MUSICULTURA e il PREMIO SISME

0
376

Ai migliori interpeti delle Audizioni Live il Premio Sisme:
un omaggio ai venti anni di Musicultura


Un microfono altamente professionale Shure SM 58, in versione speciale per Musicultura 2009 omaggia i migliori interpreti


 


Con queste Audizioni Live stanno arrivando i primi riconoscimenti per gli artisti in concorso a Musicultura 2009. A chiusura di ogni giornata di Audizioni viene infatti assegnato il “Premio Sisme” all’esibizione con la migliore interpretazione fra le cinque in concorso: un microfono, ShureSM58, che quest’anno si presenta, nella versione speciale limitata, con il logo Musicultura 20nnale.
È la giuria tecnica del festival, presieduta dal Direttore Artistico Piero Cesanelli, a decretarne l’assegnazione, che però, sottolineano i giurati, non avrà alcuna influenza sull’andamento del concorso e sulla scelta dei sedici finalisti.
Il microfono è un omaggio dalla Sisme, società marchigiana di strumenti musicali, che da diversi anni è al fianco di Musicultura come partner tecnico, fornendo tecnici e materiali e consentendo così ai musicisti di esprimersi al meglio sul palco, alla giuria e al pubblico di ascoltare nelle migliori condizioni le canzoni che vengono presentate.
Il Premio è un simbolo dell’obiettivo che  Musicultura persegue fin dalle sue origini, e cioè dare spazio ai nuovi talenti musicali, facendo sentire loro tutto il proprio sostegno. Ma è anche uno stimolo, per chi se lo aggiudica, a perseverare nelle proprie fatiche artistiche. Non c’è sempre una connessione tra i vincitori del premio Sisme e il superamento delle audizioni, ma per due anni consecutivi esso si è rivelato  di buon auspicio: a vincerlo anche Pilar, nel 2007, e Folco Orselli, nel 2008, che sono poi stati proclamati vincitori assoluti nelle serate finali delle rispettive edizioni.
Un porta fortuna, quindi, e per questo ventennale del Festival, un ricordo speciale della loro partecipazione a Musicultura.
Claudio Bulgari, ingegnere della Sisme, con un pizzico di orgoglio per aver contribuito alla crescita di questa manifestazione, non può che: “fare gli auguri sia a Musicultura, per il raggiungimento della 20  edizione, sia ai partecipanti, che di certo se sono giunti a questa prima fase del concorso è per aver proposto parole e musica di grande qualità”.


Una conferma della volontà comune di Musicultura e della Sisme, di promuovere quanto più possibile, al di là degli esiti del concorso, le capacità artistiche dei molti giovani talenti giunti alle Audizioni.
Nei giorni passati, a conquistare questo titolo sono stati: Le Core (Gubbio – Pg), Paolo Agnello (Genova), Paola Angeli (Bologna), Areamag (San Cesareo – Rm), Carmine Torchia (Sersale – Cz), Naif (Quart – Ao), Erica Mou (Bisceglie – Ba) e VersoEst (Roma).


L’ultima assegnazione sarà domenica 15 febbraio, con il pomeriggio di Audizioni che inizierà alle 17.15. A contenderlo saranno gli ultimi quattro artisti in gara: Giuliano Contardo (Torino), Cordepazze (Casteltermini – Ag), Manupuma eamp; the Bullets (Milano) e Giulia Tripoti (Roma).


Terminata anche l’ultima assegnazione del Premio Sisme, non rimarrà che attendere l’annuncio dei sedici finalisti, prevista per le prossime settimane.