linee no wave-acid funk di Here Comes The Man, come anche superbo e’ il chill out-jazz virato noir di Sciubba Diving. Un disco di grande impatto, energia e ritmo, ma anche una lezione straordinaria di come il linguaggio orchestrale e il lessico simbolico/gestuale della conduction sappiano rimettersi in gioco sotto le direttive di un Butch Morris sempre piu’ attuale e profetico.


 


 




Voto: 8,5/10


Genere: Avant Electro-Jazz, Pop-Funk, Bossa-Dance / Conduction


 


 




Musicisti:


Butch Morris – conduction


Jesse Murphy – doublebass


Didi Gutman – keyboards


Aaron Johnston – drums


Sabina Sciubba – vocals, speech


Eddie Henderson – trumpet


Ilhan Ersahin – tenor sax, reeds


Graham Haynes – flugehorn


Chantal Ughi – vocals, speech


Jonathan Haffner – alto sax


Zeke Zima – electric guitar, electronics


Doug Wieselman – electric guitar


Kirk Knuffke – trumpet


Kenny Wollesen – drums


Sylvia Gordon – vocals, keyboards, sampler


Derek Nievergelt – electric bass


Michael Kiaer – electric bass


Mauro Refosco – percussions


Daniel Jodocy – percussions


 


 


 


 




Brani:


01. Sciubba Diving


02. L.E.S Gardens


03. Here Comes The Man


04. Sketches Of NYC


05. Downstairs


06. Ladies


07. Let’s Do It


08. City Light


09. We Are The Ones


10. Steppin’ On Toes


11. Under Siege


12. Food Good


 


 




Links:


Butch Morris: www.conduction.us


Nublu Orchestra: www.nubluorchestra.com


Nublu Records / Club: www.nublu.net